Esportare negli USA: Nuovi regolamenti FDA
Esportare negli USA: Nuovi regolamenti FDA Negli ultimi anni la Food & Drug Admnistration (FDA), Organismo statunitense preposto alla regolamentazione e al controllo dei prodotti alimentari ...
Operazioni doganali… non in dogana
Operazioni doganali… non in dogana Nell’articolo una panoramica della normativa italiana ed europea relativa alla gestione delle operazioni doganali presso le sedi dell’operatore economico.
Certificati di circolazione Eur.1 ed Eur-med
Certificati di circolazione Eur.1 ed Eur-med Nell’ambito degli Accordi commerciali di libero scambio tra l’Unione europea egli altri Paesi o gruppi di Paesi accordatari, il documento normalmente utilizzato come “prova di origine” preferenziale è il certificato di circolazione EUR.
Esportazione di beni a duplice uso: novità normative 2017
Esportazione di beni a duplice uso: novità normative 2017 Con il termine dual use (duplice uso) si identificano quei beni e quelle tecnologie che, pur essendo principalmente utilizzati per scopi civili, possono essere adoperati nella fabbricazione e sviluppo di diverse tipologie di armamenti.
Ravvedimento operoso in ambito doganale: novità
Ravvedimento operoso in ambito doganale: novità L’istituto del ravvedimento operoso di cui all’art. 13 del D. Lgs.
Codice Doganale dell’Unione: modifiche alle disposizioni di applicazione
Codice Doganale dell’Unione: modifiche alle disposizioni di applicazione La Commissione europea ha introdotto importanti modifiche alle disposizioni di applicazione del Codice Doganale dell’Unione, con particolare riguardo agli adempimenti connessi alla gestione dell’origine delle merci.
Obbligo della dichiarazione nutrizionale nell’etichetta dei prodotti alimentari
Obbligo della dichiarazione nutrizionale nell’etichetta dei prodotti alimentari Il 13 dicembre 2016 è entrato in vigore l'obbligo di inserire la dichiarazione nutrizionale sulle etichette della quasi totalità dei prodotti alimentari, con le modalità disciplinate dal Regolamento UE n.
Sanzioni doganali e ravvedimento operoso
Sanzioni doganali e ravvedimento operoso La sanzione amministrativa che punisce l'irregolare dichiarazione di importazione è contenuta nell’art. 303 del TULD (DPR 43/73).
CETA e TFA: nuove regolamentazioni per il commercio globale delle imprese
CETA e TFA: nuove regolamentazioni per il commercio globale delle imprese L’Accordo Economico e Commerciale Globale tra Unione Europea e Canada (CETA) e l’Accordo di Facilitazione degli Scambi Commerciali (TFA) concluso in seno all’Organizzazione Mondiale del Commercio moltiplicheranno le opportunità per le imprese.
Evoluzione delle norme di origine preferenziale nel sistema SPG
Evoluzione delle norme di origine preferenziale nel sistema SPG L’origine preferenziale consiste in un trattamento di riduzione o esenzione dai dazi all’importazione, riconosciuto ai prodotti originari di Paesi terzi con i quali l’Unione europea ha sottoscritto Accordi bilaterali, o ai quali sono state concesse preferenze unilaterali.
Nuovo modello per le dichiarazioni di intento
Nuovo modello per le dichiarazioni di intento Dal 2 dicembre 2016 è disponibile una nuova versione del modello di lettere di intenti che dovrà essere utilizzato dagli esportatori abituali che intendono acquistare o importare beni senza applicazione dell’Iva.
Guida sul nuovo Codice doganale dell'Unione
Guida sul nuovo Codice doganale dell'Unione Da maggio 2016 il Codice doganale dell’Unione CDU - Reg. (UE) n. 952/2013 del 9 ottobre 2013) ha trovato piena applicazione andando a sostituire il Codice doganale comunitario CDC - Reg.
Guida sul Made in Italy e sull'Origine Preferenziale
Guida sul Made in Italy e sull'Origine Preferenziale Scarica l'aggiornamento della guida gratuita sul Made in Italy e sull'origine preferenziale realizzato da Unioncamere Lombardia a seguito dell'entrata in vigore del Nuovo Codice Doganale comunitario.
