Cosmetica: nel I semestre 2020 cade la domanda mondiale, in controtendenza la Cina

di lettura

Nel 2° trimestre 2020 la domanda mondiale di profumi e cosmetici è caduta del 23.7% in euro (oltre il 25% in dollari) in termini tendenziali.

Image

I rilevanti effetti del lockdown pesano sulla domanda mondiale di prodotti cosmetici. Seppur rilevante, la flessione della domanda mondiale del comparto risulta relativamente meno severa di quella sperimentata dall'insieme dei prodotti del Sistema moda-persona (-30% tendenziale in euro nel trimestre più recente).

Dopo un primo trimestre che aveva fatto segnare una debole flessione, interrompendo così una dinamica di crescita pressoché costante, i primi sei mesi dell'anno hanno segnato una riduzione di oltre 12 punti percentuali in euro (circa 14 punti percentuali nei valori in dollari) della domanda mondiale di profumi e cosmetici.

Prodotti cosmetici (dinamica trimestrale a prezzi destagionalizzati)

Prodotti cosmetici

Il settore cosmetico si caratterizza per flessioni diffuse, ma relativamente differenziate a livello merceologico. I maggiori contraccolpi sulla domanda mondiale degli effetti recessivi della pandemia sono riconducibili ai segmenti:

  • profumi e acque da toletta (-46.2% su base trimestrale in euro, pari al -25.5% su base cumulata)
  • prodotti per il trucco di occhi (-35.7% trimestrale, -24.1% su base cumulata) e di labbra (-41% trimestrale, pari al -23.3% cumulato)
  • ciprie per il viso (-36.3% nell'ultimo trimestre, -24.1% a consuntivo semestrale).

Di contro, relativamente meno penalizzata risulta la domanda mondiale di creme protettive e preparati per il trucco, in calo tendenziale del 13.7% nei valori in euro nel trimestre più recente e con una riduzione di circa 5 punti percentuali su base annua.

Domanda mondiale prodotti cosmetici

Mercato cinese

In un contesto di domanda fortemente penalizzante, con flessioni pressoché generalizzate a livello di principali mercati del settore2 (con import USA in calo nel primo semestre 2020 di quasi 20 punti percentuali nei valori in euro, quello tedesco di oltre 23 punti percentuali, quello britannico di oltre 25 punti percentuali), si sottolinea la performance in controtendenza del mercato cinese.

Domanda cosmetici Cina

Le informazioni ricavabili dalle dichiarazioni congiunte di importazione cinese e di esportazioni dei paesi partner del mercato, disponibili in ExportPlanning-MarketBarometer, segnalano un aumento cumulato tendenziale del mercato cinese di prodotti cosmetici stimato in oltre 10 punti percentuali nei valori in euro.

In particolare, la favorevole performance del mercato cinese, pur trovando spunti positivi da diversi segmenti in crescita, è riconducibile soprattutto al segmento creme protettive e preparati per il trucco, con importazioni cinesi stimate in aumento di quasi 600 milioni di euro rispetto al corrispondente semestre 2019 (+17.3%).

Le vendite di prodotti cosmetici italiane crescono in Cina a ritmi più sostenuti rispetto ai competitor. Data una base 100 per i valori medi 2017, le vendite italiane del segmento Creme protettive e preparati per il trucco rivolte al mercato cinese hanno guadagnato quote di mercato (sono arrivate nel trimestre più recente a toccare i 323 punti base nei valori destagionalizzati in euro, a fronte di un livello del totale concorrenti Mondo pari a 262 punti base).

Fonte: Export Planning

Ti potrebbe interessare

Analisi di mercato
Rapporto ICE 2021 l’Italia nell’economia internazionale
Rapporto ICE 2021 l’Italia nell’economia internazionale
La pandemia ha colpito duramente il tessuto socio-economico italiano e ha determinato una flessione dell’export che, tuttavia, è stata minore rispetto a quella registrata da altri Paesi grandi esportatori.
SACE - Simest: Export italiano Maggio 2021
SACE - Simest: Export italiano Maggio 2021
Nei primi cinque mesi del 2021 l'export italiano di beni registra un'ampia crescita (+23,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente).
Tannico
E-commerce vino e distillati: il futuro di Tannico
Moët Hennessy e Campari Group si uniscono per creare un player paneuropeo nel canale e-commerce di wine&spirit premium attraverso Tannico.
Altagamma Consumer Insight 2021
Altagamma Consumer Insight 2021
La ripresa del mercato alto di gamma è trainata da Cina e USA. Cresce il peso e aumentano i canali di ingaggio digitale del consumatore (gaming, livestreaming).
Report vino e spirits 2021
Vino e distillati italiani sui mercati internazionali
Vino italiano in recupero del 3,5% nel 2021 (-4,1% nel 2020), grazie alla spinta dell’export nei principali mercati. Migliore potenziale di crescita in Cina (+6,3%), Canada e Giappone (+5,9%).
Comunicazione post pandemia
Comunicazione delle imprese italiane e pandemia
L’Istat ha condotto una valutazione delle attività di comunicazione delle imprese italiane nella seconda metà del 2020.  
Esportazioni delle regioni italiane (I trimestre 2021)
Esportazioni delle regioni italiane (I trimestre 2021)
Nel primo trimestre dell’anno, l’Istat stima una crescita congiunturale delle esportazioni  per il Centro (+4,8%), per il Sud e Isole (+3,8%) e per il Nord-ovest (+2,5%). Registra una contenuta flessione il Nord-est (-0,5%).
Food Industry Monitor 2021
Food Industry Monitor 2021
L’analisi  condotta dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo valuta i trend di mercato e l’evoluzione dei modelli di business delle aziende italiane del settore alimentare.
Previsioni Pil italiano: +5% nel 2021
Previsioni Pil italiano: +5% nel 2021
Secondo le più recenti previsioni Prometeia e Banca d’Italia il Pil nazionale quest’anno crescerà almeno del 5%.
G20 and the Italian economy
G20 and the Italian economy
Fondazione Edison e il Centro di ricerche in analisi economica e sviluppo economico internazionale dell’Università Cattolica hanno elaborato un booklet di statistiche sui punti di forza del modello italiano di sviluppo.