Il sito per le imprese che operano con l’estero

DSP - Diritto Speciale di Prelievo

Le Convenzioni internazionali sui trasporti stabiliscono che il vettore è tenuto a risarcire il valore integrale della merce danneggiata (perduta o avariata) solo in caso di dolo o colpa grave, mentre pongono dei limiti al risarcimento del danno in caso di colpa non grave.

Il risarcimento, in questo secondo caso, è fatto dipendere dal peso della merce danneggiata, e non dal suo valore intrinseco: per ogni kg lordo di merce perduta o avariata il vettore deve xxx DSP.
Il DSP è una unità convenzionale il cui valore, legato alla quotazione dell'oro e indipendente dalle fluttuazioni valutarie, è rilevabile ogni giorno sul Sole 24 Ore, pagina Mercato dei capitali, riquadro Indicatori reali.

Questi i parametri per il calcolo del risarcimento:

Convenzione di Bruxelles (trasporto via mare) 2 dsp per kg lordo, oppure 666,67 dsp per unità di carico (il più favorevole al reclamante)
Convenzione di Varsavia
(trasporto via aria)
17 dsp per kg lordo
Convenzione CMR
(trasporto via strada)
8,33 dsp per kg lordo
Convenzione Cotif/CIM
(trasporto ferroviario)
16,66 dsp per kg lordo