Il sito per le imprese che operano con l’estero

Modificata la norma UL 197 Commercial cooking appliances

Da marzo 2007 sono effettivi importanti aggiornamenti sulla norma UL 197 che riguarda i requisiti per la certificazione di apparecchiature elettriche ad uso professionale destinate alla cottura di alimenti (macchine per il caffé espresso, piastre, forni, scaldavivande, ecc.).

La novità più rilevante ha un significativo impatto su un componente fondamentale, interno al prodotto finito: l'elemento riscaldante. La nuova norma richiede, infatti, che questo componente sia dotato di una descrizione specifica e separata rispetto al prodotto che lo include, in conformità allo standard UL1030 o UL499.

Dal punto di vista dei produttori italiani che esportano in USA, questo aggiornamento ha significato la necessità di trovare fornitori che producano elementi riscaldanti certificati secondo tali standard.
In particolare, i produttori di macchine da caffè espresso hanno spinto gli abituali fornitori di resistenze "caldaia" e "scaldatazze", a certificare i loro prodotti UL secondo lo standard UL 1030 o in alternativa hanno trovato dei nuovi fornitori che avessero già la certificazione UL.

La norma UL 197 (for commercial cooking appliances) certifica che il prodotto finito (dimensione e verifica progettuale) sia conforme alle normative USA e al National Electrical Code (NEC), le principali fonti normative elettriche di riferimento per il sistema americano.

La certificazione secondo la norma UL 197 prevede che sul prodotto vengano effettuate verifiche e test sul pericolo d'incendio, di shock elettrico e sul pericolo meccanico legato all'utilizzo dell'apparecchiatura.
La presenza del marchio UL significa che il costruttore ha fatto tutto quanto è in suo potere per garantire la sicurezza del proprio prodotto.

Il marchio UL è quindi una garanzia che massimizza la tutela del costruttore/importatore in caso di controversie legali sulla sicurezza nell'utilizzo delle apparecchiature esportate in USA e Canada, paesi dove vi è una radicata cultura della sicurezza e una legislazione molto severa: una causa legale di questo tipo può tradursi in un onere economico non indifferente.

La certificazione UL ha un notevolte impatto anche sull'importo dei premi di assicurazione: molte compagnie rivedono al ribasso i listini dei premi se in una unità produttiva (ad esempio bar, ristorante, supermercato, hotel) sono presenti prodotti che recano il marchio UL.

Informazioni:
www.ul.com