Crediti documentari: la nuova Prassi Bancaria Internazionale Uniforme

di lettura

ICC ha approvato, il 17 aprile 2013, la revisione della International Standard Banking Practice (aggiornamento della Pubblicazione ISBP 681).

Crediti documentari: la nuova Prassi Bancaria Internazionale Uniforme

La pubblicazione ISBP 745 ICC evidenzia come gli articoli della UCP 600 ICC devono essere interpretati e applicati per l’esame dei documenti nell’ambito dei crediti documentari (essendo relativa alla prassi, non è prevista una data di entrata in vigore).

Prima di analizzare l’impatto della codifica della nuova prassi, è opportuno ricordare che l’art. 2 UCP 600 ICC riporta la seguente definizione di credito documentario: “Credito significa qualunque pattuizione irrevocabile, comunque denominata o descritta, che costituisce un impegno inderogabile della banca emittente di onorare una presentazione conforme.”

La banca emittente, pertanto, è tenuta ad onorare una presentazione dei documenti prescritti nel credito nella misura in cui tali documenti costituiscano una presentazione conforme a tre distinte fonti da considerarsi gerarchicamente:

  1. termini e condizioni del credito
  2. disposizioni delle norme applicabili al credito (UCP 600 ICC)
  3. “International Standard Banking Practice” (ISBP).

International Standard Banking Practice

La terza fonte, la “International Standard Banking Practice” fa riferimento all’interpretazione pratica delle norme ICC (UCP 600, URR 725, URC 522, URDG 758, ecc.) che disciplinano diversi strumenti come crediti documentari, incassi documentari e garanzie bancarie internazionali. Questa prassi fa riferimento a diverse risorse ICC, di seguito riportate:

  • Pubbl.ne ISBP 745 ICC: offre indicazioni su come gli articoli della UCP 600 ICC devono essere interpretati e applicati per l’esame dei documenti nell’ambito dei crediti documentari
  • ICC Opinions: risposte, pubblicate in un libro, fornite dalla Commissione Bancaria ICC a quesiti posti da banche o operatori commerciali, su crediti documentari, incassi documentari e garanzie bancarie
  • ICC Decisions: decisioni ICC su specifici topics
  • DOCDEX Decisions (Documentary Credit Dispute Resolution Expertise): servizio ICC volto a fornire un parere - solitamente fornito in 2/3 mesi - indipendente e imparziale su dispute relative ai crediti documentari, incassi documentari e garanzie bancarie internazionali.

La struttura della nuova Pubblicazione ISBP 745 ICC  segue il seguente schema:

  • Preliminary Considerations
  • General Principles
  • Drafts and calculation of Maturity date
  • Invoices
  • Transport document covering at least two different modes of transport (“multimodal or combined transport document”)
  • Bill of lading
  • Non-negotiable Sea waybill
  • Charter Party Bill of Lading
  • Air transport document
  • Road, rail or inland waterway transport documents
  • Insurance document and coverage
  • Certificate of origin
  • Packing list, note or slip (“packing list”)
  • Weight list, note or slip (“weight list”)
  • Beneficiary’s certificate
  • Analysis, inspection, health, phytosanitary, quantity quality and other certificates (“certificate”)

La traduzione in italiano è curata da ICC Italia.

Anche alla luce delle novità della nuova Prassi Bancaria Internazionale Uniforme, produrre documenti conformi nell’ambito della gestione operativa dei crediti documentari, non è sempre un esercizio semplice. Come ha recentemente affermato James E. Byrne, Direttore dell’Institute of International Banking Law & Practice www.iiblp.org (organizzazione non profit che assiste le banche nella gestione moderna dei crediti documentari) per essere in grado di produrre (o esaminare) correttamente i documenti a corredo di un credito documentario:

20 anni fa bastava studiare le UCP 400 ICC (1983 rev.) o verificare i contenuti di una opinion della ICC Banking Commission

oggi è necessario conoscere approfonditamente, comprendendone la ratio, le disposizioni delle UCP 600 ICC e le indicazioni della “International Standard Banking Practice” (ISBP), che, come abbiamo già segnalato, non riguardano esclusivamente il testo della nuova Pubblicazione 745 ICC, ma che comprendono anche le “Opinions” della ICC Banking Commission, le “decisions” ICC e le “decisions” pubblicate dall’ICC Documentary Credit Dispute Resolution Expertise (DOCDEX) e anche le “court decisions”. Diventa, pertanto, sempre più opportuno, per gli operatori coinvolti in una operazione di credito documentario, dotarsi di strumenti adeguati e delle competenze necessarie per utilizzare al meglio questo peculiare strumento.

