ADR 2021 - trasporto internazionale merci pericolose su strada

di lettura

Il primo gennaio 2021 è entrato in vigore il regolamento ADR riguardante il trasporto internazionale di merci pericolose su strada, per i trasporti nazionali è prevista una proroga fino al 1° luglio 2021.

Image

ADR è l’accordo internazionale per il trasporto di merci pericolose su strada, acronimo di “Agreement concerning the International Carriage of Dangerous Goods by Road”.

L'Accordo, sottoscritto a Ginevra il 30 settembre 1957 sotto gli auspici della Commissione economica delle Nazioni Unite per l'Europa, è entrato in vigore il 29 gennaio 1968. È stato poi modificato l'articolo 14, paragrafo 3, redatto a New York il 21 agosto 1975 ed entrato in vigore il 19 aprile 1985.

L'accordo prevede che, a parte alcune merci eccessivamente pericolose, altre merci comunque definibili pericolose, possono essere trasportate a livello internazionale su veicoli stradali soggetti al rispetto delle condizioni:

  • allegato A in particolare per quanto riguarda l’imballaggio e l'etichettatura delle merci pericolose
  • allegato B, in particolare per quanto riguarda la costruzione, l'equipaggiamento e il funzionamento del veicolo che trasporta le merci in questione.

Gli allegati A e B sono stati regolarmente modificati e aggiornati dall'entrata in vigore dell'ADR.

A seguito delle modifiche entrate in vigore il 1° gennaio 2021, è stata pubblicata una versione consolidata rivista come documento ECE / TRANS / 300, Vol. I e II (ADR 2021).

Con decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 13 gennaio 2021 (pubblicato sulla G.U. n. 34 del 10 febbraio 2021), viene recepita la direttiva UE n. 2020/1833, che riporta gli ultimi cambiamenti relativi al trasporto di merci pericolose su strada, rendendo operativa l’edizione 2021 dell’ADR.

L’ADR 2021 è obbligatorio nei trasporti internazionali dal 1° gennaio 2021 mentre nei trasporti nazionali si applicherà dal 1° luglio 2021.

Struttura regolamento

Allegato A: disposizioni generali e disposizioni relative ad articoli e sostanze pericolosi

  • Parte 1 Disposizioni generali
  • Parte 2 Classificazione
  • Parte 3 Elenco delle merci pericolose, disposizioni speciali ed esenzioni relative a quantità limitate ed esenti
  • Parte 4 Imballaggio e disposizioni del serbatoio
  • Parte 5 Procedure di consegna
  • Parte 6 Requisiti per la costruzione e il collaudo di imballaggi, contenitori per rinfuse intermedie (IBC), grandi imballaggi, cisterne e contenitori per rinfuse
  • Parte 7 Disposizioni relative alle condizioni di trasporto, carico, scarico e movimentazione.

Allegato B: disposizioni relative alle attrezzature di trasporto e alle operazioni di trasporto

  • Parte 8 Requisiti per il personale del veicolo, equipaggiamento, funzionamento e documentazione
  • Parte 9 Requisiti riguardanti la costruzione e l'omologazione dei veicoli.