Sanzioni amministrative doganali  alla luce del nuovo codice
Sanzioni amministrative doganali alla luce del nuovo codice Il nuovo codice doganale mira a un'applicazione armonizzata dei controlli doganali operati dagli Stati membri, al fine di scongiurare il rischio di comportamenti anticoncorrenziali ai vari punti di entrata e di uscita dell'Unione.
Guida pratica all'origine preferenziale delle merci
Guida pratica all'origine preferenziale delle merci Unioncamere Lombardia ha pubblicato una Guida pratica gratuita sull'origine preferenziale delle merci.
Sistema delle preferenze generalizzate (SPG): novità in materia doganale
Sistema delle preferenze generalizzate (SPG): novità in materia doganale In un’ottica di semplificazione e razionalizzazione della normativa doganale e per agevolare la certificazione dell’origine preferenziale ...
Il nuovo codice della UE: le dichiarazioni di origine preferenziale a lungo termine
Il nuovo codice della UE: le dichiarazioni di origine preferenziale a lungo termine Come è noto a tutti gli operatori del settore, dal 1.05.16 è entrato in vigore il nuovo Codice Doganale Unionale (Regolamento 952/2013). ...
Mandato finalizzato alla certificazione dei prodotti esportati in Russia
Mandato finalizzato alla certificazione dei prodotti esportati in Russia Tra gli aspetti più critici inerenti l’attività di esportazione di beni nel territorio della Federazione Russa vi è quello relativo ai controlli circa la conformità dei prodotti alla normativa tecnica russa.
Interpello in ambito doganale
Interpello in ambito doganale Nell’ottica di una maggiore collaborazione tra i contribuenti e l’Amministrazione Finanziaria (soprattutto con l’Agenzia delle Entrate ...
Guida Pratica alla compilazione dei modelli Intrastat
Guida Pratica alla compilazione dei modelli Intrastat Unioncamere Lombardia ha pubblicato la Nuova Guida pratica alla compilazione dei modelli intrastat, con gli aggiornamenti normativi a febbraio 2016.
Nuovo strumento di difesa nel contenzioso doganale: il reclamo. Non privo di criticità.
Nuovo strumento di difesa nel contenzioso doganale: il reclamo. Non privo di criticità. Con il nuovo anno entra in vigore anche un nuovo strumento di tutela del contribuente avverso gli avvisi di accertamento in materia doganale: il reclamo.
Origine non preferenziale, Made in: Linee Guida - Video
Origine non preferenziale, Made in: Linee Guida - Video Che cos'è l'origine non preferenziale o made in.
L’origine preferenziale dal punto di vista dell’ufficio acquisti
L’origine preferenziale dal punto di vista dell’ufficio acquisti Il tema dell'origine delle merci è stato per molti anni sottovalutato dalla maggior parte delle aziende che non hanno dedicato a tale argomento l'attenzione che meritava.
Transfer price e valore in dogana
Transfer price e valore in dogana La determinazione del prezzo pattuito nelle transazioni finanziarie internazionali tra società appartenenti lo stesso gruppo, oppure collegate tra loro, rappresenta un aspetto delicato sotto due aspetti: imposte dirette e imposizione doganale.
Responsabilità degli operatori del settore alimentare, informazioni per l’etichettatura dei prodotti – parte 2
Responsabilità degli operatori del settore alimentare, informazioni per l’etichettatura dei prodotti – parte 2 Il secondo approfondimento sul Regolamento UE 1169/2011 sull’etichettatura alimentare affronta l’analisi di alcuni elementi utili sia agli ...
Informazioni ai consumatori sugli alimenti: Regolamento (UE) n. 1169/2011
Informazioni ai consumatori sugli alimenti: Regolamento (UE) n. 1169/2011 Presentiamo il primo di una serie di articoli nei quali approfondiremo alcuni aspetti del regolamento n. 1169/2011.
Origine preferenziale e responsabilità dell’esportatore
Origine preferenziale e responsabilità dell’esportatore All’interno del panorama del commercio internazionale assumono sempre maggior rilevanza gli accordi di libero scambio (commercio preferenziale) stipulati tra due o più paesi.
Profili di pianificazione doganale
Profili di pianificazione doganale La pianificazione doganale è un’attività di analisi strategica dei flussi internazionali, condotta allo scopo di individuare spazi utili per intervenire sulla riduzione dei costi doganali complessivamente sostenuti dall’impresa.
