Il sito per le imprese che operano con l’estero

Cina: buste paga più consistenti per i dipendenti di basso e medio livello

Il 30 giugno il Governo cinese ha adottato una modifica alla legge che stabilisce l’Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche (Individual Income Tax IIT) del paese, che entrerà in vigore dal 1° settembre 2011.

L'emendamento aumenta la soglia di esenzione fiscale mensile e rivede le agevolazioni fiscali, riducendo il carico fiscale per i lavoratori dipendenti che percepiscono uno stipendio medio-basso.

L'ammontare del reddito deducibile per i cittadini cinesi sarà innalzato dagli attuali 2.000 RMB al mese fino ai 3.500 RMB, mentre i tassi di imposta progressiva originali verranno ridotti per le fasce di reddito medie e basse.

L’IIT cinese sul reddito da salari è soggetta ad aliquote fiscali progressive che includono ad oggi nove diverse fasce di tassazione, che vanno dal 5 al 45 per cento. Il numero di fasce fiscali verrà ora ridotto a sette ed esse saranno modificate in modo tale da dar luogo a una sostanziale riduzione del carico fiscale per i lavoratori con retribuzione lorda mensile al di sotto dei 38.600 RMB.

Modifica delle aliquote d'imposta

 

Di seguito è riportato un confronto tra i livelli di tassazione sostenuti dai cittadini cinesi sotto la vecchia legge IIT e quelli che invece caratterizzeranno la nuova legislazione, prendendo in considerazione livelli di reddito diversi.

  • Gli impiegati il cui reddito lordo mensile è compreso tra gli 8.000 e i 12.000 RMB riceveranno i maggiori vantaggi, con un’esenzione pari a 480 RMB (equivalenti ad un aumento netto tra il 6 ed il 4 per cento rispettivamente)
  • I cittadini cinesi il cui reddito lordo mensile è inferiore a 38.600 RMB vedranno ridursi il loro onere fiscale
  • Gli individui con reddito lordo mensile al di sopra dei 38.600 RMB dovranno pagare di più
  • Gli individui il cui reddito lordo mensile è al di sopra dei 110.000 RMB dovranno sopportare il maggior peso in termini di  aumento delle tasse (pari a 1195 RMB).

Rosario Di Maggio
In collaborazione con China Briefing  

    


Paese: Cina