Il sito per le imprese che operano con l’estero

Brexit: potenziali impatti doganali sulla supply-chainBrexit: potenziali impatti doganali sulla supply-chain

Lo scorso 23 giugno il Regno Unito ha votato a favore dell’uscita dall'Unione Europea. Tale decisione, per acquisire efficacia, deve essere formalizzata mediante notifica al Consiglio Europeo (secondo l'articolo 50 del trattato di Lisbona); sarà necessario, quindi, definire un accordo contenente le modalità di recesso, approvato sia dal Consiglio sia dal Parlamento Europeo. 

Investire in Turchia

La Turchia costituisce un ponte naturale tra Europa, Asia e Medio Oriente ed offre numerosi sbocchi verso i mercati più importanti di queste aeree, che danno un accesso agevolato ad un bacino di circa 1,5 miliardi di persone per un valore di 25 trilioni di dollari di PIL. Il Paese svolge un ruolo centrale per le rotte degli approvvigionamenti energetici e per le grandi vie di comunicazione.

I doveri degli amministratori delle società di capitali in Spagna

Vista la vasta diffusione del fenomeno delle interlocking directorates nella corporate governance spagnola e in molti gruppi multinazionali italiani presenti in Spagna, riteniamo opportuno dedicare una specifica circolare ai doveri degli amministratori delle società di capitali spagnole. Per interlocking directorates s’intende quella situazione in cui un soggetto ricopre l’incarico di amministratore in più aziende contemporaneamente. 

I controlli interni nelle società per azioni e nelle società quotate in Spagna

La struttura interna delle società per azioni (Sociedades Anónimas) e delle società quotate spagnole (Sociedades Cotizadas) offre interessanti spunti di comparazione con il diritto societario italiano.

La responsabilità penale delle persone giuridiche in Spagna

A seguito delle importanti modifiche normative introdotte in Spagna dalla Ley Orgánica 01/2015, riteniamo opportuno scrivere queste brevi note sulla redazione dell’articolo 31bis del codice penale spagnolo, che disciplina, seppure in modo non del tutto completo, la responsabilità penale delle persone giuridiche (analogamente a quanto previsto in Italia dal Decreto Legislativo n. 231/2001).

Guida Italia Svizzera alle attività transfrontaliere

Unioncamere Lombardia ha pubblicato la Nuova Guida Italia  Svizzera alle attività transfrontaliere. Scopri la guida e scaricala gratuitamente.

Canton Ticino: novità per le imprese artigianali

Il Gran Consiglio della Repubblica e Cantone Ticino ha emanato, il 24 marzo 2015, la Legge sulle Imprese Artigianali (LIA) e il relativo Regolamento di attuazione (RLIA) datato 20 gennaio 2016. La legge entrata in vigore il 1° febbraio 2016 e ha lo scopo, dice l’art. 1, di “tutelare la qualità dei lavori delle imprese che operano sul territorio” ticinese e di “prevenire gli abusi nell’esercizio della concorrenza”.

Restrizioni alla circolazione di software nella Federazione Russa

Dal 1 gennaio 2016 il Governo Russo imporrà una serie di restrizioni alla circolazione di software stranieri sul territorio della Federazione, con particolare riguardo ai software destinati alle Pubbliche Amministrazioni.

Grecia: problemi ed opportunità

Il caso è scoppiato immediatamente dopo le elezioni del 2009, quando si scoprì che i dati forniti per avere l'ingresso nella UE non erano in linea con la realtà. 
Il rapporto tra deficit e PIL era al 12%. Come promesso durante la campagna elettorale da Alexis Tsipras, il neogoverno greco ha dichiarato immediatamente di non riconoscere il valore dei contratti precedentemente stipulati.

Bulgaria: il Pil crescerà dell'1,6% nel 2014

Il Rapporto del Fondo Monetario Internazionale, pubblicato ad aprile 2014, contiene le stime di crescita per la Bulgaria: 1,6% quest’anno, +2,5% nel 2015 per raggiungere il 3% nel 2019.

Manuale dei settori svizzeri 2014

Il Manuale dei settori, pubblicato dal Credit Suisse, offre un ritratto strutturale dei 29 principali settori dell'economia elvetica. Gli analisti descrivono le prospettive per l'anno in corso e valutano le opportunità-rischi a medio termine.

Imprese straniere in Italia: quasi 500mila nel 2013

Le imprese straniere in Italia sono quasi 500mila (l’8,2% del totale delle imprese registrate nel nostro Paese). Napoli, Roma, Monza e Milano sono le province che registrano i tassi di crescita più consistenti. 

Pagina: