Stand by letter of credit

La stand-by letter of credit è un impegno della banca emittente nei confronti del beneficiario a onorare la sua eventuale richiesta di rimborso (solitamente a mezzo di una sua semplice dichiarazione di mancato adempimento da parte dell'ordinante degli impegni contrattuali).

Questo strumento riassume le caratteristiche del credito documentario e della lettera di garanzia: per tale ragione è prevista e regolata dalle Norme ed Usi uniformi relativi ai crediti documentari.

Rispetto al credito documentario la stand-by letter of credit è uno strumento più snello. Infatti, utilizzando questa forma tecnica, il pagamento della fornitura viene effettuato al di fuori della stessa stand-by letter of credit (analogamente a quanto avviene per la lettera di garanzia), normalmente a mezzo di bonifico bancario.

Specialmente in caso di merci che richiedono spedizioni per via aerea, la stand-by espleta tutta la sua convenienza (e questa è indubbiamente una buona argomentazione di vendita): merci e documenti partono insieme, evitando in tal modo che i beni possano essere gravati da spese di sosta e magazzinaggio a destinazione in attesa della documentazione che, qualora debba seguire l'iter bancario richiesto dal credito documentario, può ritardare anche di qualche settimana impedendo all'importatore di sdoganare la merce.

In fase di trattativa occorrerà pertanto concordare con l'importatore straniero che il pagamento della fornitura dovrà avvenire con bonifico bancario a una data stabilita. A garanzia di tale adempimento, bisogna richiedere l'emissione da parte di una primaria banca straniera (proponendo lo standard attraverso la banca con cui operate abitualmente) di una stand-by letter of credit emessa a vostro favore con una data di scadenza più ampia rispetto alla data stabilita per il regolamento a mezzo bonifico bancario.

Se allo scadere della dilazione di tempo concessa per effettuare il bonifico bancario non avrete ottenuto il pagamento della fornitura in virtù della stand by letter of credit emessa a vostro favore, avrete il diritto di utilizzarla presentando una vostra dichiarazione attestante il mancato pagamento da parte del compratore (ordinante della stand-by letter of credit) e, se è il caso, le copie dei documenti di spedizione, potendo così incassare l'importo previsto senza difficoltà.

In altre parole, quando il compratore non onora il proprio impegno di pagamento, la forma tecnica costituita dalla stand-by letter of credit ha la stessa efficacia di un normale credito documentario.

Giovanna Bongiovanni

Ideale per le spedizioni aeree
Altre tematiche
Unione europea: aggiornato il regolamento di blocco
Unione europea: aggiornato il regolamento di blocco A distanza di 22 anni dalla sua pubblicazione, il legislatore unionale ha inteso modificare il Reg. (CE) n. 2271/96 del Consiglio (c.d.
E-commerce: proposte di direttive UE a di tutela del consumatore
E-commerce: proposte di direttive UE a tutela del consumatore La Commissione Europea, nell’ambito di un pacchetto denominato “New deal for consumers – Un new deal per i consumatori”, ha presentato due proposte di direttiva volte a rafforzare la tutela del consumatore.
Come superare le criticità della resa EXW
Come superare le criticità della resa EXW Nell’articolo un approfondimento sui termini di resa, con particolare riferimento alla resa Franco Fabbrica e alle modalità di ridurre i rischi della mancata prova dell’esportazione.
Il franchising internazionale come opportunità di sviluppo all’estero
Il franchising internazionale come opportunità di sviluppo all’estero Il franchising è una formula distributiva che permette di integrare la filiera e di rendere più efficiente il processo di distribuzione ...
La nuova Direttiva relativa ai Servizi di Pagamento - PSD2
La nuova Direttiva relativa ai Servizi di Pagamento - PSD2 Il 13.01.2018 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale (Serie Generale - Numero 10) il Decreto Legislativo n.
l design industriale: tra brevetto e copyright
Il design industriale: tra brevetto e copyright Il Design Industriale costituisce uno dei principali motori dell’innovazione, rappresentando per l’Italia e il made in Italy un settore di eccellenza e in costante sviluppo.
Bando Marchi +3: rimborso spese per PMI italiane titolari di marchi europei e/o internazionali
Bando Marchi +3: rimborso spese per PMI italiane titolari di marchi europei e/o internazionali Pubblicato il Bando Marchi 3+ destinato alle Pmi italiane titolari di marchi europei e/o internazionali depositati dal 1 giugno 2016.
Normativa europea in materia di privacy: l'adeguamento dell'Italia
Normativa europea sulla privacy: l'adeguamento dell'Italia Mancano pochi mesi alla efficacia Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016, che riforma la disciplina del trattamento dei dati personali (di seguito, RGPD).
UNCITRAL (ONU) approva le ICC Uniform Rules for Forfaiting
UNCITRAL (ONU) approva le ICC Uniform Rules for Forfaiting Le norme uniformi ICC per il Forfaiting (URF 800) - sono state ufficialmente approvate dalla Commissione delle Nazioni Unite sul diritto commerciale internazionale (UNCITRAL) nella sua 50a sessione plenaria tenutasi a Vienna il 14 luglio 2017.