COP27: Africa’s Investable infrastructure opportunities

di lettura

L’Africa richiede investimenti sostenibili su ampia scala per raggiungere i suoi obiettivi di sviluppo.

Image

Al COP27 di Sharm El-Sheikh è stato presentato lo studio Africa’s Investable Infrastructure Opportunities realizzato dalla società di consulenza Frost & Sullivan.

Il rapporto fornisce informazioni sulle attuali opportunità, ma anche sulla direzione delle tendenze chiave associate agli investimenti infrastrutturali nella regione.

In Africa vive 1/5 della popolazione mondiale. Nel 2021 il continente ha però ricevuto solo il 5,2% degli IDE globali, la maggior parte dei quali diretti verso pochi paesi, Sud Africa in primis.

Per raggiungere i suoi obiettivi energetici e climatici, il continente richiederà un investimento annuale di 190 miliardi di dollari tra il 2026 e il 2030.

La scarsa attenzione degli investitori internazionali nei confronti dell’Africa ha varie cause. Tra queste, basse aspettative a livello di ROI e poca fiducia verso le strutture di governance locali nel gestire gli impegnativi programmi di sviluppo nella sanità, energia, acqua, logistica, ICT.

Analizzando la stato di attuazione dei progetti infrastrutturali in Africa emerge che i mega progetti tendono a rimanere bloccati a livello provvisorio, o vengono cancellati a titolo definitivo.

Progetti in infrastrutture per settori

Il settore delle costruzioni sta attirando la maggior parte degli investimenti esteri in termini di valore complessivo.

Il settore energetico – trainato dall’accelerazione verso le rinnovabili – detiene il primato per numero di progetti. Il solare fotovoltaico ha il potenziale di sviluppo più significativo in Africa, con una capacità di generazione potenziale totale di 16 GW in paesi selezionati; seguito da idroelettrico a 11,2 GW e eolico a 5,8 GW.

Status of Africa’s Infrastructure Projects 2022

IDE Africa 2022

Risorse strategiche

L'Africa detiene il 40% delle riserve globali di cobalto, manganese e platino - minerali chiave per le batterie e le tecnologie a idrogeno. Grazie alla disponibilità di queste risorse ha l'opportunità di affermarsi a livello internazionale nella catena di valore e nella produzione delle batterie.

Il continente ha il potenziale per produrre 5.000 megatoni di idrogeno all'anno a meno di 2 dollari al chilogrammo (il prezzo più conveniente rispetto a qualsiasi altra regione del mondo).

Fonte: Frost & Sullivan

 

 

Analisi di mercato
Trend nei trasporti internazionali 2022
Trend nei trasporti internazionali 2022
I dati che provengono dall'indagine annuale ITF "Trends in the Transport Sector" comprendono informazioni relative al trasporto merci, al trasporto passeggeri e alla sicurezza stradale.
Deloitte: Global Powers of Luxury Goods 2022
Deloitte: Global Powers of Luxury Goods 2022
Il rapporto di Deloitte esplora le tendenze che incidono sul mercato luxury, identifica le 100 maggiori società di beni di lusso e valuta le loro prestazioni nelle varie aree geografiche.
Unioncamere: digitale e green spingono la produttività delle imprese
Unioncamere: digitale e green spingono la produttività delle imprese
Secondo un’analisi di Unioncamere - Centro Studi Tagliacarne, gli investimenti delle imprese nella duplice transizione digitale e green generano una crescita di produttività che può arrivare fino al 14%.
G20 trade and investment measures
G20 trade and investment measures
Il report analizza il commercio internazionale e le misure di investimento attuate dalle economie del G20 nel periodo maggio - ottobre 2022.
COP27: Africa’s Investable infrastructure opportunities
COP27: Africa’s Investable infrastructure opportunities
L’Africa richiede investimenti sostenibili su ampia scala per raggiungere i suoi obiettivi di sviluppo.
L’alto di gamma cresce del 21% nel 2022
L’alto di gamma cresce del 21% nel 2022
Secondo l’Osservatorio Altagamma 2022, il mercato globale dell’alto di gamma sale a circa €1.400 miliardi. Previsioni positive anche per il 2023.
SACE - Simest: export italiano settembre 2022
SACE - Simest: export italiano settembre 2022
Nei primi nove mesi del 2022 le esportazioni italiane sono cresciute del 21,1% rispetto allo stesso periodo del 2021. Si conferma prevalente il sostegno dato dai valori medi unitari (+20,3%), mentre l’incremento dei volumi è modesto (+0,7%).
Focus SACE: rallenta l’economia cinese
Focus SACE: rallenta l’economia cinese
L’effetto dei continui lockdown è stato stimato in 1,2 p.p. di Pil reale nel 2022 dal Fondo Monetario Internazionale, che ha tagliato le stime di crescita del Paese a +3,2%.
Brief Cdp: il sistema energetico italiano
Brief Cdp: il sistema energetico italiano
La tenuta del sistema energetico italiano è minacciata dalla tenuta dei bilanci di imprese energetiche e utenti finali e dal rischio relativo allo svuotamento degli stoccaggi.
Grandi gruppi moda: ricavi a doppia cifra nel 2022
Grandi gruppi moda: ricavi a doppia cifra nel 2022
Il report sul Sistema Moda Mondo dell’Area Studi Mediobanca analizza i dati finanziari di 78 multinazionali con ricavi superiori a un miliardo di euro ciascuna.