Il sito per le imprese che operano con l’estero

Scheda Paese Emirati Arabi Uniti

Gli Emirati Arabi hanno un complesso sistema per la gestione del potere attraverso la federazione dei 7 Emirati. Abu Dhabi è l'Emirato più esteso e insieme a quello di Dubai raccolgono circa i 2/3 dell'intera popolazione. E' in questi due centri che si concentra il potere politico del paese.

Gli Emirati Arabi Uniti continuano ad essere uno dei paesi con il maggiore reddito pro capite al mondo e con una crescita economica sostenuta principalmente dal petrolio, ma che negli anni si sta rapidamente diversificando.

Il Pil pro capite  supera i 48.000 $ all'anno. Tuttavia non esiste una reale redistribuzione della ricchezza soprattutto per il fatto che l'85% della forza lavoro del paese è straniera. Infatti il 21% della popolazione interna vive al di sotto della soglia di povertà.

Gli Emirati continuano ad avere una solida stabilità politica garantita dal fatto che meno del 20% della popolazione residente è cittadina e quindi riceve sovvenzioni e benessere da parte dello Stato. Per questa ragione gli Emirati sono divenuti in tempi recenti un ottimo luogo per gli investitori arabi fuggiti dalle rivoluzioni del Nord Africa e dall'instabilità siriana e libanese.

La diversificazione in campo economico, in particolare nel settore finanziario e degli investimenti, ha fatto emergere il paese come un hub economico nella regione e per molti aspetti anche a livello globale.

Negli Emirati Arabi Uniti il livello di corruzione è decisamente basso sia in termini reali sia in termini di percezione: Fondazioni quali la Heritage Foundation ha collocato gli Emirati al 35esimo posto tra i paesi più virtuosi al mondo, con un netto miglioramento avuto nel 2012.

Il clima per il business negli Emirati Arabi Uniti è tendenzialmente positivo: facilità all'import/export, sistema di tassazione, flessibilità nella determinazione della paga gli elementi positivi. Tuttavia esistono elementi che influenzano negativamente il business e tra questi una stretta legislazione sul lavoro, una scarsa disponibilità di personale specializzato e problemi di carattere burocratico.

Le prospettive del paese in numerosi settori a partire da quello turistico e dell'edilizia sono rosee, senza dimenticare il maggiore settore trainante del paese che è quello degli idrocarburi e delle infrastrutture ad esso collegate.

(Informazioni aggiornate a luglio 2012)