Il sito per le imprese che operano con l’estero

Africa competitiveness report 2013

Africa competitiveness report 2013

World Economic Forum, Banca Mondiale e African Development Bank hanno pubblicato il report annuale sulla competitività africana.

Il continente africano è cresciuto in media del 5% negli ultimi 10 anni e ha saputo reagire meglio di altri alla perdurante crisi internazionale. L’attuale sfida è tradurre questo importante trend in un miglioramento delle condizioni di vita della popolazione attraverso una più equa distribuzione della ricchezza prodotta. E per raggiungere questo ambizioso obiettivo, secondo gli analisti dei tre importanti istituti internazionali che hanno curato il report, sono necessari:

  • riduzione delle barriere al commercio per incentivare gli scambi regionali e quelli internazionali
  • realizzazione di infrastrutture in grado di integrare tra loro i Paesi africani
  • assorbimento della forza lavoro (ogni anno si affacciano sul mercato del lavoro 10 milioni di giovani)
  • adozione di misure coerenti per creare un business climate più omogeneo e avanzato in grado di attrarre investimenti e know how dall’estero.

Come ben rappresentato dal grafico seguente, il Prodotto interno lordo pro capite dal 1990 è cresciuto a ritmi inferiori nell'Africa Sub-sahariana rispetto ai Paesi asiatici e all'America latina. 

L’integrazione regionale rappresenta un valido strumento per incrementare la competitività: gli scambi regionali accrescono le dimensioni dei mercati locali, aumentano i beni e i servizi disponibili e favoriscono la nascita di nuove industrie manifatturiere che rafforzano il settore produttivo privato. Questo processo virtuoso tarda ad affermarsi in Africa in particolare per la mancanza di infrastrutture adeguate.

Prosperità e crescita economica

Il Report non si limita a fornire ricette generali e a suggerire policy valide a livello continentale, ma traccia anche un profilo della competitività di 38 paesi africani.

Il cauto ottimismo, alimentato dalle performance economiche degli ultimi 10 anni, dai progressi registrati nella diffusione dell’ICT e dalle previsioni positive sui consumi è controbilanciato dal dato secondo cui dei 20 Paesi meno competitivi a livello mondiale, 14 sono africani.

Utilizzando come parametro di confronto internazionale il Global Competitiveness Index (GCI) possiamo notare che:

  • Sud Africa (52° posto) e Mauritius (54°) sono i paesi africani che meglio si classificano a livello globale.
  • Scendendo nella graduatoria troviamo un secondo gruppo di paesi che comprende Ruanda (63°), Marocco (70), Botswana (79°).
  • Il terzo gruppo è formato da: Namibia (92), Gambia (98), Gabon (99), Zambia (102), Ghana (103), Kenya (106) e Egitto (107).
  • Poi troviamo Algeria (110), Liberia (111), Camerun (112), Libia (113), Senegal (117), Benin (119) e Tanzania (120).

In considerazione dell’eterogeneità della situazione socio economica del continente, per descrivere le sfide competitive il report oltre a considerare il ranking internazionale del Fondo Monetario Internazionale (GCI), suddivide i Paesi in tre gruppi:

  • esportatori di petrolio e gas
  • economie dal reddito medio
  • economie non fragili dal basso reddito.

Questo il quadro che emerge considerando alcuni dei parametri che compongono il GCI e questa suddivisione dei paesi in gruppi.

I fattori più problematici per fare business in Africa

Per integrare i dati di sintesi che emergono dal confronto numerico dei vari parametri di competitività, gli analisti hanno anche intervistato un campione di top manager per individuare i fattori che frenano maggiormente l’avvio di attività imprenditoriali nei paesi in cui operano (Executive opinion survey).

Partendo da una lista di 16 fattori è stato chiesto agli intervistati di selezionare i 5 fattori  più critici e di ordinarli da 1 (più problematico) a 5. Accesso ai finanziamenti, eccessiva burocrazia e corruzione sono i fattori più problematici per fare business in Africa.

Il grafico rappresenta i risultati dell'indagine suddividendo il Nord Africa dall’Africa Subsahariana.

African Economic Outlook