Il sito per le imprese che operano con l’estero

Nella sezione
Pagina:

T

TERRITORIO DOGANALE DELLA COMUNITA' EUROPEA
E' costituito dall'insieme dei territori degli Stati membri della Comunità (più il territorio del Principato di Monaco).
All'interno del territorio doganale la circolazione delle merci è libera, essendo state soppresse le formalità e i controlli doganali.

TRANSITO COMUNITARIO ESTERNO
E' il regime doganale che consente alle merci che provengono da Paesi terzi e che non hanno ancora assolto le formalità di importazione di circolare sul territorio doganale della Comunità.
Alla dichiarazione di transito comunitario esterno corrisponde la sigla T1.

TRANSITO COMUNITARIO INTERNO
E' il regime che consente alle merci comunitarie ancora soggette a formalità doganali di circolare sul territorio doganale.
L'utilizzo più frequente riguarda le merci comunitarie che, per ragioni di trasporto, devono attraversare un territorio extracomunitario nel corso della spedizione da un Paese comunitario all'altro.
Alla dichiarazione di transito comunitario interno corrisponde la sigla T2.

TRASFORMAZIONE SOTTO CONTROLLO DOGANALE
E' il regime doganale che consente, senza pagamento dei dazi all'importazione, di sottoporre a trasformazione merci non comunitarie. I dazi verranno pagati sui "prodotti trasformati", che saranno così immessi in libera pratica.