Il sito per le imprese che operano con l’estero

Doha: nuova metropolitana e nuovo porto

Doha: nuova metropolitana e nuovo porto

Il Qatar, che ospiterà i campionati del mondo di calcio nel 2022, ha avviato numerosi progetti infrastrutturali tra cui segnaliamo la rete ferroviaria integrata a livello regionale, quattro linee metropolitane e il nuovo porto di Doha. 

Progetto integrato “Qatar Railway”

Iniziati i lavori per la realizzazione di tre stazioni della rete metropolitana di Doha: Msheireb (che sarà l’hub del network in cui la linea gialla e verde si intersecheranno con la linea oro), Al Rayyan e nei pressi del Qatar National Museum.

I lavori, che richiederanno la demolizione di vari edifici e strutture, fanno parte del progetto integrato “Qatar Railway” che, una volta ultimato, sarà costituito da:

  • 4 linee della metropolitana a Doha a 15 metri di profondità
  • 47 stazioni
  • linee dedicate ai tram a West Bay e Lusail
  • una linea ferroviaria ad alta velocità e una dedicata al trasporto merci integrata alla rete che i Paesi del Golfo stanno costruendo per migliorare la circolazione di merci e persone in tutta l’area e per decongestionare il traffico su gomma e i costi di manutenzione della rete stradale.

La prima fase dei lavori, che sarà ultimata entro il 2019, prevede la realizzazione dei 129 Km. della linea gialla, verde e oro della metropolitana.

Il nuovo porto di Doha

Il nuovo porto si estenderà su un’area di 26 Km quadrati a sud di Doha, avrà una lunghezza di 3,8 Km e una larghezza di 700 metri con una profondità di 17 metri. Comprenderà anche una nuova base per le forze navali militari e la Zona economica Speciale 3 (QEZ3), vero e proprio hub adiacente al porto con servizi logistici d’avanguardia per l’import export di prodotti.

I tre terminal container avranno inizialmente una capacità annua di 2 milioni di TEU che, a regime, potranno diventare 6. I terminal multifunzione saranno in grado di ospitare 500.000 veicoli e di immagazzinare 1 milione di tonnellate di grano.

Dei 7,4 miliardi di dollari stanziati per la realizzazione del nuovo porto, almeno la metà degli appalti saranno assegnati ad imprese locali, ma sono attesi anche investimenti esteri (meglio se tramite Joint ventures con operatori locali).

Il nuovo sito dedicato al mega progetto contiene:

  • un video esplicativo sulle varie fasi di realizzazione
  • interessanti informazioni sui capitolati d’appalto (nei prossimi 12 mesi verranno indette 9 gare). Il porto verrà inaugurato nel 2016, al termine della fase 1.

La fase 2 terminerà nel 2020, mentre la terza e ultima fase si concluderà nel 2030.

 


Paese: Qatar