Etichettatura dei prodotti agroalimentari esportati in Cina
Etichettatura dei prodotti agroalimentari esportati in Cina I prodotti alimentari esportati in Cina generalmente sono soggetti agli stessi requisiti di etichettatura previsti per i prodotti alimentari locali, con qualche deroga per il contenuto.
Accordo di libero scambio tra UE e Ucraina, Georgia e Moldova
Accordo di libero scambio tra UE e Ucraina, Georgia e Moldova Dopo una lunga trattativa, durata più di otto anni, in data 30 luglio 2014 le associazioni di categoria maggiormente rappresentative degli agenti ...
Controversie e contenzioso doganale: il ruolo dell’autorità doganale
Controversie e contenzioso doganale: il ruolo dell’autorità doganale Conoscere il ruolo che l’autorità doganale sta assumendo in termini di controllo, circa le questioni di tipo daziario e il rispetto ...
La royalty nell’importazione di beni nell’Unione Europea
La royalty nell’importazione di beni nell’Unione Europea E’ fondamentale che l’importatore italiano, prima di intraprendere un’importazione di merce soggetta a royalty, effettui un’accurata ...
La Russia blocca l’import di prodotti alimentari UE
La Russia blocca l’import di prodotti alimentari UE Il governo russo ha deciso il blocco totale alle importazioni di prodotti alimentari provenienti da UE, Stati Uniti, Australia, Canada e Norvegia, in risposta alla sanzioni occidentali adottate a seguito della crisi in Ucraina.
Lo status di Esportatore autorizzato: vantaggi per l’esportatore e Paesi beneficiari
Lo status di Esportatore autorizzato: vantaggi per l’esportatore e Paesi beneficiari L’esportatore autorizzato può rilasciare dichiarazioni di origine preferenziale su fattura a  prescindere dal valore della merce esportata.
Certificazione EurAsec: Regolamento tecnico sull’industria leggera
Certificazione EurAsec: Regolamento tecnico sull’industria leggera Le novità dettate dalle condizioni economico-commerciali, risultanti dall’associazione della Russia al WTO e dall’appartenenza all’Unione Doganale EurAsEC, stanno presentando difficoltà agli esportatori italiani che operano nell’Unione doganale.
Etichetta alimentare: nuove indicazioni obbligatorie
Etichetta alimentare: nuove indicazioni obbligatorie Il Regolamento n. 1169/2011, e s.m.i., assorbe fonti legislative diverse e stratificate nel tempo e sostituisce le direttive 2000/13/CE e 90/496/CEE.
“Made in” e tutela del consumatore: novità normative nell’UE
“Made in” e tutela del consumatore: novità normative nell’UE Il 15 aprile 2014 il Parlamento Europeo ha approvato (485 voti a favore, 130 contrari e 27 astensioni) il pacchetto legislativo per la tutela dei consumatori europei da prodotti falsi e nocivi.
Valore in dogana delle merci importate: regola del First sale price
Valore in dogana delle merci importate: regola del First sale price Per il calcolo delle imposte di confine (dazio ed iva) occorre ricavare correttamente il valore delle merci da dichiarare all’atto dell’importazione.
Normativa settore agroalimentare nella Federazione Russa
Normativa settore agroalimentare nella Federazione Russa Per alcuni prodotti, legati all'alimentazione, l‘Unione doganale Russia – Kazakhstan - Bielorussia richiede: la Dichiarazione di conformità o il Certificato di conformità (precedentemente era previsto un unico documento Gost-r).
Esportare vino in Giappone
Esportare vino in Giappone Il sistema di accesso al mercato non è semplice e l’importatore gioca un ruolo fondamentale in quanto la legislazione giapponese lo considera garante del rispetto della normativa da parte del produttore.
Esportare vino in Svizzera
Esportare vino in Svizzera Le leggi e le normative svizzere in materia alimentare sono di norma concordi con quanto prescritto dalla legislazione alimentare dell’UE, tranne che per alcuni casi specifici.
Contenzioso doganale: aspetti sostanziali e sanzionatori
Contenzioso doganale: aspetti sostanziali e sanzionatori Il contenzioso doganale riguarda gli aspetti impositivi, ma anche ciò che deriva dall’applicazione della normativa doganale (Art. 20, co.1 ...
Regolamento UE 978/2012: nuovo sistema delle “preferenze generalizzate”
Regolamento UE 978/2012: nuovo sistema delle “preferenze generalizzate” Il nuovo regolamento SPG rimarrà in vigore per 10 anni, fino al 31 dicembre 2023.
