Il sito per le imprese che operano con l’estero

Bilancia dei pagamenti turistica 2013

Bilancia dei pagamenti turistica 2013

Nel periodo gennaio-dicembre 2013 le spese dei viaggiatori stranieri in Italia, per 32.989 milioni, sono aumentate del 2,9 per cento; quelle dei viaggiatori italiani all'estero, per 20.159 milioni, si sono ridotte dell'1,7 per cento. L’avanzo di 12,8 miliardi di euro (0,8 per cento del PIL) è superiore all’avanzo 2012 (11.543 milioni).

L'indagine campionaria sul turismo internazionale dell'Italia è condotta con l'obiettivo primario della compilazione della voce "Viaggi" della bilancia dei pagamenti dell'Italia, in linea con gli standard metodologici fissati dagli organismi internazionali.

Secondo i dati della Banca d’Italia, la bilancia dei pagamenti turistica ha presentato nel mese di dicembre 2013 un saldo netto positivo di 371 milioni di euro, a fronte di uno di 251 milioni nello stesso mese dell'anno precedente. Le spese dei viaggiatori stranieri in Italia, per 1.589 milioni, sono aumentate del 4,7 per cento; quelle dei viaggiatori italiani all'estero, per 1.218 milioni, sono diminuite del 3,9 per cento.

Nel periodo gennaio - dicembre 2013, limitatamente ai viaggiatori pernottanti:

  • la spesa pro capite giornaliera degli stranieri, pari a 99 euro, è aumentata del 6,4 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente; quella degli italiani all'estero, pari a 74 euro, è rimasta stabile (-0,1 per cento)
  • la durata media del viaggio per gli stranieri è stata di 6,6 giorni, mentre per gli italiani è stata di 9,5 giorni. Le spese sopra considerate escludono il trasporto internazionale.

I più assidui visitatori del nostro paese nel 2013 sono stati i tedeschi che hanno speso negli alberghi, nei musei e nei ristoranti italiani quasi 5 miliardi. Dietro di loro gli americani (4 miliardi) e i francesi (quasi 3 miliardi di euro), seguiti dai britannici con 2,3 miliardi.

Fonte: Banca d’Italia


Paese: Italia
Settore: Turismo