Agroalimentare: mercati, comparti e province trainanti l'export italiano nel 2014

di lettura

Il 2014 si è chiuso con una crescita complessiva delle esportazioni italiane di Agroalimentare dell'1,9 per cento in euro rispetto l'anno 2013.

Agroalimentare: mercati, comparti e province trainanti l'export italiano nel 2014

 I dati visualizzabili sul portale Exportpedia  consentono di cogliere in maniera immediata quali sono stati i mercati, i comparti e le province che hanno determinato tale performance.

Regno Unito e Stati Uniti d'America si sono caratterizzati l'anno scorso come i principali mercati trainanti le esportazioni italiane del macrosettore Agroalimentare.

Mercati trainanti le esportazioni italiane di Agroalimentare: contributi alla variazione % 2014
 

Fonte: Exportpedia 

In modo particolare, con un aumento di 246 milioni di euro rispetto all'anno precedente, nel 2014 il mercato britannico ha offerto il contributo più rilevante alla crescita dell'export italiano di Agroalimentare, pari a 5 decimi di punto.

A sua volta, con un aumento di circa 200 milioni di euro, il mercato statunitense ha offerto l'anno scorso un contributo alla crescita dell'export italiano di Agroalimentare di 4 decimi di punto.

Da segnalare, inoltre, i contributi positivi alla crescita delle esportazioni italiane di Agroalimentare derivanti dai mercati di Polonia e Croazia, che a consuntivo 2014 hanno registrato rispetto all'anno precedente un incremento dei flussi di Agroalimentare dall'Italia rispettivamente pari a 82 e 72 milioni di euro.

Dal punto di vista merceologico, l'anno scorso i contributi più positivi alla crescita delle esportazioni italiane della filiera Agroalimentare sono derivati da Bevande, Dolciumi, condimenti e piatti pronti. Di segno positivo anche le vendite all'estero di Conserve e succhi di ortaggi e frutta, Carne, pesce e prodotti derivati, Pasta, biscotti e altri prodotti da forno, Riso, farina ed amidi, Formaggi e altri prodotti del latte, Carta e cartone e Cartotecnica.

Comparti trainanti le esportazioni italiane di Agroalimentare: contributi alla variazione % 2014

Fonte: Exportpedia 

A livello di performance territoriali, nel 2014 Lodi, Cuneo e Modena sono risultate, nell'ordine, le province italiane con i maggiori incrementi nei valori di esportazione di Agroalimentare, davanti a Parma, Bergamo, Varese, Torino e Frosinone.

Province trainanti le esportazioni italiane di Agroalimentare: contributi alla variazione % 2014

Fonte Exportpedia

Di converso, la provincia di Milano ha registrato l'anno scorso il contributo in assoluto più negativo alla crescita dell'export italiano di Agroalimentare, con un calo di oltre 250 milioni di euro rispetto al 2013. Nonostante tale caduta, Milano si è confermata nel 2014 la prima provincia italiana per valore delle esportazioni di Agroalimentare, con circa 2.9 miliardi di euro.

Per la provincia di Milano  si segnalano i contributi particolarmente positivi alle vendite di Agroalimentare derivanti dai mercati di Stati Uniti, Regno Unito e Turchia.

Analisi di mercato
Crolla l’export calzaturiero nei primi mesi 2020
Crolla l’export calzaturiero nei primi mesi 2020
Centro Studi di Confindustria Moda ha elaborato per Assocalzaturifici i dati sull’andamento del calzaturiero italiano nei primi mesi del 2020.
Altagamma Consumer and Retail Insight 2020
Altagamma Consumer and Retail Insight 2020
L’edizione 2020 dell’Altagamma Consumer and Retail Insight ha analizzato l’impatto di Covid-19 sul mondo luxury e l’evoluzione del comportamento dei consumatori e delle strategie di distribuzione delle imprese.
Rapporto annuale Istat 2020
Rapporto annuale Istat 2020
L’Istat ha pubblicato il rapporto annuale che fotografa la situazione del Paese. Proponiamo una sintesi dei principali trend macroeconomici.
Previsioni Confindustria, Banca d’Italia, FMI e Fitch
Previsioni Confindustria, Banca d’Italia, FMI e Fitch
Fare previsioni macroeconomiche in periodi pandemici è estremamente complesso. Dal confronto delle proiezioni di primarie fonti nazionali e internazionali emergono significative differenze.
Impatto della pandemia sui progetti internazionali di Edilizia e Arredo
Impatto della pandemia sui progetti internazionali di Edilizia e Arredo
Il Covid-19 ha evidenziato la centralità della casa, non solo come nido accogliente e protettivo, ma anche come luogo di lavoro e intrattenimento. 
Opportunità settoriali per l'export italiano in Malesia
Opportunità settoriali per l'export italiano in Malesia
Nel periodo 2020-2023, esistono buone opportunità di crescita sul mercato malese per l’export italiano complessivamente pari a circa +370 milioni di euro, pari al +6.2% medio annuo.
Commercio estero extra Ue Maggio 2020
Commercio estero extra Ue Maggio 2020
A maggio 2020 l’Istat stima, per l’interscambio commerciale con i paesi extra Ue , un marcato aumento congiunturale per le esportazioni (+37,6%) e una lieve contrazione per le importazioni (-2,4%).
Covid Global Consumer Spend Tracker
Covid Global Consumer Spend Tracker
Il report di IRI e BCG aggiorna i trend dei consumi in Francia, Germania, Italia, Olanda, Regno Unito, Spagna, USA e Nuova Zelanda. Crescono i farmaci da banco, i surgelati e i prodotti caseari.
Emirati Arabi Uniti: gli stranieri possono avere la proprietà piena di società costituite mainland
Emirati Arabi Uniti: gli stranieri possono avere la proprietà piena di società costituite mainland
In vigore la nuova Risoluzione negli Emirati Arabi Uniti che individua l’Elenco di settori economici e attività in cui sono consentiti investimenti esteri diretti.
OECD Economic outlook, giugno 2020
OECD Economic outlook, giugno 2020
L’economia globale sta vivendo la più grave crisi dopo la Grande depressione del 1930, con il Pil che crolla durante il lockdown più del 20% in alcuni Paesi.