Novità in materia di restrizioni verso l’Iran
Novità in materia di restrizioni verso l’Iran La decisione 2014/21/PESC del Consiglio del 20 gennaio 2014 modifica la decisione 2010/413/PESC, che regola le misure restrittive nei confronti dell'Iran.
Il settore green building in Cina
Il settore green building in Cina Sebbene il green building sia un settore maturo con una crescita stabile in Europa, è solo agli inizi del suo sviluppo in Cina.
Sanzioni doganali: l’approccio della Suprema Corte di Cassazione italiana
Sanzioni doganali: l’approccio della Suprema Corte di Cassazione italiana La recente giurisprudenza della Suprema Corte di Cassazione italiana è portatrice di nuovi dubbi sulla conformità del sistema sanzionatorio italiano ai principi doganali del diritto dell'UE.
Esportare agro-food in Sudafrica
Esportare agro-food in Sudafrica Il Sudafrica è un promettente mercato che coniuga un’infrastruttura economica di standard occidentale con un mercato in crescita.
Marcatura CE per i prodotti da costruzione
Marcatura CE per i prodotti da costruzione Dal 1° luglio 2013 il Regolamento UE n. 305/2011 del 9 marzo 2011 manda in pensione la Direttiva Europea n.
Esportare salumi negli USA
Esportare salumi negli USA Dal 28 maggio 2013, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Piemonte Trento e Bolzano possono esportare negli USA l’alta salumeria italiana. 
Esportare vino in Cina: norme etichettatura
Esportare vino in Cina: norme etichettatura Dobbiamo effettuare una cessione di vino in Cina. Il nostro cliente sostiene che, una volta giunta la merce in dogana, provvederà lui stesso a incollare le etichette in lingua cinese da lui stampate.
Esportare prodotti agroalimentari in Vietnam
Esportare prodotti agroalimentari in Vietnam La popolazione del Vietnam (più di 90 milioni di abitanti) è molto giovane (un quarto ha meno di 15 anni e più della metà meno di 30).
Esportare prodotti eno-agroalimentari in Brasile
Esportare prodotti eno-agroalimentari in Brasile Procedure doganali, documenti di spedizione, norme etichettatura e informazioni pratiche per esportare in Brasile vino, salumi, olio d'oliva e frutta.
Esportare prodotti eno-agroalimentari in Cina
Esportare prodotti eno-agroalimentari in Cina Procedure doganali, documenti di spedizione, norme etichettatura e informazioni pratiche per esportare in Cina vino, salumi, formaggi e dolciumi.
Esportare prodotti eno-agroalimentari in India
Esportare prodotti eno-agroalimentari in India Procedure doganali, documenti di spedizione, norme etichettatura e informazioni pratiche per esportare in India vino, salumi, formaggi e frutta.  ...
Certificazione in Russia: da regime certificativo a dichiarativo
Certificazione in Russia: da regime certificativo a dichiarativo Il 15 febbraio 2013 ha segnato l’inizio di una nuova era nel settore delle certificazioni nell’Unione Doganale costituita da Russia, Bielorussia e Kazakistan.
Esportazione di prodotti agroalimentari: certificati e liste ufficiali
Esportazione di prodotti agroalimentari: certificati e liste ufficiali Per poter esportare dall’Italia è necessario che i prodotti alimentari soddisfino i Regolamenti (CE) 854/2004 e 882/2004.
Dazi doganali ed Iva all'import
Dazi doganali ed Iva all'import Gli accertamenti dell'Agenzia delle Dogane per riscuotere le risorse proprie e la connessa IVA all’import, diventano esecutivi dopo 10 giorni dalla notifica.
Regolamento CE n. 1223/2009 sui cosmetici
Regolamento CE n. 1223/2009 sui cosmetici Il regolamento sui cosmetici 1223/2009 (Direttiva 76/768/CEE) che ha lo scopo di armonizzare tra i vari Stati l'immissione sul mercato dei cosmetici, è entrato in vigore l'11 luglio 2013.
Da marzo 2013 obbligo di “Due Diligence” per chi commercia legname
Da marzo 2013 obbligo di “Due Diligence” per chi commercia legname Il 3 marzo 2013 entrerà in vigore il Regolamento UE n. 995/2010 - noto come EU Timber Regulation (EUTR), pubblicato sulla G.U.U.E.
