Il sito per le imprese che operano con l’estero

ELDOM italiano: quali certificazioni per esportare?

Nel settore dell'ELDOM la produzione italiana vanta molte eccellenze. La maggior parte delle aziende esporta e affronta quotidianamente i vincoli posti dalle certificazioni di sicurezza richieste dalle normative e dalle autorità dei paesi importatori.

UL International Italia, filiale dell'ente certificatore americano Underwriters Laboratories Inc., ha recentemente organizzato due workshop sulle opportunità legate all'esportazione di elettrodomestici per uso domestico e professionale.

Questi i principali argomenti trattati:

  • il sistema normativo e delle certificazioni richieste per esportare nel mercato statunitense
  • CB Scheme, un unico programma di certificazione che apre le porte di 44 Paesi
  • servizi UL relativi ai vari marchi di sicurezza internazionali.

Il sistema normativo statunitense sulla sicurezza

Negli USA le norme di sicurezza per gli elettrodomestici si declinano in rischio d'incendio, pericolo di shock elettrico e pericoli di natura meccanica. La fonte normativa di riferimento negli USA è il National Electrical Code (NEC).
Le case americane sono costruite in larga parte con legno e cartongesso, quindi a fortissimo rischio di distruzione in caso di incendio, ecco perché la legislazione è molto rigorosa su questo punto.

Per sorvegliare il rispetto della normativa entrano in gioco le Authorities Having Jurisdiction (AHJs). Si tratta di organismi locali non correlati tra loro e distribuiti in modo capillare su tutto il territorio statunitense (circa 2.300 uffici tra contee e città).
Hanno la responsabilità legale sulla non pericolosità degli apparecchi elettrici, ma spesso non hanno competenze specifiche su una normativa così vasta e complessa, e per accettare un prodotto richiedono che esso presenti dei marchi di sicurezza.

UL è uno degli enti certificatori riconosciuti dal NEC e i suoi marchi indicano che quel dato prodotto è stato sottoposto a test specifici ed è stato riconosciuto conforme alle normative.

I vantaggi dell'IECEE CB Scheme

Vero e proprio passaporto per entrare in 44 Paesi del mondo, il CB Scheme è un programma riconosciuto a livello mondiale sulla sicurezza elettrica e sulla compatibilità elettromagnetica di apparecchi elettrici per uso domestico, office, comunità e ambienti similari.
L'IECEE CB Scheme è un accordo sottoscritto dai 44 Paesi, i quali accettano reciprocamente i risultati delle prove di sicurezza effettuate sul prodotto e lo considerano conforme. Riguarda ogni categoria di materiale elettrico ed è utilizzato da più di 8.000 costruttori nel mondo.

Il sistema normativo di riferimento è quello emesso dall'IEC (International Electro-technical Commission) che elabora e pubblica norme internazionali per tutto il settore elettrico ed elettronico, dal CENELEC (European Committee for Electrotechnical Standardization) che pubblica norme europee (EN e HD) normalmente allineate alle norme IEC, includendo le deviazioni dei Paesi europei (area EFTA) e la stessa UL che elabora e pubblica norme di sicurezza equivalenti agli standard ANSI (come ad esempio la norma ANSI/UL 60335-1).

Le norme identificano gli standard di sicurezza sui pericoli di: natura meccanica, calore, rischio di incendio e rischio di shock elettrico. Quest'ultimo è considerato prioritario per i Paesi UE rispetto agli USA dove c'è più attenzione per il pericolo di incendio.

I vantaggi dell'IECEE CB Scheme sono molteplici:

  • Riduzione dei tempi e dei costi di certificazione e di prova dei prodotti
  • Riconoscimento del prodotto su scala mondiale in modo rapido
  • Accettazione immediata da parte delle Autorità di controllo dei paesi aderenti e da parte di Retailer, Buyer, Vendor
  • Riduzione del time-to-market
  • Abbattimento di barriere al commercio globale

I certificati CB sono riconosciuti anche da alcuni Paesi che non fanno parte dell'accordo.

Il convegno è stato realizzato con il patrocinio di Assofoodtec (Associazione Italiana Costruttori Macchine, Impianti, Attrezzature per la Produzione, la Lavorazione e la Conservazione Alimentare).

****************************************************************

UL International Italia affiliata all'Ente americano Underwriters Laboratories Inc., dal 1998 è presente sul territorio italiano con quattro sedi e con laboratori prove attrezzati.
UL si propone come partner di certificazione globale a supporto delle aziende che esportano e come punto di riferimento in ambito di normativa internazionale.
In Italia UL collabora anche con alcune associazioni di categoria: Assoluce/Federlegno, Assofoodtec/ANIMA, UCIMU - Sistemi per Produrre, Assofluid.

Underwriters Laboratories Inc. è leader mondiale nel settore delle Prove di Sicurezza e della Certificazione di Prodotto.
I marchi e le certificazioni UL garantiscono un accesso più facile e veloce ai mercati di tutto il mondo.
Il marchio UL rappresenta il marchio più accettato e maggiormente riconosciuto in Nord America.