Il sito per le imprese che operano con l’estero

Bank Payment Obligation (BPO)

Nuovo strumento di pagamento che dovrebbe affiancare (e forse un giorno sostituire), nelle prassi del commercio internazionale, le tradizionali lettere di credito. La BPO, che dovrebbe  consentire di coniugare i benefici tipici della lettera di credito con la snellezza e velocità delle operazioni in open account, si configura come un impegno di pagamento irrevocabile assunto da una banca nei confronti di un’altra banca. Tale impegno viene assunto dalla banca che emette la BPO (banca emittente) su richiesta dell’acquirente e comunicato, tramite la piattaforma digitale di Swift, T.S.U. (Trade Services Utility), alla banca del venditore (banca beneficiaria).

Sulla piattaforma T.S.U. vengono specificate le condizioni (sotto forma di dati trasmissibili mediante il sistema di messaggistica interbancaria di Swift) soddisfatte le quali la banca emittente procederà al pagamento della BPO alla banca beneficiaria. La BPO dovrebbe consentire una pressoché completa dematerializzazione dei flussi di informazione interbancari necessari per l’emissione, il matching e il pagamento dell’importo della transazione, con un notevole risparmio in termini di costi e di tempo.