Il sito per le imprese che operano con l’estero

Cambi doganali

Quando uno degli elementi utilizzati per stabilire il valore in dogana di una merce è espresso in una moneta diversa dall'Euro è necessario utilizzare, ai fini della conversione, un tasso di cambio fissato sulla base delle norme contenute negli articoli da 168 a 172 del regolamento (CEE) n. 2454/93 (applicativo del Codice doganale comunitario).
Link utili

Segnaliamo i tassi di cambio che riprendono le quotazioni pubblicate dalla Banca Centrale Europea (B.C.E.) e che si riferiscono alle monete più frequentemente utilizzate dagli operatori italiani negli scambi internazionali.

La B.C.E. fissa i tassi il penultimo mercoledì di ogni mese. Questi tassi restano in vigore per tutto il mese successivo a quello della loro rilevazione, a meno che non vengano sostituiti a seguito di variazioni, uguali o superiori al 5%, che si verifichino nei mercoledì successivi. Per le monete che non compaiono nell'elenco deve essere utilizzato, invece, il tasso di cambio fissato giornalmente, per le stesse, dalla Banca d'Italia.

Cambi doganali attualmente in vigore.