Sistema Casa: la domanda mondiale di nuovo in crescita

di lettura

Dopo un 2016 in flessione la domanda mondiale in euro del Sistema Casa nel 2017 ha registrato una significativa crescita.

Image

In base alle prestime StudiaBo e disponibili nel Sistema Informativo Ulisse nel 2017 la domanda mondiale di Prodotti finiti per la casa – misurata in termini di importazioni dichiarate dal campione di paesi Ulisse – è cresciuta di quasi 5 punti percentuali rispetto al 2016, passando da 440 miliardi a 460 miliardi di euro importati.

I principali paesi importatori di Prodotti finiti per la casa

Gli Stati Uniti si confermano il principale mercato trainante la domanda mondiale del Sistema Casa, con livelli stimati delle importazioni settoriali nel 2017 pari a 115 miliardi di euro (+4 miliardi rispetto il 2016).

Sempre sul suolo americano, Canada (in 7° posizione con un incremento di 1 miliardo di euro rispetto l'anno precedente) e Messico si posizionano tra i principali importatori del settore.

Da segnalare, inoltre, le performance particolarmente positive degli importatori europei: Germania, Regno Unito, Francia , Olanda, Italia e Spagna rispettivamente al 2°, 3°, 4°, 5°, 8° e 10° posto assoluto per livelli in import di Prodotti finiti per la casa nel 2017. 

Tra questi, è la Germania a segnare una crescita maggiore rispetto al 2016 pari a 2 miliardi di euro. Francia, Olanda, Italia e Spagna sono stazionarie; il Regno Unito invece cala del -1.7%. 

Conferme positive provengono anche dalle importazioni asiatiche di Prodotti finiti per la casa: il Giappone, con livelli prossimi ai 20 miliardi di euro nel 2017, conquista la prima posizione in Asia e la sesta sul podio mondiale. La crescita stimata delle importazioni giapponesi del comparto è di 1 miliardo di euro nel 2017. 
Infine, nella classifica dei Top 10 importatori mondiali del Sistema Casa, in nona posizione, troviamo Hong Kong, nonostante un calo significativo (-3 miliardi di euro) rispetto al 2016.

Annalisa Vignoli
Fonte: Sistema Informativo Ulisse

Analisi di mercato
Preconsuntivo occhialeria: produzione +24%, export +22,5%
Preconsuntivo occhialeria: produzione +24%, export +22,5%
L’occhialeria italiana ha brillato sui mercati internazionali nel 2022, ma le tensioni inflattive e l’incertezza hanno pesato sul mercato interno e sui margini.
Migliorano le aspettative sull’economica italiana
Migliorano le aspettative sull’economica italiana
L’economia italiana registra, dopo sette trimestri consecutivi di crescita, una lieve flessione congiunturale (-0,1%) nell’ultimo trimestre del 2022.
Export Filatura italiana nel 2022
Export Filatura italiana nel 2022
Centro Studi Confindustria Moda ha presentato una ricerca sulla filatura italiana (produzione di filati lanieri, cotonieri e linieri).
Venture capital in Italia: +48% nel 2022
Venture capital in Italia: +48% nel 2022
Italian Tech Alliance e Growth Capital hanno pubblicato i dati sugli investimenti in venture capital in Italia.
SACE SIMEST Export italiano novembre 2022
SACE SIMEST Export italiano novembre 2022
Tra gennaio e novembre le vendite all’estero di beni si sono confermate in ampio rialzo (+20,5% rispetto allo stesso periodo del 2021). L’andamento è guidato dai valori medi unitari (vmu; 20,1%), stabili i volumi (+0,3%).
Previsioni economiche BCE
Previsioni economiche BCE
La BCE ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita per l’Area dell’euro nel biennio 2023 e 2024 e al rialzo le proiezioni sull’inflazione.
Turismo invernale in montagna e cambiamenti climatici
Turismo invernale in montagna e cambiamenti climatici
Il turismo di montagna fornisce un contributo significativo all'economia delle aree alpine ed è uno dei pilastri del settore turistico italiano.
Messico: buone prospettive per il made in Italy
Messico: buone prospettive per il made in Italy
Il Messico è l’unico Paese dell’America Latina a essere realmente inserito all’interno delle catene del valore regionali e globali.
SACE SIMEST Export italiano ottobre 2022
SACE SIMEST Export italiano ottobre 2022
Nei primi 10 mesi del 2022 le esportazioni italiane di beni continuano a crescere (+20,8% rispetto a gennaio-ottobre 2021).
Rapporto Ismea Qualivita 2022
Rapporto Ismea Qualivita 2022
Ismea e Qualivita hanno pubblicato il report sulle produzioni agroalimentari e vitivinicole italiane Dop, Igp e Stg nel 2021.