Il sito per le imprese che operano con l’estero

Opportunità in Cina per le aziende italiane dell’hi-tech

Opportunità in Cina per le aziende italiane dell’hi-tech

Simest e Shanghai Sino-Italy Business Advisory Company hanno firmato, a marzo 2012, due accordi con il China-Italy Technology Transfer Center.

L’iniziativa intende valorizzare la presenza qualificata delle eccellenze tecnologiche italiane in Cina, specie delle imprese medio-piccole e delle start-up, anche attraverso collaborazioni finanziarie con soggetti come il Cittc.

Simest è la finanziaria controllata dal Ministero dello Sviluppo Economico che promuove l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Può acquisire partecipazioni nelle imprese fino al 49% del capitale sociale, sia investendo direttamente che attraverso il Fondo di Venture capital.

Sibac è una società di consulenza di diritto cinese costituita a Shanghai nel 2005 in joint venture tra Intesa Sanpaolo (40%), Bank of China (35%) e Simest (25%). E’ specializzata nelle normative riguardanti gli investimenti diretti esteri in Cina, nella preparazione e revisione di studi di fattibilità e business plan, nella costituzione e registrazione di joint venture e società a totale capitale straniero, nella normativa fiscale, finanziaria, valutaria e doganale.

Cittc è un centro per il supporto delle imprese italiane e cinesi, costituito a Pechino in seguito al memorandum d'intesa firmato a Roma nel 2010 dal Ministro della Pubblica Amministrazione e Innovazione e dal Ministro per la Scienza e Tecnologia cinese. Il Cittc è gestito dall’Agenzia per la Diffusione delle Tecnologie per l'Innovazione diretta dal Governo italiano e dai partner cinesi della Beijing Municipal Science and Technology Commission e mira a rafforzare la collaborazione bilaterale tra i distretti delle pmi locali e tra i parchi industriali hi-tech e a favorire il trasferimento tecnologico tra Cina e Italia.

Questi gli obiettivi strategici del duplice accordo:

  • agevolare il processo di internazionalizzazione delle Pmi  italiane nel settore cinese dell’hi-tech
  • promuovere la cooperazione internazionale tra aziende italiane e cinesi interessate a sviluppare insieme attività industriali e commerciali
  • aprire un canale di collaborazione anche per enti universitari e centri di ricerca.

Le Pmi italiane che intendono sviluppare attività industriali e commerciali in Cina nel settore hi-tech saranno guidate nella conoscenza del mercato e riceveranno servizi di consulenza e assistenza (dalla preparazione del business plan alla ricerca di partner nel paese).

Informazioni:
Simest
Gian Carlo Bertoni
g.bertoni@simest.it
Tel. 06 68635376


Paese: Cina
Settore: ICT, media