Crediti Documentari: FCL, LCL e relative combinazioni

di lettura

Si fa riferimento a spedizioni “Less than container load” (LCL) quando la merce viene consegnata al carrier non containerizzata, ma dovrà essere poi spedita a mezzo container, con relativa movimentazione in una  “container freight station” (CFS).

Image

Si fa riferimento a spedizioni “Less than container load” (LCL) quando la merce viene consegnata al carrier non containerizzata, ma dovrà essere poi spedita a mezzo container, con relativa movimentazione in una  “container freight station” (CFS).

Quando invece la merce viene consegnata al carrier containerizzata, si parla di “Full container load” (FCL) con relativa movimentazione in una “Container Yard” (CY).
Tali indicazioni vengono poi riportate nel relativo documento di trasporto, dove – in linea di massima – FCL ha lo stesso significato di CY e LCL ha lo stesso significato di CFS.
Esistono, di fatto, 4 combinazioni che indicano chi è responsabile per il carico e lo scarico della merce, come la merce è stata consegnata al carrier e come tale merce sarà consegnata a destino:

  • LCL/LCL 
  • LCL/FCL 
  • FCL/LCL 
  • FCL/FCL

LCL/LCL

Con tale combinazione, lo shipper consegna la merce al carrier non containerizzata (separate packages) e il carrier rilascia la merce al destinatario nella stessa forma (separate packages). Con questa formula, il carrier carica la merce di più shipper nel container e scarica la merce dal container destinata a più merchants.

LCL/FCL   

Con tale combinazione, lo shipper consegna la merce al carrier non containerizzata (separate packages) e il carrier rilascia la merce al destinatario in un container pieno. Con questa formula, il carrier carica la merce di più shippers nel container, consegnando tale container a un solo destinatario. Tale combinazione è utilizzata quando un destinatario ha più fornitori (shippers) nello stesso paese. In questo caso, il destinatario è responsabile per lo scarico della merce a destino.

FCL/FCL

Con tale combinazione, lo shipper consegna la merce al carrier in un container e il carrier lo rilascia al destinatario. 

FCL/LCL

Con tale combinazione, lo shipper consegna la merce in un unico container al carrier, che consegna la merce a destino a più destinatari (separate packages). Tale combinazione si utilizza quando lo shipper ha più clienti nello stesso paese.

“Movements” e Crediti Documentari

Di per sé, tali indicazioni non sono motivo di discordanza nell’ambito di una presentazione di documenti a corredo di un credito documentario, a meno che nel documento di trasporto non sia riportata la combinazione LCL/FCL con una indicazione del tipo: “Container  XXXX  is  covered  by  B/L  No.  YYY  and  ZZZ,  and  can  only  be released  to  a  single  merchant  upon  presentation  of  all  multimodal  transport documents/bill of ladings/charter party bills of lading  of  that  merchant.” (cfr D32-E28-G26 ISBP 745 ICC). 

Con tale indicazione, non si consentirebbe al singolo destinatario (applicant nel credito) di ottenere il rilascio della sua merce, se non dietro presentazione di tutti i documenti di trasporto emessi per quel container.
Il motivo per cui si rileva discordanza è che il carrier, da una lato, comunica che consegnerà la merce in un unico container (FCL), ma, dall’altro, attesta che la consegnerà solo dietro presentazione di tutti i documenti di trasporto emessi, non consentendo il ritiro della merce al singolo merchant.

Si ricorda che se in un credito documentario fosse presente una indicazione del tipo: “Bill of lading showing shipment in FCL container”, è necessario far esplicito riferimento al termine FCL. Indicazioni del tipo CY/CY, pur avendo, di fatto, lo stesso significato non rispettano tale richiesta. Si veda ICC Opinion TA817rev.

Si fa infine notare ai beneficiari di crediti documentari che, di recente, soprattutto nei crediti emessi da banche nord-africane vi è spesso la presenza di clausole del tipo: “IN CASE OF CONTAINER SHIPMENT BY LCL,THEN BILL OF LADING MUST NOT MENTION : LCL/FCL NOR CY/CFS NOR CY/CFT” Ciò a voler significare che i compratori, pur in presenza di spedizioni LCL (separate packages) a mezzo containers, non vogliono che nello stesso contenitore venga caricata merce di terzi ma desiderano che il container, pur non FCL, venga consegnato direttamente a loro e non movimentato in una CFS o CFT (Container Freight Terminal)

Domenico Del Sorbo

Tag dell'informativa

Altre tematiche
Italian Maritime economy
Italian maritime economy 2021
Il Report annuale di Srm fornisce dati aggiornati su: porti, rotte, noli, sostenibilità e logistica.
Il carnet TIR elettronico eTIR
Il carnet TIR elettronico eTIR
Il carnet TIR elettronico (eTIR) consente ai titolari di carnet TIR di effettuare transiti merci internazionali in modo più rapido, efficiente e sicuro.
Le International Standard Demand Guarantee Practice della ICC
Le International Standard Demand Guarantee Practice della ICC
Le ISDGP sono un importante strumento per l’emissione di Bond bancari a prima richiesta.
Indagine sui trasporti internazionali di merci dell’Italia nel 2020
Indagine sui trasporti internazionali di merci dell’Italia nel 2020
Secondo l’indagine della Banca d’Italia sui trasporti internazionali di merci, la pandemia ha avuto un impatto rilevante sui costi unitari del settore, rimasto pienamente operativo anche nelle fasi di maggiore emergenza sanitaria.
RoboIT: primo Polo nazionale per il trasferimento tecnologico dedicato alla Robotica
RoboIT: primo Polo nazionale per il trasferimento tecnologico dedicato alla Robotica
CDP Venture Capital SGR finanzierà RoboIT per sostenere la nascita di nuove startup all’interno delle Università e nei Centri di ricerca di eccellenza.
Nel 2020 SIMEST supporta 3.842 aziende
Nel 2020 SIMEST supporta 3.842 aziende
Secondo il bilancio 2020, SIMEST ha più che raddoppiato le aziende supportate (+112%) e concesso oltre € 1miliardo di finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione (+263%), con risorse mobilitate complessive pari a € 4,3 miliardi.
Trend costi di trasporto internazionali e materie prime
Trend costi di trasporto internazionali e materie prime
Da qualche mese le aziende stanno affrontando, oltre alla pandemia, l’esplosione dei costi di trasporto internazionali, l’aumento dei costi delle materie prime e l’allungamento dei tempi di consegna.
ONU e Banca Mondiale: le opportunità offerte da bandi e progetti
ONU e Banca Mondiale: le opportunità offerte da bandi e progetti
Gli ambiti di competenza delle Nazioni Unite vanno dal campo della sicurezza a quello socio-economico e dei diritti umani. 
Primo “Basket Bond di filiera”: 21 milioni per la crescita di tre imprese vitivinicole
Primo “Basket Bond di filiera”: 21 milioni per la crescita di tre imprese vitivinicole
CDP e UniCredit hanno sottoscritto la prima emissione per favorire lo sviluppo delle imprese appartenenti alle filiere strategiche dell’economia italiana.
Marchio di conformità UKCA
Marchio di conformità UKCA
Dal 1 ° gennaio 2021, il marchio UKCA  UK (Conformity Assessed = conformità valutata del Regno Unito)  inizierà a sostituire il marchio CE per le merci vendute in Gran Bretagna UK .