Il sito per le imprese che operano con l’estero

Business Guide: Esportare prodotti agroalimentari negli USA

Business Guide: Esportare prodotti agroalimentari negli USA

Unioncamere Lombardia ha pubblicato un aggiornamento della guida per le imprese che esportano prodotti food negli Stati Uniti. Scarica la guida per conoscere le novità relative alla normativa statunitense, alle procedure di importazione e ai requisiti specifici richiesti sulla base della natura dei prodotti.

Gli Stati Uniti continuano ad essere un partner commerciale di primaria importanza per l’export agroalimentare italiano.

Nel 2016, le importazioni USA dall’Italia del settore agroalimentare e bevande hanno registrato un aumento del +4% rispetto al 2015. Ben 5 prodotti dell’agroalimentare italiano si posizionano come leader del mercato USA, in termini di prodotti importati: vino, olio d’oliva, formaggi, pasta e acque minerali. Posizioni di rilievo sono da registrare anche per quanto riguarda i prodotti da forno, gelato e carni lavorate. Il prodotto più esportato si conferma il vino (+ 8 per cento).

La Business Guide, sviluppata insieme allo Studio Associato Tupponi, De Marinis, Russo & Partners,  è suddivisa in due sezioni:

  • la prima riguarda la normativa statunitense e le procedure d’importazione
  • mentre la seconda analizza i requisiti specifici richiesti sulla base della natura dei prodotti.

Inserirsi nel mercato statunitense, dal punto di vista commerciale, richiede non solo conoscenze degli aspetti tecnici e di mercato, ma, anche, competenze in materia contrattuale, logistico – doganale, nonché gestione dei pagamenti nelle operazioni con l’estero. La conoscenza integrata di questi aspetti permetterà sicuramente un approccio vincente per relazionarsi con gli operatori e i consumatori statunitensi per poter operare stabilmente nel mercato USA.

Scarica la guida