Principali cambiamenti

  • Batterie al Litio: nuove disposizioni per l’identificazione e specifiche deroghe
  • Nuovi numeri ONU: aggiornamento della tabella A con inserimento di nuove rubriche UN
  • Classificazione: le modifiche di maggior rilievo riguardano le merci della classe 1, della classe 6.2 e della classe 7
  • Disposizioni speciali: sono previste nuove disposizioni speciali per specifici numeri ONU
  • Relazione d’incidente: lo SCARICATORE viene aggiunto nell'elenco delle figure sulle quali ricade l'obbligo di presentare la relazione d'incidente all'Autorità competente
  • Istruzioni di imballaggio: le liste delle istruzioni di imballaggio sono state in parte modificate, in parte integrate con nuove istruzioni, anche per l'introduzione delle rubriche aggiunte dall'ADR 2021
  • Trasporto in esenzione: relativa all’esenzione per il trasporto di dispositivi di stoccaggio e di produzione di energia elettrica contenuti in un'apparecchiatura per il funzionamento di tale apparecchiatura o destinate a un’utilizzazione durante il trasporto
  • Marchio identificativo per le batterie al litio: vengono cambiate le dimensioni minime del marchio per le pile al litio, si passa da 120 x 100 mm a 100 x 100 mm, da 105 x 74 mm a 100 x 70 per le dimensioni ridotte
  • Marchio di attenzione per l’asfissia per veicoli e container: Sono cambiate le disposizioni per le iscrizioni da apporre in basso sulla stessa
  • Consulente ADR: l’obbligo di nomina è stato esteso alle aziende che rivestono il ruolo di puro speditore
  • Documento di trasporto:  Viene specificato che per quelle materie per cui non viene indicata alcuna restrizione al passaggio in galleria deve essere riportato sul documento di trasporto
  • Infine vengono introdotte nuove disposizioni sulle informazioni addizionali richieste dai gas refrigerati.

Marco Bertozzi

Altre tematiche
Italian Maritime economy
Italian maritime economy 2021
Il Report annuale di Srm fornisce dati aggiornati su: porti, rotte, noli, sostenibilità e logistica.
Il carnet TIR elettronico eTIR
Il carnet TIR elettronico eTIR
Il carnet TIR elettronico (eTIR) consente ai titolari di carnet TIR di effettuare transiti merci internazionali in modo più rapido, efficiente e sicuro.
Le International Standard Demand Guarantee Practice della ICC
Le International Standard Demand Guarantee Practice della ICC
Le ISDGP sono un importante strumento per l’emissione di Bond bancari a prima richiesta.
Indagine sui trasporti internazionali di merci dell’Italia nel 2020
Indagine sui trasporti internazionali di merci dell’Italia nel 2020
Secondo l’indagine della Banca d’Italia sui trasporti internazionali di merci, la pandemia ha avuto un impatto rilevante sui costi unitari del settore, rimasto pienamente operativo anche nelle fasi di maggiore emergenza sanitaria.
RoboIT: primo Polo nazionale per il trasferimento tecnologico dedicato alla Robotica
RoboIT: primo Polo nazionale per il trasferimento tecnologico dedicato alla Robotica
CDP Venture Capital SGR finanzierà RoboIT per sostenere la nascita di nuove startup all’interno delle Università e nei Centri di ricerca di eccellenza.
Nel 2020 SIMEST supporta 3.842 aziende
Nel 2020 SIMEST supporta 3.842 aziende
Secondo il bilancio 2020, SIMEST ha più che raddoppiato le aziende supportate (+112%) e concesso oltre € 1miliardo di finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione (+263%), con risorse mobilitate complessive pari a € 4,3 miliardi.
Trend costi di trasporto internazionali e materie prime
Trend costi di trasporto internazionali e materie prime
Da qualche mese le aziende stanno affrontando, oltre alla pandemia, l’esplosione dei costi di trasporto internazionali, l’aumento dei costi delle materie prime e l’allungamento dei tempi di consegna.
ONU e Banca Mondiale: le opportunità offerte da bandi e progetti
ONU e Banca Mondiale: le opportunità offerte da bandi e progetti
Gli ambiti di competenza delle Nazioni Unite vanno dal campo della sicurezza a quello socio-economico e dei diritti umani. 
Primo “Basket Bond di filiera”: 21 milioni per la crescita di tre imprese vitivinicole
Primo “Basket Bond di filiera”: 21 milioni per la crescita di tre imprese vitivinicole
CDP e UniCredit hanno sottoscritto la prima emissione per favorire lo sviluppo delle imprese appartenenti alle filiere strategiche dell’economia italiana.
Marchio di conformità UKCA
Marchio di conformità UKCA
Dal 1 ° gennaio 2021, il marchio UKCA  UK (Conformity Assessed = conformità valutata del Regno Unito)  inizierà a sostituire il marchio CE per le merci vendute in Gran Bretagna UK .