Il sito per le imprese che operano con l’estero

Le polizze assicurative nel breve e nel medio-lungo termine

Gli operatori economici dispongono oggi di varie opzioni nella scelta della polizza export più adatta alle varie esigenze.

La Compagnia assicurativa si impegna a coprire il rischio di insolvenza qualora il debitore del suo cliente non adempia al pagamento alla scadenza prestabilita.

Breve termine

Generalmente nell’ambito dei crediti a breve termine derivanti dalla vendita di merci e servizi, le polizze assicurative hanno una durata di 12 mesi e si rinnovano tacitamente, salvo disdetta di una delle parti da comunicarsi 2/3 mesi prima della scadenza.
In questo segmento viene di norma applicato il principio della globalità in base al quale la polizza deve essere riferita a tutti i clienti dell’impresa richiedente o a loro gruppi omogenei.

Varie le combinazioni assicurative:

  • polizze multimarket che consentono di coprire insieme il mercato italiano ed estero (Gamma Armonia di Euler Hermes – Multimarket Globale di Sace BT)
  • polizze più tradizionali limitate alle sole aree geografiche di interesse (Modula di Atradius)
  • soluzioni abbastanza innovative che permettono di assicurare solo transazioni commerciali periodiche verso uno o più clienti esteri (Multiexport di Sace BT); oppure versioni base con possibilità di integrazioni aggiuntive (Prima base di Coface)
  • polizze su misura per le piccole realtà imprenditoriali con fatturati ridotti (Microimpresa di Euler Hermes – PMI di Coface)
  • polizze per aziende di grandi dimensioni o multinazionali (Global di Atradius – Omnia/Globalliance di Coface – World Policy di Euler Hermes).

La copertura di solito oscilla dall’80 al 90 per cento del credito in funzione della rischiosità del Paese di riferimento, e prevede la possibilità di abbinare ai rischi commerciali anche la copertura dei rischi politici, per la tutela contro gli interventi da parte di governi esteri, sanzioni commerciali, guerre, eventi naturali catastrofici, etc. Non tutte le compagnie assicurative prevedono però questa opzione.

Medio-lungo termine

Nell’ambito dell’assicurazione dei crediti a medio-lungo termine, con durata media compresa fra 3 e 5 anni e dilazioni di pagamento superiori ai 12 mesi, il Gruppo SACE - nonostante alcune soluzioni offerte da Coface e Atradius - rappresenta la Compagnia assicurativa italiana leader in grado di offrire diversi prodotti.

Oltre alle tradizionali operazioni commerciali assicurabili (vendita di merci-erogazioni di servizi) le polizze appartenenti a questo segmento possono coprire anche:

  • la realizzazione di studi e progettazioni all’estero
  • l’esecuzione di opere e di lavori/impianti “chiavi in mano”.

Considerato il target geografico di copertura, Paesi non OCSE, l’impresa che sottoscrive una polizza garantisce contemporaneamente i suoi crediti contro il rischio commerciale e politico.

Inoltre, accanto al rischio di insolvenza della controparte, alcune formule assicurative prevedono la copertura di ulteriori rischi quali:

  • mancato recupero dei costi di produzione
  • indebita escussione di fideiussioni
  • distruzione, requisizione e confisca dei beni esportati temporaneamente
  • mancata restituzione di cauzioni - depositi - anticipazioni.

La copertura della polizza può raggiungere un massimo del 100% sul credito garantito e un massimo del 95% sugli altri rischi menzionati.

Il rapporto impresa - Compagnia assicurativa

Sin dal primo contatto l’impresa è tenuta a fornire alla Compagnia assicurativa una serie di informazioni:

  • dati aziendali
  • contratto commerciale
  • portafoglio clienti
  • tipo di copertura assicurativa richiesta.

Dalla ricezione del “Modulo di domanda” decorre il periodo di istruttoria, ovvero la valutazione economica e finanziaria della fattibilità dell’operazione, a cui segue l’invio della proposta assicurativa con le specifiche condizioni di polizza.

L’utilizzo di apposite piattaforme online da parte di molte Compagnie non solo ha ridotto notevolmente i tempi di risposta, ma ha anche ottimizzato e accelerato la gestione successiva all’accettazione del prodotto assicurativo.
In base al tipo di polizza sottoscritta, infatti, il cliente deve comunicare il fatturato svolto attraverso notifiche che possono essere mensili, bilaterali, trimestrali o annuali. In generale, il pagamento del relativo premio avviene sulla base del fatturato effettivamente svolto nel periodo comunicato.

L’entità del premio è commisurata anche in base ai seguenti fattori:

  • Paese
  • settore merceologico
  • durata del rischio
  • tipologia della clientela
  • merito di credito della controparte
  • esperienza di vendita maturata dall’Assicurato.

L’Assicurato deve comunicare il mancato incasso del credito/rata entro un periodo di tempo prestabilito.

A seconda del tipo di polizza (debitori e Paesi) e del segmento di appartenenza (breve o medio-lungo termine) si va da un minimo di 90 ad un massimo di 360 giorni trascorsi i quali l’indennizzo viene erogato entro i 30/40/60/90 giorni successivi.

I vantaggi della Polizza Assicurativa

  • Maggiore facilità di penetrazione commerciale
  • Sicurezza dell’incasso anche in caso di insolvenza del debitore
  • Valutazione finanziaria ed economica della solvibilità e dei clienti con continuo monitoraggio
  • Recupero crediti stragiudiziale e giudiziale in Italia e all’estero
  • Migliore accesso al credito da parte del sistema bancario
  • Possibilità di smobilizzo dei crediti.

Domenico Del Sorbo