Il sito per le imprese che operano con l’estero

Shanghai 2010: il Padiglione Italia vince l’Expo Cup

Nell’ambito dell’Esposizione Universale di Shanghai, l’Italia si è aggiudicata la sfida tra i Padiglioni delle 32 nazioni che hanno giocato i Mondiali in Sudafrica. Secondo classificato il Padiglione inglese, terzo quello francese.

Gli utenti cinesi hanno espresso le proprie preferenze su QQ, il social network più famoso e diffuso in Cina che conta oltre 1 miliardo di iscritti.

Il Padiglione italiano non ha solo vinto l’Expo Cup: la sua pagina web, all’interno del sito della manifestazione, è stata la più visitata (31 milioni di contatti).

Anche nella classifica reale dei visitatori, l’Italia continua a essere tra i Padiglioni più apprezzati, superando i 3 milioni di visitatori nei primi mesi dell’Expo con una media di 40.000 ingressi al giorno.



Questi incoraggianti risultati testimoniano il grande interesse, in particolare da parte dei cinesi più giovani, per il Padiglione italiano che ha portato esempi concreti della propria eccellenza, dagli ambiti più tradizionali e conosciuti ai più avanzati progetti tecnologici.

L’Esposizione Universale di Shanghai

Da maggio a ottobre Shanghai ospita la prima esposizione universale incentrata sul tema della città. A confronto esperienze diverse per uno sviluppo sostenibile, conoscenze avanzate nell'ambito dell'urbanistica e nuovi approcci orientati all’habitat umano.

Duecento nazioni e organizzazioni internazionali coinvolte, oltre 70 milioni di visitatori previsti. Un record di partecipazione e pubblico mai avuto nella storia delle Esposizioni Universali.

Il Padiglione Italia - La “Città dell’uomo”

Il tema dell’Expo, “Better City, Better Life”, esalta le peculiarità tecniche, storiche e artistiche dell’Italia. Protagonista è l’uomo proiettato nel futuro che conserva la capacità di gestire gli spazi di aggregazione sociale nel rispetto dell’ambiente.

Il Padiglione Italia è una città in miniatura che racconta degli italiani, della loro creatività e della loro cultura millenaria e che rappresenta la città di Shanghai, attraverso il richiamo al famoso gioco che prende il suo nome.

Il percorso si estende su una superficie di oltre 7.000 mq. divisi su tre piani ed offre ai visitatori la possibilità di vedere le ultime evoluzioni artistiche, di prendere atto delle innovazioni tecnologiche, di provare i prodotti più rappresentativi della nostra cucina e di conoscere il patrimonio culturale italiano nelle sue più ampie sfumature.

Il progetto prevede più corpi di dimensioni diverse ed irregolari collegati da strutture-ponte in acciaio che possono essere smontati e ricostruiti in dimensione ridotta in un’altra area della città. Su tre lati dell’edificio scorre dell’acqua e l’impiego di un innovativo cemento trasparente ne esalta la luminosità.

Gli elementi fotovoltaici integrati nei vetri delle coperture esterne garantiscono un effetto schermante dalle radiazioni e il progetto illuminotecnico non solo scandisce gli spazi, ma favorisce il risparmio energetico.

Expo2010