Cosmetici: lo standard ISO 22716 e il nuovo regolamento europeo 1223/2009
Cosmetici: lo standard ISO 22716 e il nuovo regolamento europeo 1223/2009 Il Regolamento Europeo 1223/2009, che entrerà in vigore da luglio 2013, richiede il rispetto delle linee guida sulle pratiche di buona fabbricazione dei prodotti cosmetici (standard ISO 22716).
Standard GB 18401: esportare prodotti tessili in Cina
Standard GB 18401: esportare prodotti tessili in Cina Quali Standard sono richiesti per esportare i prodotti del settore tessile, abbigliamento e accessori in Cina? La nuova versione dello Standard obbligatorio per i prodotti tessili GB 18401 – 2010 è entrata in vigore il 1° agosto 2012.
Classificazione tariffaria: quali fonti utilizzare?
Classificazione tariffaria: quali fonti utilizzare? Su circa 20 sentenze all’anno in materia doganale della Corte di Giustizia dell’Unione Europea più di 10 hanno ad oggetto la classificazione tariffaria.
Biologico: in vigore accordo di reciprocità UE - USA Dal 1° giugno 2012 Unione Europea e Stati Uniti riconoscono le rispettive certificazioni dei prodotti biologici.
Certificazioni di Conformità in Arabia Saudita e Qatar Il Ministero Saudita del Commercio e Industria (MOCI) ha notificato la messa al bando dei prodotti elettrici a 127 Volt; in Qatar introdotti aggiornamenti sulla Certificazione di Conformità dei ricambi originali.
Le lavorazioni con i Paesi extra Ue Analizziamo le procedure di carattere doganale, ma soprattutto di assolvimento dell’Iva, che devono essere adottate dalle imprese che intendono spostare alcuni fasi delle proprie produzioni in ambito extraCee alla luce soprattutto della circolare 07.
Informazione tariffaria vincolante (ITV) La corretta classificazione delle merci importate assume importanza rilevante per l’operatore economico, poiché dall’esatta attribuzione ...
Standard BRC/IOP per packaging e imballaggi (rev. 4) Lo Standard BRC/IOP è uno standard globale leader adottato dai principali rivenditori, produttori e aziende di confezionamento di tutto il mondo, applicabile ai produttori di imballaggi di beni di consumo.
Regolamento comunitario sull’etichettatura dei prodotti alimentari Esteso l’obbligo dell’origine anche per le carni suine, avicole e ovi-caprine. L'etichettatura degli alimenti sempre più chiara e trasparente.
Standard BRC e internazionalizzazione Gli Standard BRC ( British Retail Consortium ) coprono 4 tipologie di prodotto: alimentari, prodotti di consumo, imballaggi, stoccaggio e distribuzione.
Origine preferenziale e responsabilità dell’importatore
Origine preferenziale e responsabilità dell’importatore Gli operatori commerciali UE spesso effettuano importazioni di merci accompagnate da certificati che ne attestano l’origine preferenziale del paese di provenienza.
Certificazione Halal nel settore dei cosmetici
Certificazione Halal nel settore dei cosmetici Il consumatore islamico è particolarmente attento nell’acquisto dei beni di consumo che devono essere prodotti e commercializzati in modo da non offendere la morale e in particolare le prescrizioni religiose.
Giocattoli: marchio di conformità GCC A partire dal 2011, tutti i giocattoli importati nei paesi GCC (Gulf Cooperation Council) devono riportare il marchio di conformità GCC.
Sistema di Preferenze tariffarie Generalizzate Il Reg. UE N. 1063/2010 della Commissione del 18 novembre 2010, in vigore dal 1° gennaio 2011, ha apportato modifiche alle norme di origine dei prodotti importati nel quadro delle preferenze generalizzate (SPG).
Aspetti doganali e legali della vendita in India La valutazione della complessità delle operazioni doganali di import – export e del contesto normativo di riferimento non dovrebbero mai mancare in una strategia di internazionalizzazione che punta all’India.
Accise: l’e-AD sostituisce il DAA Dal 1° gennaio 2011 il DAA, documento cartaceo di accompagnamento per la circolazione in regime sospensivo dei prodotti soggetti ad accise, è stato sostituito dall’e-AD, documento amministrativo elettronico, emesso dal sistema telematico doganale.
