Il sito per le imprese che operano con l’estero

La società europea

Il volume “La società europea – fonti comunitarie e modelli nazionali” fa parte della collana Quaderni di diritto commerciale europeo di Giappichelli editore – Torino. Sconto del 15% a favore dei lettori di Mercato Globale e degli abbonati di Newsmercati.

Il riavvicinamento delle legislazioni nazionali, che si va attuando progressivamente con le direttive sull’armonizzazione dei diritti societari nazionali, non può arrivare all’eliminazione di tutte le loro differenze. Da qui nasce l’idea di creare una società con connotati spiccatamente europei e una disciplina uniforme (non solo armonizzata)  in tutti gli ordinamenti degli Stati membri.

I curatori della pubblicazione, Diego Corapi e Federico Pernazza, commentano tre fondamentali atti comunitari:

  1. il Regolamento CE/2157/2001 cha ha introdotto la Società per azioni europea (SE - Societas Europea) società di diritto comunitario, direttamente applicabile in tutti gli stati membri, che si affianca ai tipi di società di diritto nazionale
  2. la direttiva 2001/86/CE che completa lo Statuto della società europea per quanto riguarda il coinvolgimento dei lavoratori
  3. la direttiva 2009/133/CE che contiene le norme applicabili al trasferimento della sede sociale di una SE o una SCE.

Secondo l’art. 9 del Regolamento la SE è disciplinata non solo dalle disposizioni dello stesso Regolamento e da quelle del proprio Statuto,  ma anche, per le materie che il Regolamento non disciplina, dalle disposizioni di legge nazionali che si applicano alle società per azioni costituite nello Stato membro in cui la SE ha la sede sociale.

“Questo rinvio alla legge nazionale fa sì che la SE sia trattata in ciascuno Stato membro come una società per azioni costituita in conformità delle leggi dello Stato membro in cui ha la sede sociale… In definitiva, il Regolamento finisce per imporre non un “tipo”, ma un “modello” di Statuto, che poi nell’ordinamento di ognuno degli Stati membri viene completato dalla normativa di diritto societario nazionale per forgiare così un proprio “tipo” di SE, distinto dagli altri tipi di società”.

Da notare poi che le norme dello Statuto di una SE possono modellarsi secondo le esigenze dei soci più liberamente di quelle di uno Statuto di una società nazionale in quanto le norme dettate dal regolamento non sono troppo minuziose.

In Italia la direttiva 2001/86/CE è stata attuata con il d.lgs 19 agosto 2005, n. 188, mentre allo stato non sono state introdotte le norme di attuazione previste dal Regolamento. Mancando la necessaria normativa di raccordo, l’Italia è ancora oggi priva della possibilità di ospitare sul proprio territorio una SE.

Hanno collaborato all’opera:

  • Valentina Allotti
  • Barbara De Donno
  • Fausta Guarriello
  • Filippo Palmieri
  • Carlo Sallustio
  • Gianluca Scarchillo
  • Tiziana Serrani
  • Luana Jopper Swensson
  • Raffaele Torino.

Prezzo: Euro 42,00 (Sconto del 15% per gli abbonati di Newsmercati!)

Per ottenere lo sconto del 15% riservato ai lettori di Mercato Globale clicca l'icona del carrello nel modulo d’ordine e inserisci il codice ADSC32H.