Il sito per le imprese che operano con l’estero

Nella sezione
Pagina:

B

BANK PAYMENT OBLIGATION (BPO)
Nuovo strumento di pagamento che dovrebbe affiancare (e forse un giorno sostituire), nelle prassi del commercio internazionale, le tradizionali lettere di credito. La BPO, che dovrebbe consentire di coniugare i benefici tipici della lettera di credito con la snellezza e velocità delle operazioni in open account, si configura come un impegno di pagamento irrevocabile assunto da una banca nei confronti di un’altra banca. Tale impegno viene assunto dalla banca che emette la BPO (banca emittente) su richiesta dell’acquirente e comunicato, tramite la piattaforma digitale di Swift T.S.U. (Trade Services Utility), alla banca del venditore (banca beneficiaria).

Sulla piattaforma T.S.U. vengono specificate le condizioni (sotto forma di dati trasmissibili mediante il sistema di messaggistica interbancaria di Swift) soddisfatte le quali la banca emittente procederà al pagamento della BPO alla banca beneficiaria. La BPO dovrebbe consentire una pressoché completa dematerializzazione dei flussi di informazione interbancari necessari per l’emissione, il matching e il pagamento dell’importo della transazione, con un notevole risparmio in termini di costi e di tempi.

"BANANA BLU"
Dai satelliti, di notte, è visibile un corridoio di luci a forma di banana che collega Londra al nord Italia, dopo aver attraversato la regione olandese del Randstad e le aree metropolitane della Ruhr e della Baviera. Questo spazio geografico, che comprende gli aeroporti e le infrastrutture viarie delle aree economiche più sviluppate d'Europa, viene definito "Banana blu".

BRANCH (SUCCURSALE)
E' la "sede secondaria" di una casa madre.
Dispone di mezzi e di una rappresentanza stabili. In genere configura una "stabile organizzazione".
A differenza della filiale (subsidiary) non costituisce un soggetto giuridico autonomo e distinto dalla società madre.

STANDARD BRC/IOP
Originariamente rivolto ai fornitori di materiali di imballaggio e confezionamento per l'industria alimentare, lo Standard BRC/IOP è uno standard globale adottato dai principali rivenditori, produttori e aziende di confezionamento di tutto il mondo, applicabile ai produttori di imballaggi di prodotti di consumo.
La certificazione secondo lo Standard verifica le prestazioni tecniche, favorisce l’adempimento degli obblighi legali da parte dei produttori e aiuta a fornire protezione al consumatore. La certificazione BRC può essere vista come integrazione o alternativa alla altrettanto valida certificazione rispetto allo standard ISO 22000.
Lo Standard è stato sviluppato dal British Retail Consortium (BRC) con l’obiettivo di garantire la sicurezza igienico-sanitaria dei materiali di imballaggio. Il nuovo Standard aggiornato per materiali di confezionamento e imballaggio (rev. 4) è stato pubblicato nel febbraio 2011 e le verifiche sulla rev. 4 sono iniziate dal 1° agosto 2011.