Rapporto ICE 2021 l’Italia nell’economia internazionale

di lettura

La pandemia ha colpito duramente il tessuto socio-economico italiano e ha determinato una flessione dell’export che, tuttavia, è stata minore rispetto a quella registrata da altri Paesi grandi esportatori.

Image

Fra i Paesi del G8 l’Italia nel 2020 è seconda per minor flessione dell’export e ha fatto molto meglio di Francia, Regno Unito e Stati Uniti.

Esportazioni di beni - Paesi del G8 nel 2020, variazione %

Export Paesi G8 2020

Il risultato dell’export nel 2020 (-9,7%, -8,8% se escludiamo i prodotti petroliferi raffinati) riflette la ripartenza delle esportazioni già nella seconda parte dell’anno.  

Il 2021 inizia in territorio positivo e porta a risultati superiori ai livelli pre-Covid, come evidenziano i dati dell’export del primo quadrimestre: +19,8% tendenziale, e, soprattutto, +4,2% sullo stesso periodo del 2019.

Esportazioni di beni - Paesi del G8 Gennaio / Aprile 2021, variazione %

Export I quadrimestre 2021

Una crescita tendenziale che riguarda quasi tutti i settori e che, per molti, è largamente positiva anche sul 2019. È il caso dei prodotti alimentari bevande e tabacco (+12,3% nei primi quattro mesi del 2021 sullo stesso periodo del 2019), dei metalli (+12%), dei prodotti farmaceutici (+10,4%), degli apparecchi elettrici (+8,2%) e delle sostanze e prodotti chimici (7,1%).

Esportazioni italiane per settore manifatturiero, 2020. Valori in milioni di euro e variazioni % sull’anno precedente

Export italiano per settori 2020

Paesi di destinazione dell’export nel 2020

La Germania si conferma il principale mercato di sbocco per il nostro Paese, seguito da Francia e Stati Uniti.

Esportazioni italiane 2020 verso i principali paesi di destinazione (milioni di euro)

Paesi destinazione export Italia 2020

Guardando poi alla crescita delle esportazioni nel primo quadrimestre di quest’anno, è verso la Cina che il nostro export ha registrato la maggior crescita (55,3% rispetto allo stesso periodo del 2020), seguita dai Paesi europei e dalla Svizzera. Solo verso il Regno Unito, fra i maggiori mercati, si registra un andamento più rallentato, ma l’accumulo di scorte pre-Brexit può esserne ragione transitoria.

L’avanzo commerciale italiano è in crescita nel 2020 (export 433,6 mld € – import 370 mld €): 63,6 mld €, 86 mld al netto dei prodotti energetici.

Quota di mercato dell’Italia sull'export mondiale

La quota di mercato dell’Italia sulle esportazioni mondiali di beni nel 2020 è rimasta stabile rispetto all’anno precedente al 2,85%.

Settori in cui l’Italia ha mantenuto o guadagnato quota di mercato nel 2020

Quota mercato Italia

Nel 2020 il numero di operatori economici che hanno effettuato vendite di beni all’estero è sceso dai 136.963 del 2019 a 126.275, quindi circa 10 mila in meno.

L’attenzione per la qualità, l’ambiente e la dimensione umana saranno cruciali per porre le basi di una ripresa più sostenibile, inclusiva e resiliente. La capacità di combinare innovazione e creatività con il rispetto per la tradizione e il territorio resterà un fattore essenziale per il successo dell’Italia nel mondo post-pandemico.

Fonte: “L'Italia nell'economia internazionale” XXXV edizione

Analisi di mercato
Preconsuntivo occhialeria: produzione +24%, export +22,5%
Preconsuntivo occhialeria: produzione +24%, export +22,5%
L’occhialeria italiana ha brillato sui mercati internazionali nel 2022, ma le tensioni inflattive e l’incertezza hanno pesato sul mercato interno e sui margini.
Migliorano le aspettative sull’economica italiana
Migliorano le aspettative sull’economica italiana
L’economia italiana registra, dopo sette trimestri consecutivi di crescita, una lieve flessione congiunturale (-0,1%) nell’ultimo trimestre del 2022.
Export Filatura italiana nel 2022
Export Filatura italiana nel 2022
Centro Studi Confindustria Moda ha presentato una ricerca sulla filatura italiana (produzione di filati lanieri, cotonieri e linieri).
Venture capital in Italia: +48% nel 2022
Venture capital in Italia: +48% nel 2022
Italian Tech Alliance e Growth Capital hanno pubblicato i dati sugli investimenti in venture capital in Italia.
SACE SIMEST Export italiano novembre 2022
SACE SIMEST Export italiano novembre 2022
Tra gennaio e novembre le vendite all’estero di beni si sono confermate in ampio rialzo (+20,5% rispetto allo stesso periodo del 2021). L’andamento è guidato dai valori medi unitari (vmu; 20,1%), stabili i volumi (+0,3%).
Previsioni economiche BCE
Previsioni economiche BCE
La BCE ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita per l’Area dell’euro nel biennio 2023 e 2024 e al rialzo le proiezioni sull’inflazione.
Turismo invernale in montagna e cambiamenti climatici
Turismo invernale in montagna e cambiamenti climatici
Il turismo di montagna fornisce un contributo significativo all'economia delle aree alpine ed è uno dei pilastri del settore turistico italiano.
Messico: buone prospettive per il made in Italy
Messico: buone prospettive per il made in Italy
Il Messico è l’unico Paese dell’America Latina a essere realmente inserito all’interno delle catene del valore regionali e globali.
SACE SIMEST Export italiano ottobre 2022
SACE SIMEST Export italiano ottobre 2022
Nei primi 10 mesi del 2022 le esportazioni italiane di beni continuano a crescere (+20,8% rispetto a gennaio-ottobre 2021).
Rapporto Ismea Qualivita 2022
Rapporto Ismea Qualivita 2022
Ismea e Qualivita hanno pubblicato il report sulle produzioni agroalimentari e vitivinicole italiane Dop, Igp e Stg nel 2021.