WEF: Covid-19 Risks Outlook

di lettura

World Economic Forum, in collaborazione con Marsh & McLennan e Zurich Insurance Group, ha pubblicato un report sui rischi della pandemia per lo sviluppo economico.

WEF: Covid-19 Risks Outlook

La survey COVID-19 Risks Perception - che ha consentito di stilare la classifica delle maggiori preoccupazioni a livello mondiale per i prossimi 18 mesi - è basata sulle valutazioni e previsioni di 350 risk manager.

Due terzi degli specialisti del rischio si sono detti preoccupati per l’andamento del business da una prolungata recessione globale e dalla disoccupazione giovanile.

Oltre alle conseguenze delle restrizioni causate dalla pandemia alla circolazione internazionale delle merci e delle persone, molti intervistati hanno espresso timori per l’aumento dei fallimenti aziendali e per la rottura di alcune catene di fornitura.

Rischi 2020 - 2021

Aggregando i risultati della survey e mettendoli in correlazione tra loro emergono, secondo gli analisti, 4 sfide a livello globale: tenuta sistema economico, rilancio sostenibilità, benessere della popolazione, utilizzo delle tecnologie.  

  1. Una prolungata recessione globale interesserà molti Paesi e aziende nei prossimi 18 mesi. Il Covid-19 ha ridotto l’attività economica e richiesto l’intervento di interventi pubblici per fronteggiare l’emergenza  che appesantiranno a lungo i debiti statali e i bilanci aziendali. Il Fondo Monetario Internazionale stima per quest’anno una riduzione del Pil globale del 3%, una caduta del commercio globale compresa tra il 13% e il 32% mentre gli Investimenti diretti esteri crolleranno tra il 30 e il 40%.
  2. Anche se il virus ha provocato il momentaneo arresto di molte attività produttive e degli spostamenti di persone con evidenti benefici sulla qualità dell’aria, la ripresa potrebbe avere pesanti ricadute sul nostro ecosistema. E’ il momento di uscire dal circolo vizioso, di ripensare i modelli di business per renderli più sostenibili e di promuovere la digitalizzazione per favorire il lavoro da remoto e ridurre le emissioni. Bisogna supportare le energie rinnovabili e seguire i principi dell’Accordo di Parigi sul clima nei piani di rilancio industriali.
  3. Oltre a mettere in ginocchio il sistema sanitario, il Covid-19 e i lockdown prolungati mettono a dura prova l’equilibrio mentale delle persone e insinuano timori nella società. Un elevato tasso di disoccupazione - considerato il secondo rischio globale più preoccupante - aumenta le disuguaglianze e contribuisce alla disgregazione sociale, oltre a deprimere i consumi. Preoccupano anche le conseguenze della pandemia sulle libertà personali (privacy), sul benessere fisico, sul sistema educativo e sulle prospettive occupazionali delle nuove generazioni.
  4. Le tecnologie ai tempi del Covid-19 hanno un ruolo fondamentale: videoconferenze, applicazioni di tracciamento, Intelligenza artificiale nella ricerca, telemedicina, rapido scambio di informazioni e dati a livello globale offrono un valido aiuto. Ma sono anche aumentati i rischi cyber (malware, ransomware e phishing). L’esponenziale incremento del lavoro da casa ha esposto a maggiori rischi di intrusione milioni di utenti nel mondo.

Cyberattacks

Il Covid-19 si è rapidamente trasformato da pandemia a crisi economica internazionale e ha dimostrato le profonde interconnessioni che ormai legano i destini e i sistemi industriali dei principali Paesi, le catene di fornitura, i sistemi logistici. Una valida risposta all’emergenza sarà possibile nella misura in cui sapremo comprendere e gestire queste interdipendenze sociali, politiche, economiche, con spirito di collaborazione tra collettività, settore pubblico e privato.

La survey è stata condotta dal 1° al 13 aprile.

Analisi di mercato
Accordo Ue-Cina sui prodotti alimentari Dop e Igp
Accordo Ue-Cina sui prodotti alimentari Dop e Igp
L’accordo per il mutuo riconoscimento di un paniere di 100 prodotti alimentari a indicazione geografica porterà vantaggi commerciali alle aziende italiane che esportano in Cina a partire dal 2021.
Rapporto Export Sace 2020
Rapporto Export Sace 2020
Tra economie in lenta ripartenza e intere aree geografiche ancora in piena emergenza sanitaria, la crescita economica e gli scambi mondiali sono destinati a registrare quest’anno variazioni ampiamente negative.
Global Attractiveness Index 2020
Global Attractiveness Index 2020
Presentati i risultati del GAI 2020, studio realizzato da The European House - Ambrosetti con Aviva Assicurazioni in Italia, Philip Morris Italia e Toyota Material Handling Italia.
Andamento dell’economia italiana in Agosto (Istat)
Andamento dell’economia italiana in Agosto (Istat)
Dopo il crollo di marzo e aprile il commercio internazionale di merci in volume, che nel secondo trimestre è diminuito del 12,5%, a giugno ha registrato un rimbalzo significativo e diffuso tra i paesi.
Cosmetica: nel I semestre 2020 cade la domanda mondiale, in controtendenza la Cina
Cosmetica: nel I semestre 2020 cade la domanda mondiale, in controtendenza la Cina
Nel 2° trimestre 2020 la domanda mondiale di profumi e cosmetici è caduta del 23.7% in euro (oltre il 25% in dollari) in termini tendenziali.
Indice PMI eurozona agosto 2020: per l’Italia risultati incoraggianti
Indice PMI eurozona agosto 2020: per l’Italia risultati incoraggianti
Produzione e nuovi ordini sono aumentati a tassi elevati, mantenendo l’Indice PMI del settore manifatturiero dell’eurozona sopra quota 50 per il secondo mese consecutivo.
L’Italia nell’economia internazionale 2019 - 2020
L’Italia nell’economia internazionale 2019 - 2020
Il Rapporto sul commercio estero dell’ICE offre informazioni e dati sull’andamento dei mercati mondiali e dell’export italiano nel 2019 e sulle prospettive di ripresa nei prossimi due anni.
Italia: Pil, produzione industriale e commercio con l’estero
Italia: Pil, produzione industriale e commercio con l’estero
L’Istat ha pubblicato i dati sulla stima preliminare del Pil italiano nel secondo trimestre, sulla produzione industriale e sul commercio con l’estero di giugno.
In vigore Accordo di libero scambio UE-Vietnam
In vigore Accordo di libero scambio UE-Vietnam
L’Accordo di libero scambio tra Unione europea e Vietnam è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L.186 del 12 giugno 2020 ed è entrato in vigore il 1° agosto.
Altagamma Social Luxury Index
Altagamma Social Luxury Index
Presentata la seconda edizione della ricerca di Accenture Interactive - Altagamma, secondo cui il Made in Italy è una leva reputazionale di rilievo con un potenziale ancora da sviluppare.