Domenico Del Sorbo

Tag dell'informativa
Documenti
Altre tematiche
Franchising internazionale: quando scegliere l’area development
Franchising internazionale: quando scegliere l’area development
La formula franchising per l’estero presenta tre principali declinazioni: il master franchising, modello strategico in cui la casa-madre concede la licenza in esclusiva ad un partner per un Paese o macro-area con l’impegno di sviluppare ...
Coronavirus e trasporti internazionali: Marocco
Coronavirus e trasporti internazionali: Marocco
Di seguito la situazione nei vari Paesi di maggiore interesse per il commercio internazionale, secondo le notizie rese note dal Ministero Affari Esteri ed ANITA. Considerati i continui aggiornamenti e modifiche, le informazioni riportate potrebbero essere non aggiornate.
Coronavirus e trasporti internazionali: Austria, Danimarca, Francia, Germania, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svizzera
Coronavirus e trasporti internazionali: Austria, Danimarca, Francia, Germania, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svizzera
Di seguito la situazione nei vari Paesi di maggiore interesse per il commercio internazionale, secondo le notizie rese note dal Ministero Affari Esteri ed ANITA. Considerati i continui aggiornamenti e modifiche, le informazioni riportate potrebbero essere non aggiornate.
Coronavirus e trasporti internazionali: Russia, Ucraina, Slovacchia, Ungheria, Repubblica Ceca, Polonia
Coronavirus e trasporti internazionali: Russia, Ucraina, Slovacchia, Ungheria, Repubblica Ceca, Polonia
Di seguito la situazione nei vari Paesi di maggiore interesse per il commercio internazionale, secondo le notizie rese note dal Ministero Affari Esteri ed ANITA. Considerati i continui aggiornamenti e modifiche, le informazioni riportate potrebbero essere non aggiornate.
Coronavirus e trasporti internazionali: Albania, Bosnia, Romania, Macedonia, Serbia,  Slovenia
Coronavirus e trasporti internazionali: Albania, Bosnia, Romania, Macedonia, Serbia, Slovenia
Di seguito la situazione nei vari Paesi di maggiore interesse per il commercio internazionale, secondo le notizie rese note dal Ministero Affari Esteri ed ANITA. Considerati i continui aggiornamenti e modifiche, le informazioni riportate potrebbero essere non aggiornate.
Dal prodotto all’insegna quale leva per sostenere export e listini
Dal prodotto all’insegna quale leva per sostenere export e listini
Progettare un piano di export significa innanzitutto mappare lo “stato dell’arte” del singolo mercato di sbocco e valutarne le potenzialità, non soltanto sotto il profilo della domanda finale ma anche e, talora, soprattutto della domanda intermedia ovvero dei buyer e delle strutture distributive in essere.
Aggregarsi per l'export
Aggregarsi per l'export
Il panorama industriale italiano gode di un numero altissimo (circa 3 milioni) di piccole o addirittura micro aziende (rispettivamente con meno di 50 o 10 dipendenti). La media non raggiunge i 4 dipendenti per azienda, quando in Germania, ad esempio, è circa il triplo.
Il piano di business internazionale in 6 passi
Il piano di business internazionale in 6 passi
L’elaborazione di un piano marketing per l’estero serve a formalizzare un approccio pianificato che permetta di ridurre tempi, costi e rischi del processo di internazionalizzazione, evitando di procedere per tentativi o in base ad una valutazione superficiale dei mercati esteri e dei punti di forza e di debolezza dell’impresa.
L’importanza di tutelare la proprietà intellettuale
L’importanza di tutelare la proprietà intellettuale
Con il termine proprietà intellettuale (PI) si indica un sistema di tutela giuridica dei beni immateriali frutto dell’attività creativa e inventiva dell’uomo, come le opere artistiche e letterarie, le invenzioni industriali e i modelli di utilità, il design e i marchi.
Proprietà intellettuale e sorveglianza doganale
Proprietà intellettuale e sorveglianza doganale
La piaga economico-sociale della contraffazione preoccupa e occupa ogni giorno moltitudini di imprese in tutto il mondo.