Il sito per le imprese che operano con l’estero

Fornitori degli esportatori abituali e lettera d'intenti

I fornitori degli esportatori abituali saranno tenuti a inviare le lettere d'intenti per via telematica all'Agenzia delle Entrate su apposito modello. In caso di mancata comunicazione sono previste nuove sanzioni.
Gli operatori che nell'anno solare precedente, o negli ultimi dodici mesi, hanno registrato cessioni all'esportazione, cessioni intracomunitarie ed altre operazioni assimilate per un importo complessivo superiore al 10% del volume d'affari del periodo di riferimento, acquisiscono lo status di esportatori abituali . Conseguentemente, tali operatori possono acquistare od importare, nell'anno o nei dodici mesi successivi, beni e servizi senza pagamento dell'IVA nei limiti delle operazioni attive registrate nel periodo di riferimento.
Per proseguire la lettura dell’articolo iscriviti gratuitamente.