Dogane: dichiarazione di sicurezza obbligatoria (ENS) per le merci importate
Dogane: dichiarazione di sicurezza obbligatoria (ENS) per le merci importate Dal 1° gennaio 2011 sono operative in Italia e in tutti i Paesi comunitari nuove disposizioni previste dalla normativa comunitaria doganale in materia di sicurezza e garanzia (Regg.
Dichiarazioni doganali: codice EORI e altri codici Iva Con nota n. 90673 dell’8 ottobre 2010, l’Agenzia delle Dogane ha emanato ulteriori istruzioni operative per l’utilizzo del codice EORI nelle dichiarazioni doganali, obbligatorio a partire dal 1° luglio 2010 per tutti i Paesi comunitari.
Etichettatura prodotti tessili, calzature, arredo casa e 'made in Italy' La Commissione Attività produttive della Camera in sede legislativa ha approvato, all'unanimità, la legge sul “Made in Italy” (Legge 8 aprile 2010, n.
Etichette e marchi di qualità dei prodotti agro-alimentari La Comunità europea per tutelare la salute dei cittadini vigila sull’intera filiera dei prodotti alimentari.
Il regime comune delle importazioni
Il regime comune delle importazioni La Commissione dell’UE ha emanato il Regolamento (CE) n. 260/2009, pubblicato il 31.3.2009, relativo al regime delle importazioni.
Made in: d.l. 25 settembre 2009, n. 135 L’ampio dibattito suscitato dall’entrata in vigore dell’art. 17, comma 4° della lg. 99/2009 giunge ad un compromesso con la pubblicazione del decreto legge 135/2009.
ECS fase 2: esportazione e transito Dal 1° luglio 2009 è obbligatorio presentare in dogana per via telematica le dichiarazioni di esportazione, di esportazione abbinata al transito, di transito e del carnet TIR, in procedura ordinaria e di domiciliazione.
ECS: prove alternative di avvenuta esportazione Nel corso della prima fase del sistema ECS una parte delle operazioni non ha visto appuramento per l'adattamento degli uffici doganali alle nuove procedure.
Autorizzazioni doganali: nuovi istituti La Commissione dell’Unione Europea ha emanato il Reg. (CE) n. 1192/2008 del 17.11.2008 (pubblicato nella G.U. L n. 329 del 6.12.
Autorizzazione unica: requisiti, concessione, sospensione e revoca Le novità più significative, introdotte dal Reg. (CE) n.
Vendite successive di merci: valore imponibile in dogana La determinazione del valore imponibile in dogana costituisce la base per l’applicazione della tassazione riportata nelle tariffe doganali dei diversi paesi caratterizzate prevalentemente dai dazi ad valorem.
Sicurezza prodotti importati: il marchio CE
Sicurezza prodotti importati: il marchio CE La Comunità Europea ha definito una serie di norme sulla sicurezza dei prodotti per tutelare i consumatori.
Cina: certificazione CCC Da quando è entrato in vigore in Cina il sistema di certificazione CCC (China Compulsory Certification) molti prodotti, per poter essere ...
Codici ISO L'Allegato I al Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 20 dicembre 2006 aggiorna la Tabella A dei Paesi membri UE contenente i Codici ISO e l'indicazione del numero di caratteri dei Codici IVA.
Codici di accisa Ue L'armonizzazione dei codici di accisa fra i 25 Paesi dell'Unione Europea è entrata in vigore il 1° gennaio 2005.
Codici di geonomenclatura Con Regolamento (CE) n. 750/2005, la Commissione Ue ha adottato una nuova versione della nomenclatura di Paesi e territori per le statistiche del commercio intra ed extra comunitario, valida a decorrere dal 1° giugno 2005.
Marchi di sicurezza e marcatura CE Il marchio di qualità non è obbligatorio, ma rappresenta un importante elemento di distinzione per individuare a prima vista i prodotti più affidabili ...
La Direttiva RoHS Dal primo luglio 2006 non sarà più possibile commercializzare apparecchiature elettriche ed elettroniche che non siano conformi alla Direttiva europea in tema di eco-compatibilità RoHS (2002/95/CE).
Export Control System (ECS): fase 1 Con il regolamento 1875/2006 la Comunità Europea ha avviato la prima fase del sistema ECS (export control system).
Perfezionamento passivo o esportazione? Con Circolare n. 156 del 15.07.99 il ministero delle Finanze ha ritenuto opportuno analizzare la disciplina del traffico di perfezionamento passivo.