Germania: nuovi obblighi sugli imballaggi

di lettura

Con decorrenza primo luglio 2022 è stata introdotta in Germania una nuova normativa inerente alla gestione degli imballaggi introdotti sul territorio tedesco.

Image

La normativa appena entrata in vigore interessa diverse aziende europee (tra cui ovviamente anche quelle italiane) in quanto viene estesa anche al settore B2B, coinvolgendo l’intera filiera dell’esportazione e rappresenta un aggiornamento della precedente legge che imponeva adempimenti esclusivamente per gli imballaggi destinati ai consumatori finali (B2C).

La nuova procedura riguarda anche gli imballaggi commerciali riutilizzabili e quelli utilizzati per il trasporto della merce: ogni azienda italiana che movimenta merce in Germania, o che opera come fornitrice di aziende tedesche, risulta quindi potenzialmente coinvolta.

Sintesi degli adempimenti

In particolare, a decorrere dal 1° luglio, sono previsti i seguenti obblighi:

  • obbligo di iscrizione nel registro centrale tedesco “Lucid” per tutti gli imballaggi
  • obbligo di stipulare un contratto di smaltimento degli imballaggi prima della messa in circolazione dei prodotti imballati
  • obbligo di fornire la dichiarazione di partecipazione al sistema di raccolta
  • obbligo degli operatori dei marketplace e dei centri di distribuzione e riempimento di imballaggi di garantire che la merce imballata venduta tramite la loro piattaforma sia conforme agli obblighi previsti dalla legge VerpackG.

Sanzioni

La prima immissione sul mercato senza previa partecipazione al sistema di raccolta è una violazione degli obblighi ed è soggetta a sanzioni pecuniarie. Si sottolinea che le sanzioni possono arrivare ad un massimo di 200.000 euro, oppure comportare un divieto alla vendita dei prodotto sul territorio tedesco.

Differenti adempimenti a seconda della tipologia di imballaggio

A seconda della tipologia dell’imballaggio, possono scaturire adempimenti differenti a carico delle aziende italiane.

Imballaggi introdotti sul territorio tedesco come confezioni per la vendita al minuto, cartoni, buste, pacchi: è indispensabile registrarsi sul portale Lucid. All’interno del portale dovranno essere caricati i dati relativi al contratto di smaltimento dei rifiuti sottoscritto con una delle 10 società attualmente presenti sul territorio tedesco che si occuperà di tale attività

Per gli imballaggi non destinati al consumatore finale come ad esempio imballaggi destinati ad essere rispediti nel Paese del mittente (tipicamente imballaggi a rendere): si deve procedere con la registrazione nel portale Lucid limitandosi ad elencare la tipologia degli imballaggi che formeranno oggetto di spedizione sul territorio tedesco.

Definizione di produttore

Il punto fondamentale della nuova normativa è imperniato sull’obbligo che si assume ciascun produttore di merce imballata introdotta sul territorio tedesco di gestire il ciclo di vita dell’imballaggio

Con il termine produttore (così come definito nella normativa tedesca) si deve fare riferimento al primo soggetto che immette i beni imballati sul mercato tedesco. In particolare, la normativa fa esplicito riferimento al “soggetto che ha la responsabilità legale delle merci al momento dell’attraversamento del confine” in entrata sul territorio della Germania. Ovviamente al fine di individuare il soggetto che assume tale responsabilità sarà fondamentale fare riferimento agli accordi commerciali siglati tra fornitore italiano e cliente tedesco.

Per ulteriori informazioni: https://verpackungsgesetz-info.de

Simone Del Nevo

Altre tematiche
Bandi UE nel mondo | I contratti di servizi
Bandi UE nel mondo | I contratti di servizi
Secondo appuntamento della rubrica dedicata alle azioni che l'Unione Europea finanzia al di fuori dei suoi confini attraverso i bandi europei indetti dalla Direzione dei Partenariati Internazionali della Commissione Europea (DG INTPA).
Tutela del marchio in Arabia Saudita
Tutela del marchio in Arabia Saudita
L’Arabia Saudita non ha aderito agli accordi di Madrid, pertanto la registrazione del marchio in questo paese è possibile solo depositando la domanda di registrazione del marchio nazionale presso il Ministero del Commercio e degli Investimenti saudita (MCI).
Arabia Saudita: appalti pubblici, sede regionale e visto per visita d’affari
Arabia Saudita: appalti pubblici, sede regionale e visto per visita d’affari
Le forniture di beni e servizi alla maggior parte delle aziende possedute dal governo sono disciplinate dalla Legge sulle gare d'appalto e sugli appalti pubblici, emanata nel 2006.
SACE Annual review 2021
SACE Annual review 2021
Il Gruppo SACE offre soluzioni di assicurazione del credito diversificate in base alle esigenze delle aziende e alla complessità dell’operazione.
Creare una presenza stabile in Arabia Saudita
Creare una presenza stabile in Arabia Saudita
Quali fattori considerare per scegliere la miglior forma societaria per insediarsi in Arabia Saudita?
Bandi UE nel mondo | Come individuare le gare d'appalto
Bandi UE nel mondo | Come individuare le gare d'appalto
Al via la nuova rubrica dedicata alle azioni che l'Unione Europea finanzia al di fuori dei suoi confini attraverso i bandi europei indetti dalla Direzione dei Partenariati Internazionali della Commissione Europea (DG INTPA).
Bonus partecipazione fiere internazionali in Italia
Bonus partecipazione fiere internazionali in Italia
Il Bonus fiere è un buono del valore massimo di 10.000 euro, erogabile in favore delle imprese aventi sede operativa in Italia, per la partecipazione alle manifestazioni fieristiche internazionali organizzate in Italia.
Brevetti+, Marchi+ e Disegni+:  46 milioni di euro di contributi
Brevetti+, Marchi+ e Disegni+: 46 milioni di euro di contributi
Diventano operativi i nuovi bandi 2022 per la concessione delle misure agevolative denominate Brevetti+, Disegni+  e Marchi+.
Germania: nuovi obblighi sugli imballaggi
Germania: nuovi obblighi sugli imballaggi
Con decorrenza primo luglio 2022 è stata introdotta in Germania una nuova normativa inerente alla gestione degli imballaggi introdotti sul territorio tedesco.
Sostegno alle imprese esportatrici con approvvigionamenti da Ucraina - Federazione Russa - Bielorussia
Sostegno alle imprese esportatrici con approvvigionamenti da Ucraina - Federazione Russa - Bielorussia
A seguito della crisi in atto in Ucraina, Simest ha presentato un secondo intervento per fronteggiare gli impatti negativi sulle imprese esportatrici derivanti dalle difficoltà o rincari degli approvvigionamenti.