Sistema Salute: continua la forte crescita del mercato americano

di lettura

Il secondo trimestre dell'anno ha confermato le performance particolarmente favorevoli delle vendite europee ed italiane.

Image

Il mercato statunitense continua ad offrire rilevanti opportunità di crescita per le vendite di Sistema Salute: i dati relativi al primo semestre 2019 (pre-stime formulate da StudiaBo utilizzando le dichiarazioni di commercio estero delle imprese americane raccolte dall'U.S. Census Bureau) segnalano un incremento cumulato tendenziale delle importazioni statunitensi di Prodotti e strumenti per la Salute prossimo al +16% nei valori in euro (+9% in dollari), toccando un nuovo punto di massimo nei livelli trimestrali prossimo ai 42 miliardi di euro (superiore ai 47 miliardi in dollari). Su base annua, le importazioni USA del Sistema Salute hanno raggiunto il valore record di quasi 151 miliardi di euro (circa 173 miliardi in dollari).

Le importazioni dai paesi UE di Prodotti e strumenti per la Salute del mercato statunitense hanno evidenziato performance particolarmente favorevoli: nel secondo trimestre 2019, grazie ad una crescita tendenziale del +23%, hanno toccato un nuovo picco assoluto (23 miliardi di euro), per un controvalore su base annuale di circa 82 miliardi di euro (migliorando il record di 76 miliardi di euro del 2018).

Nella top-5 dei partner commerciali più dinamici per incrementi nel 1° semestre 2019, troviamo ben 4 paesi europei. In particolare, le vendite dall'Irlanda hanno messo a segno un aumento cumulato tendenziale di quasi 1.8 miliardi di euro, precedendo Svizzera e Belgio (entrambi +1.7 miliardi di euro) e Italia (+0.9 miliardi di euro, corrispondenti ad un tasso di crescita di circa il 37 per cento rispetto al primo semestre 2018).
Tra gli altri partner commerciali in crescita sul mercato USA nelle vendite di Prodotti e strumenti per la Salute nel 1° semestre dell'anno, si segnalano, inoltre, India, Messico, Germania, Danimarca, Giappone e Sud Corea.

Nel 2° trimestre dell'anno le importazioni USA dall'Italia (1.9 miliardi di euro) hanno superato - per la prima volta - quelle dall'India, facendo del Belpaese il 5° partner commerciale assoluto per valori (non lontano dalla quarta posizione occupata dal Messico), alle spalle - e per ora fuori portata - di Irlanda, Germania e Svizzera.
 

In particolare, nel settore Farmaci le vendite in euro dall'Italia sul mercato statunitense hanno raggiunto un nuovo massimo storico (5.6 miliardi di euro su base annua), con un incremento cumulato tendenziale prossimo al +40% in euro, dopo un 2018 che aveva già fatto registrare un record (4.7 miliardi di euro a consuntivo dell'anno scorso). Si tratta, ormai, di valori di vendita circa doppi rispetto a quelli di appena 4 anni fa, a conferma di come la competitività italiana in questa filiera abbia raggiunto livelli di eccellenza.

Marcello Antonioni

Analisi di mercato
Report 2020 AssoBirra
Report 2020 AssoBirra
Secondo i dati pubblicati da AssoBirra, nel 2020 la produzione nazionale è dimi­nuita dell’8,4% (da 17.288.000 ettolitri a 15.829.000).
Indagine congiunturale industria metalmeccanica italiana
Indagine congiunturale industria metalmeccanica italiana
La produzione metalmeccanica, dopo il crollo registrato nel 2020 (-13,5%), ha evidenziato un progressivo miglioramento.
Evoluzione del commercio con l’estero per aree e settori 2021
Evoluzione del commercio con l’estero per aree e settori 2021
Il Rapporto ICE-Prometeia traccia l’andamento dell’export italiano durante l’emergenza pandemica e indica la prospettiva di ripresa del commercio mondiale per settori e per Paesi.
Migliorano le previsioni Istat sull’economia italiana
Migliorano le previsioni Istat sull’economia italiana
L’Istat prevede per l’Italia una sostenuta crescita del Pil sia nel 2021 (+4,7%), sia nel 2022 (+4,4%).  
Ocse e Banca d’Italia rivedono al rialzo previsioni di crescita
Ocse e Banca d’Italia rivedono al rialzo previsioni di crescita
Secondo il recente Outlook dell’Ocse l’economia italiana crescerà quest’anno del 4,5% (a marzo era +4,1%) e del 4,4% nel 2022 (+4% a marzo). Il Pil tornerà ai livelli del 2019 nel secondo semestre del 2022.
Rapporto sulla competitività dei settori produttivi 2021
Rapporto sulla competitività dei settori produttivi 2021
Il Rapporto sulla competitività dei settori produttivi elaborato dall'Istat fornisce alcune prime misurazioni degli effetti economici della pandemia.
SACE - Simest: Export italiano Marzo 2021
SACE - Simest: Export italiano Marzo 2021
Accelera la ripresa dell’export a marzo (+3,2% vs. feb.‘21) e nel primo trimestre dell’anno (+2,6% rispetto a ottobre-dicembre 2020).
Consensus e Monitor Altagamma Maggio 2021
Consensus e Monitor Altagamma Maggio 2021
Nel 2021 riprenderanno i consumi personali di lusso, trainati dalla forte domanda cinese e statunitense e dalla definitiva affermazione dell’ecosistema digitale.
L’export riprende slancio nel primo trimestre
L’export riprende slancio nel primo trimestre
Secondo i dati Istat, nel primo trimestre 2021, rispetto al precedente, l’export cresce del 2,6%, l’import del 5%.
Diffusione delle tecnologie nelle aziende zootecniche (2020)
Diffusione delle tecnologie nelle aziende zootecniche (2020)
Secondo il recente report dell’Istat, nel 2020, il 38,5% delle aziende zootecniche italiane ha una gestione informatizzata degli allevamenti (rispetto al 6,6% del 2010).