Bandi UE nel mondo | Come individuare le gare d'appalto

di lettura

Al via la nuova rubrica dedicata alle azioni che l'Unione Europea finanzia al di fuori dei suoi confini attraverso i bandi europei indetti dalla Direzione dei Partenariati Internazionali della Commissione Europea (DG INTPA).

Image

In questo primo articolo, forniamo informazioni e consigli utili a identificare le gare d'appalto in corso.

La Direzione Generale per i Partenariati Internazionali, responsabile del partenariato internazionale e della politica di sviluppo dell'UE, opera per ridurre la povertà, garantire lo sviluppo sostenibile e promuovere la democrazia, i diritti umani e lo Stato di diritto in tutto il mondo.

Per raggiungere questi obiettivi, l’Unione Europea definisce le linee guida dei suoi interventi e in ogni paese, tramite le sue Delegazioni, negozia con il governo locale il finanziamento di una serie di contratti di servizi, forniture ed esecuzione lavori.

Per accedere a questi fondi è importante:

  • capirne la struttura, i regolamenti che li governano e le regole di eleggibilità
  • studiare il mercato nel paese di riferimento per acquisire informazioni e per identificare partner locali con cui fare alleanze
  • avere un approccio determinato, paziente e strategico.

Per essere competitivi in questo settore, vanno ricercati partenariati internazionali con altre società per complementare e arricchire la propria offerta.

Da anni alcune aziende italiane stanno giocando un ruolo importante in questi mercati che offrono opportunità interessanti di internazionalizzazione e tramite questo nuovo appuntamento mensile, cercheremo di fare luce sugli aspetti critici per accedere a questi fondi ed equipaggiare le società italiane che vorrebbero affacciarsi a queste nuove frontiere, ma non sanno da dove iniziare.

Guida Pratica dell’Unione Europea (EU PRAG)

La Guida Pratica dell’Unione Europea (ePRAG) è lo strumento più importante per approfondire il mondo dei Bandi UE.

Questo documento fornisce assistenza pratica nella preparazione delle gare di appalto dell’Unione Europea destinate a sostenere paesi extra-europei.

La ePRAG definisce tutte le regole per rispondere ai bandi pubblicati dall’Unione Europea nelle sue azioni esterne ai confini UE.

In particolare, le tre sezioni fondamentali sono quelle che regolano le gare di servizi, forniture ed esecuzione lavori. Ognuna di queste sezioni fornisce i formulari necessari per partecipare alle gare nella sezione di appendice (annexes).

La partecipazione a questi bandi di gara, richiede la conoscenza dei regolamenti del PRAG per evitare di incappare in squalifiche derivanti da cavilli amministrativi e burocratici, quali ad esempio la mancata compilazione di formulari obbligatori.

Identificare le gare d’appalto finanziate dall’Unione Europea

Il sito TED (Tenders Electronic Daily) è la versione online del supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea dedicato agli appalti pubblici europei.

Questo strumento gratuito ci permette di individuare in maniera molto efficace le nuove opportunità pubblicate dall’Unione Europea.

Ogni giorno, dal lunedì al venerdì, vengono pubblicate più di 2.500 nuove gare pubbliche per un valore totale di circa 670 miliardi di euro all’anno.

Registrandosi a TED è possibile ricevere per email avvisi giornalieri o settimanali sulle nuove gare pubblicate. Tramite la registrazione, è possibile personalizzare i profili di ricerca e avere un’informazione mirata ai bisogni della propria azienda.

Tutti gli avvisi sono pubblicati nelle 24 lingue dell’Unione Europea per garantire la massima competizione e trasparenza.

Nel momento in cui si acquisisce familiarità con la struttura del TED e le sezioni che più ci interessano, si riusciranno a identificare rapidamente nuovi progetti e non si perderà l’opportunità di fare domanda per bandi di gara nel nostro campo di interesse.

PRAG e TED sono certamente i primi due canali di riferimento per tutte le aziende italiane interessate ad accedere ai fondi dell’Unione Europea nel campo dei servizi, forniture ed esecuzione lavori nel mondo.

Saper trovare tempestivamente le informazioni di cui abbiamo bisogno all’interno di questi due strumenti, ci consente di essere più efficaci nella preparazione delle gare d’appalto e di monitorare le varie opportunità che l’Unione Europea pubblica in paesi al di fuori dei proprio confini.

Luca Costa

Altre tematiche
Bandi UE nel mondo | I contratti di servizi
Bandi UE nel mondo | I contratti di servizi
Secondo appuntamento della rubrica dedicata alle azioni che l'Unione Europea finanzia al di fuori dei suoi confini attraverso i bandi europei indetti dalla Direzione dei Partenariati Internazionali della Commissione Europea (DG INTPA).
Tutela del marchio in Arabia Saudita
Tutela del marchio in Arabia Saudita
L’Arabia Saudita non ha aderito agli accordi di Madrid, pertanto la registrazione del marchio in questo paese è possibile solo depositando la domanda di registrazione del marchio nazionale presso il Ministero del Commercio e degli Investimenti saudita (MCI).
Arabia Saudita: appalti pubblici, sede regionale e visto per visita d’affari
Arabia Saudita: appalti pubblici, sede regionale e visto per visita d’affari
Le forniture di beni e servizi alla maggior parte delle aziende possedute dal governo sono disciplinate dalla Legge sulle gare d'appalto e sugli appalti pubblici, emanata nel 2006.
SACE Annual review 2021
SACE Annual review 2021
Il Gruppo SACE offre soluzioni di assicurazione del credito diversificate in base alle esigenze delle aziende e alla complessità dell’operazione.
Creare una presenza stabile in Arabia Saudita
Creare una presenza stabile in Arabia Saudita
Quali fattori considerare per scegliere la miglior forma societaria per insediarsi in Arabia Saudita?
Bandi UE nel mondo | Come individuare le gare d'appalto
Bandi UE nel mondo | Come individuare le gare d'appalto
Al via la nuova rubrica dedicata alle azioni che l'Unione Europea finanzia al di fuori dei suoi confini attraverso i bandi europei indetti dalla Direzione dei Partenariati Internazionali della Commissione Europea (DG INTPA).
Bonus partecipazione fiere internazionali in Italia
Bonus partecipazione fiere internazionali in Italia
Il Bonus fiere è un buono del valore massimo di 10.000 euro, erogabile in favore delle imprese aventi sede operativa in Italia, per la partecipazione alle manifestazioni fieristiche internazionali organizzate in Italia.
Brevetti+, Marchi+ e Disegni+:  46 milioni di euro di contributi
Brevetti+, Marchi+ e Disegni+: 46 milioni di euro di contributi
Diventano operativi i nuovi bandi 2022 per la concessione delle misure agevolative denominate Brevetti+, Disegni+  e Marchi+.
Germania: nuovi obblighi sugli imballaggi
Germania: nuovi obblighi sugli imballaggi
Con decorrenza primo luglio 2022 è stata introdotta in Germania una nuova normativa inerente alla gestione degli imballaggi introdotti sul territorio tedesco.
Sostegno alle imprese esportatrici con approvvigionamenti da Ucraina - Federazione Russa - Bielorussia
Sostegno alle imprese esportatrici con approvvigionamenti da Ucraina - Federazione Russa - Bielorussia
A seguito della crisi in atto in Ucraina, Simest ha presentato un secondo intervento per fronteggiare gli impatti negativi sulle imprese esportatrici derivanti dalle difficoltà o rincari degli approvvigionamenti.