Metalmeccanica: i mercati trainanti la domanda mondiale nei primi 9 mesi del 2015

di lettura

In base alle informazioni disponibili nel Sistema Informativo Ulisse, nei primi nove mesi 2015 la domanda mondiale di Metalmeccanica 2 – misurata in termini di importazioni – ha registrato una crescita nei valori in euro del +15% rispetto ai primi nove mesi del 2014. 

Metalmeccanica: i mercati trainanti la domanda mondiale nei primi 9 mesi del 2015

In modo particolare, gli Stati Uniti sono risultati di gran lunga il principale mercato trainante la domanda mondiale, con un incremento delle importazioni di Metalmeccanica nel periodo gennaio-settembre 2015 di oltre 148 miliardi di euro rispetto al corrispondente periodo 2014, pari ad un aumento tendenziale del +28.3% in euro.

L’area nordamericana ha evidenziato, inoltre, le positive performance del mercato messicano, al 3 ° posto per incrementi assoluti delle importazioni di Metalmeccanica nei primi nove mesi del 2015 (con +27,9 miliardi di euro, pari al 24.6% in euro), e del mercato canadese, al 6 ° posto per incrementi assoluti (+21.5 miliardi di euro, pari al +18.6% in euro).

Per quanto concerne l’area asiatica, invece, la Cina è risultato il secondo mercato per contributi alla crescita delle importazioni mondiali di Metalmeccanica, con un incremento tendenziale nei primi tre trimestri dell’anno di circa 60 miliardi di euro, pari a +13.5% in euro.
Vanno segnalate, inoltre, le favorevoli performance della Corea del Sud (+22.2 miliardi di euro nelle importazioni di Metalmeccanica, pari al +25.7% in euro) e del mercato giapponese (+12.4 miliardi di euro, pari al +11.1% in euro), rispettivamente al 5° e 8° posto della graduatoria dei mercati a più alta crescita nel periodo gennaio-settembre 2015.

Per quanto concerne, infine, l’area europea, si evidenziano i positivi risultati dei mercati di Regno Unito (+22.3 miliardi di euro tendenziali, pari al +15.9%), Germania (+12.5 miliardi di euro, pari al +5%) Francia (+12.1 miliardi di euro, pari al +9.3%) e Italia (+11.6 miliardi di euro, pari al +17%), rispettivamente al 4 °, 7 °, 9° e 10° posto per incrementi tendenziali delle importazioni di Metalmeccanica nei primi nove mesi del 2015.

Il macro-settore “Metalmeccanica” qui considerato ricomprende le seguenti industrie: Beni intermedi in metallo, Componenti elettroniche, Componenti meccaniche ed ottiche, Componenti per i mezzi di trasporto, Elettrotecnica, Strumenti e attrezzature per ICT e servizi, Strumenti e attrezzature per l’industria, Mezzi di trasporto e per l’agricoltura, Macchine e impianti per i processi industriali, Impiantistica industriale, Armi e munizioni.

Fonte: Sistema Informativo Ulisse

Analisi di mercato
Analisi settori industriali Prometeia:  febbraio 2021
Analisi settori industriali Prometeia: febbraio 2021
Secondo le stime Prometeia, l’industria manifatturiera italiana chiuderà il 2020 con un calo tendenziale del giro d’affari del 10.2% (- 132 miliardi di euro rispetto al 2019).
Nuove opportunità di investimento in Indonesia
Nuove opportunità di investimento in Indonesia
L’Indonesia è il paese con il maggior potenziale di crescita a lungo termine nel Sudest asiatico. ...
SACE - Simest: Export italiano dicembre 2020
SACE - Simest: Export italiano dicembre 2020
Il 2020 si è chiuso con una flessione dell'export italiano di beni del 9,7% rispetto all'anno precedente, il dato peggiore dalla crisi del 2009 ma comunque superiore alle attese.
Export settore cosmetico
Export settore cosmetico
L’ultima analisi congiunturale di Cosmetica Italia (febbraio 2021) conferma  le pesanti difficoltà incontrate dalle imprese italiane sul mercato interno e sul mercato estero.
Previsioni economiche e €-coin (gennaio 2021)
Previsioni economiche e €-coin (gennaio 2021)
Previsioni economiche d’inverno della Commissione Europea e andamento €-coin di Banca d’Italia.
Dinamiche export regioni italiane
Dinamiche export regioni italiane
Analisi SACE - Simest sulle dinamiche dell’export di province e regioni italiane (gennaio – settembre 2020).
Crollo del turismo nel 2020
Crollo del turismo nel 2020
Le restrizioni ai viaggi causate dalla pandemia hanno colpito come non mai il settore turistico globale: il calo del 74% degli arrivi di turisti nel mondo ha causato perdite per 1.300 miliardi di dollari rispetto al 2019.
Vino certificato e biologico made in Italy
Vino certificato e biologico made in Italy
Il Working paper elaborato dall’Istat descrive, elabora e analizza i principali indicatori relativi al vino certificato e al vino biologico.
Export Italiano nel 2019
Export Italiano nel 2019
L’Annuario statistico italiano 2020 dell'Istat contiene dati sull’internazionalizzazione delle imprese e sul trend del nostro export.
SACE - Simest: Export italiano novembre 2020
SACE - Simest: Export italiano novembre 2020
Nei primi undici mesi del 2020 l'export italiano di beni ha registrato una flessione del 10,8% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.