Meccanica Strumentale: nel 2017 vola l'import tedesco

di lettura

Il commercio mondiale di Macchine e impianti per i processi industriali ha registrato a consuntivo 2017 un nuovo punto di massimo nei valori in euro (260 miliardi di euro), con una crescita del 6.5% rispetto all'anno precedente, secondo le pre-stime formulate da StudiaBo nell'ambito del Sistema Informativo Ulisse.

Image

Il mercato tedesco si è confermato al primo posto della classifica europea dei principali importatori di prodotti di questa industria. In particolare, lo scorso anno le importazioni tedesche di Macchine e impianti per i processi industriali hanno registrato un nuovo punto di massimo (pari a 10.7 miliardi di euro), in crescita di quasi 8 punti percentuali rispetto al 2016.

Le importazioni tedesche di meccanica strumentale  sui segmenti premium-price

Le opportunità del mercato tedesco legate ai segmenti “premium-price” appaiono particolarmente rilevanti. L'import tedesco di Macchine e impianti per i processi industriali di fascia Alta di prezzo è aumentato nel 2017 di oltre 100 milioni di euro; quello di fascia Medio-Alta di prezzo di quasi 300 milioni di euro.

L'incidenza delle due fasce di prezzo sul totale delle importazioni tedesche è superiore al 60% in quasi tutti i principali settori del comparto. In particolare, Macchine per imballaggio, Macchine per cartiere, Macchine tessili e Macchine per la stampa ed editoria esprimono una incidenza delle importazioni delle fasce Alta e Medio-Alta di prezzo prossima o superiore al 70 per cento.

Le vendite italiane premium-price” verso il mercato tedesco esprimono i valori più elevati nei settori delle Macchine utensili per metalli (162 milioni di euro riconducibili alle fasce Alta e Medio-Alta di prezzo) e, soprattutto, delle Macchine per l'imballaggio (dove, con 156 milioni di euro, l'Italia detiene una quota del 31 per cento delle importazioni premium-price del mercato tedesco).

Da segnalare, inoltre, una quota particolarmente elevata delle vendite italiane sui segmenti “premium-price” nei settori delle Macchine per la lavorazione dei metalli (24.5% nel 2017, corrispondente a 87 milioni di euro) e delle Macchine utensili per materiali duri (24.7%, corrispondente a 68 milioni di euro).
Non ultimo, si rilevano quote prossime o anche superiori al 10 per cento per le vendite premium-price di Macchine per estrusione (9.3%, corrispondente a 47 milioni di euro), Macchine tessili (9.2%, per complessivi 27 milioni di euro)  di Macchine per stampa ed editoria (11.4%, per 14 milioni di euro di controvalore).

Importazioni tedesche di fascia Alta e Medio-Alta di prezzo nel 2017
 Da ItaliaDa Totale ConcorrentiQuota ItaliaIncidenza su Totale Flussi
Milioni di Euro% a prezzi correnti
Macchine utensili per metalli1622.2687,166,9
Macchine per l'imballaggio15650331,073,5
Macchine per lavorazione dei metalli8735624,568,5
Macchine utensili per materiali duri6827424,752,7
Macchine per estrusione475079,366,9
Macchine per cartiere3925115,780,3
Macchine alimentari286474,365,4
Macchine tessili272959,269,7
Macchine per la stampa ed editoria1412111,469,2
Altre macchine per impieghi sociali141.4271,058,6
Fonte: Sistema Informativo Ulisse

Annalisa Vignoli

Tag dell'informativa

Analisi di mercato
L'industria nautica da diporto italiana nel 2021
L'industria nautica da diporto italiana nel 2021
Secondo Nautica in Cifre – LOG, annuario dell’Ufficio Studi di Confindustria Nautica, l’export dell’industria nautica da diporto ha toccato il suo massimo storico.
Previsioni vendemmiali 2022
Previsioni vendemmiali 2022
Secondo l'Osservatorio Assoenologi, Ismea e Unione italiana vini, l'annata è stata soddisfacente per quantità e di ottima qualità.
Cresce l’export dei prodotti agroalimentari biologici italiani
Cresce l’export dei prodotti agroalimentari biologici italiani
Agli stati generali del biologico, promossi all’interno di SANA, presentata la ricerca sul bio Made in Italy con dati aggiornati sull’export.
SACE - Simest: export italiano luglio 2022
SACE - Simest: export italiano luglio 2022
Nei primi sette mesi del 2022 le vendite italiane oltreconfine sono risultate in crescita del 21,8% rispetto allo stesso periodo del 2021.
Olio di oliva: cala il raccolto e aumentano i costi di produzione
Olio di oliva: cala il raccolto e aumentano i costi di produzione
Il report “2022, la guerra dell’olio Made in Italy” di Coldiretti e Unaprol descrive uno scenario segnato dai cambiamenti climatici e dai rincari di energia e materie prime che pesano su aziende e famiglie.
SACE: Rapporto export 2022
SACE: Rapporto export 2022
Il Rapporto Export di SACE offre informazioni utili per le imprese alla ricerca di nuovi mercati.
L’impatto della guerra Russia – Ucraina sulla fornitura di alcune materie prime critiche
L’impatto della guerra Russia – Ucraina sulla fornitura di alcune materie prime critiche
Il Report dell’OECD analizza le gravi interruzioni causate dalla guerra in particolare nell'approvvigionamento di materie prime critiche per la produzione industriale e per la transizione verde.
Italian sounding Rapporto 2022
Italian sounding Rapporto 2022
Assocamerestero e The European House Ambrosetti hanno analizzato e quantificato l’impatto economico dell’Italian Sounding che indebolisce il posizionamento all’estero dei prodotti italiani.
Assoporti: dati I semestre 2022 dei porti italiani
Assoporti: dati I semestre 2022 dei porti italiani
Il primo semestre di quest’anno conferma la ripresa complessiva dei porti italiani, che continuano a registrare performance positive.
RetailX Italy Ecommerce Report 2022
RetailX Italy Ecommerce Report 2022
Retailx ha pubblicato il report sul commercio elettronico in Italia, realizzato in collaborazione con Aci Worldwide e Tealium.