Il sito per le imprese che operano con l’estero

Il turismo straniero in Italia

Il turismo straniero in Italia

Nel 2012 il turismo internazionale ha proseguito la sua crescita vigorosa, lasciandosi alle spalle la flessione del 2009.

Secondo i dati diffusi dall’Organizzazione Mondiale del Turismo il comparto turistico ha vissuto nel 2012 un anno di ulteriore rafforzamento dei turisti internazionali che hanno toccato quota 1,035 miliardi, con un incremento pari al 4% rispetto all’anno precedente.

L’Europa si conferma come l’area che attrae il maggior numero di turisti (534,4 mln), seguita da Asia (233,6 mln), Americhe (163 mln), Africa (52,6 mln) e Medio Oriente (52,0 mln):

  • Europa, 52%
  • Asia e Pacifico, 22%
  • Americhe 16%
  • Africa 5%
  • Medio Oriente 5%.

Le singole aree mostrano velocità di crescita differenti: Asia e Pacifico +7%, Africa +6,4%, America +4,1%, Europa +3,4%; in controtendenza il Medio Oriente con -5,4%.

Le previsioni dell’OMT per il 2013 sono positive: la crescita di arrivi internazionali dovrebbe attestarsi a livello mondiale a +3/4%.

La destinazione Italia nel contesto internazionale

Nella graduatoria 2012 delle destinazioni turistiche maggiormente frequentate nel mondo, l’Italia si colloca al 5° posto, sia per gli arrivi internazionali, sia per gli introiti valutari, confermando la posizione del 2011.

Secondo i dati Istat provvisori, nel 2012 i flussi turistici degli stranieri in Italia sono rimasti sostanzialmente stabili: gli arrivi hanno fatto registrare un -0,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e le presenze -0,7%.

Per la Banca d’Italia, nel 2012 la spesa dei viaggiatori stranieri in Italia è stata pari a 32.066 milioni di euro, con una crescita del 3,8% (circa 1,2 miliardi di euro in più) rispetto al 2011.

Fonte: Enit


Paese: Italia
Settore: Turismo