L’export di calzature italiane continua a correre

di lettura

Assocalzaturifici ha pubblicato i dati 2012: si riaffacciano le nubi, dopo che il 2010 aveva evidenziato una inversione di tendenza confermata nel 2011.

 

L’export di calzature italiane continua a correre

Rispetto alla crisi del 2008-2009, la situazione attuale vede un mercato sempre più duale: in crescita, seppure con differenze sostanziali tra Paesi, le esportazioni, e in contrazione i consumi interni.

Grazie al traino delle esportazioni dirette ai mercati non comunitari – cresciute ulteriormente sia in valore (+12,9%) che in volume (+4,1%) – il 2012 ha chiuso con un incremento nel fatturato estero complessivo del 2,5%.

La crescita delle esportazioni:

  • non è stata sufficiente a mantenere positivo il trend della produzione, ma ha contenuto la sua flessione all’1,2% in valore e al 4,4% in volume
  • ha sostenuto il saldo commerciale che ha superato i 3,8 miliardi di euro (un balzo del 12,4% in un anno commercialmente difficile).

La crescita del saldo commerciale è legata anche alla contemporanea contrazione delle importazioni che si sono ridotte del 5,8% in valore e del 15,8% in volume, ma ciò è strettamente connesso in realtà con la contrazione dei consumi, che nei dodici mesi del 2012 si è attestata al 4,2% in valore e al 3,6% in volume.

Anche nei mesi iniziali del 2013 hanno trovato conferma le dinamiche che avevano caratterizzato la congiuntura dell’anno precedente: una marcata contrazione dei consumi interni con una conseguente flessione delle importazioni, accompagnata da una crescita delle esportazioni trainata dai mercati extra-comunitari.

I dati Istat relativi ai primi 2 mesi dell’anno indicano che globalmente le esportazioni sono cresciute del 5,3% in valore e del 3,7% in volume. Il prezzo medio, seppure ancora in aumento (+1,6%), presenta ritmi di crescita decisamente più modesti rispetto al 2012. Si è stabilito così un nuovo record: 1,5 miliardi di euro nei primi due mesi dell’anno. Ma questi risultati sono la media di due andamenti differenti perché le esportazioni extra-europee (+13,8% in valore) fanno registrare un incremento superiore a quello dei paesi UE che si collocano quasi sugli stessi livelli 2012 (-0,5% valore e +0,6% volume).

La Francia si conferma il primo mercato, (+7,7% in valore e +3,4% in volume) mentre prosegue l’arretramento per la Germania (-2,7% e -6,8%). Molto bene invece Russia (+27% valore) e Cina (+43%).

Sei calzature su dieci, dirette oltre confine, sono scarpe con tomaio in pelle (+5,9% in valore e +1,9% in volume), e queste rappresentano una quota dell’83% sul fatturato estero.

Fonte: Assocalzaturifici

Analisi di mercato
Mercati a maggiore potenziale: uno sguardo al 2021
Mercati a maggiore potenziale: uno sguardo al 2021 Nel biennio 2020-2021 sono i paesi ASEAN, Vietnam in testa, a offrire le maggiori opportunità.
Perù, la rising star dell’America Latina
Perù, la rising star dell’America Latina Il Perù si è confermato la sesta economia dell’America Latina, registrando una crescita ininterrotta dal 1999 in avanti a una media del 5% all’anno.
Che export tira? Scopri i dati
Che export tira? Scopri i dati Nell'articolo dell'Ufficio Studi SACE - SIMEST i principali dati riguardanti l'andamento dell'export italiano aggiornati a ottobre 2019 con focus sui principali mercati di esportazione e sui settori che hanno trainato maggiormente le vendite.
L’export italiano tiene ma il passo rallenta
L’export italiano tiene ma il passo rallenta In questo Interim Report SACE SIMEST aggiorna le previsioni sull’export italiano elaborate, in collaborazione con Oxford Economics, nel Rapporto Export pubblicato lo scorso maggio.
Che export tira? Scopri i dati
Che export tira? Scopri i dati Nell'articolo dell'Ufficio Studi SACE - SIMEST i principali dati riguardanti l'andamento dell'export italiano aggiornati a settembre 2019 con focus sui principali mercati di esportazione e sui settori che hanno trainato maggiormente le vendite.
Accordo di partneriato tra l’Unione europea e Singapore
Accordo di partneriato tra Unione europea e Singapore Il 21 novembre è entrato in vigore l’accordo commerciale tra l’UE e la Repubblica di Singapore approvato dal parlamento europeo lo scorso 8 novembre 2019. Nell'articolo i contenuti dell'accordo e i vantaggi che ne derivano per gli scambi commerciali.
Commercio mondiale di Alimentare in sostenuta crescita anche nel 2° trimestre 2019
Alimentare: commercio mondiale in crescita nel 2° trimestre 2019 Il raffreddamento del commercio internazionale non ha finora coinvolto l'industria dell'alimentare confezionato e delle bevande. Stati Uniti, Germania e Cina i mercati trainanti a livello mondiale.
Smart cities in Thailandia e opportunità per imprese italiane
Smart cities in Thailandia e opportunità per imprese italiane Il governo thailandese ha fissato un obiettivo molto ambizioso: entro la fine del 2022, dovranno essere individuate 100 smart cities in 77 provincie del paese. Scopri nell’articolo le opportunità per le imprese italiane.
Che export tira? Scopri i dati
Che export tira? Scopri i dati Nell'articolo dell'Ufficio Studi SACE- SIMEST i principali dati riguardanti l'andamento dell'export italiano aggiornati ad agosto 2019 con focus sui principali mercati di esportazione e sui settori che hanno trainato maggiormente le vendite.
Le performance dell'Export Agroalimentare Italiano nel 1° semestre 2019
Le performance dell'export agroalimentare italiano nel 1° semestre 2019 Nel primo semestre 2019 le esportazioni italiane del comparto agroalimentare (+7% tendenziale cumulato nei valori in euro) hanno confermato performance più favorevoli della media manifatturiera (che sta viaggiando, invece, ad un ritmo inferiore al +3%).