Il sito per le imprese che operano con l’estero

Kurdistan iracheno: dal 15 gennaio 2012 obbligatorio il certificato di conformità

Il 5 dicembre 2011 è stato effettuato un aggiornamento sul tema delle importazioni nella regione del Kurdistan iracheno. Dal 15 gennaio 2012 tutte le spedizioni in arrivo nel Paese devono essere accompagnate dal certificato di conformità (CoC).

L’autorità per la standardizzazione e il controllo di qualità ha lanciato il programma con lo scopo di proteggere i consumatori, i produttori, l’ambiente, la sicurezza pubblica e l'economia nazionale dall’utilizzo di prodotti declassati e di limitare allo stesso tempo l'importazione di prodotti di qualità inferiore.

Il certificato di conformità (CoC) è necessario per importare beni nella regione del Kurdistan Iracheno e per far attraversare le merci in Dogana.

Le categorie di prodotti sottoposte a tale disciplina sono: giocattoli, prodotti elettrici ed elettronici, veicoli, pneumatici e componenti, prodotti da costruzione, cosmetici, prodotti per la pulizia e l'igiene personale, hardware, attrezzi da cucina, prodotti chimici, tessili e calzaturieri, cavi telefonici, elettrodomestici e altri (tutti i tipi di contenitori metallici e coperture metalliche).

Elenco prodotti aggiornato a giugno 2012.

In generale è vietato importare nella regione del Kurdistan: prodotti geneticamente modificati (OGM), prodotti israeliani e grasso di maiale (in quest’ultimo caso sarà verificato che gli alimenti siano accompagnati da un certificato che documenti l’assenza di grasso di maiale).

SGS e BV sono state nominate dall’Amministrazione per il controllo di qualità e standardizzazione della regione del Kurdistan (KSQCA) di implementare il programma di ispezione di pre-importazione, prova e certificazione dei beni che entrano direttamente nella regione del Kurdistan Iracheno.

La verifica di conformità da parte di suddette società autorizzate, sarà effettuata sulla base degli standard internazionali solo per le merci che entreranno direttamente in Kurdistan; mentre per le merci che entreranno in Kurdistan via Iraq saranno sottoposte a una verifica di conformità rispetto agli standard iracheni emessi dal COSQC (Central Organization for Standardization and Quality Control).

Giuseppe De Marinis

 


Paese: Iraq, Kurdistan