Brexit: rinviati i controlli di importazione delle merci Ue

di lettura

Giovedì 11 marzo l’agenzia delle dogane britanniche ha disposto un rinvio dei controlli di importazione delle merci provenienti dall’Unione Europea.

Image

Il comunicato delle dogane inglesi rimanda le fasi 2 e 3 del Border Operating Model - il pacchetto post transizione di procedure doganali per controllare le importazioni dall'UE in Gran Bretagna - di almeno 6 mesi, in alcuni casi di 9 mesi e più.

Le dichiarazioni in dogana saranno richieste dal 1° gennaio 2022 e non dal 1° luglio 2021, come originariamente previsto.

Tali proroghe, che permettono agli operatori economici più tempo per prepararsi alle nuove regolamentazioni, sono state dettate dai forti cali di importazione e dalla situazione pandemica.

Nuove scadenze

Posticipato al 1° Ottobre 2021

Controlli sulla documentazione dei prodotti agroalimentari e dei mangimi (compresi i prodotti di origine animale e gli alimenti ad alto rischio non di origine animale), inclusa la certificazione sanitaria di esportazione, posticipata dal 1° aprile al 1° ottobre 2021

Posticipato al 1° Gennaio 2022

  • Dichiarazioni di Entry Safety and Security (ENS) per le importazioni posticipate dal 1° luglio al 1° gennaio 2022
  • Dichiarazioni di importazione ancora necessarie ma lo  schema di dichiarazione è  differito (ad esempio procedure PESC politica estera e di sicurezza comune), compresa la presentazione di dichiarazioni supplementari fino a 6 mesi dopo che le merci sono state importate, prorogato dal 1° luglio al 1° gennaio 2022
  • Requisiti di pre-notifica e controlli documentali, compresi i certificati fitosanitari, saranno richiesti per piante e prodotti vegetali a basso rischio e saranno introdotti dal 1° gennaio 2022
  • I controlli fisici SPS (Sanitary and phytosanitary) su piante ad alto rischio e prodotti  agroalimentari e mangimi  (compresi prodotti di origine animale e alimenti ad alto rischio non di origine animale) si svolgeranno ai posti di controllo frontalieri, piuttosto che nel luogo di destinazione come adesso, dal  1° gennaio 2022.

Posticipato a marzo 2022

Da marzo 2022 si svolgeranno controlli ai posti di controllo frontalieri sugli animali vivi e sulle piante e sui prodotti vegetali a basso rischio.

Le importazioni di merci controllate in Gran Bretagna continueranno a richiedere una dichiarazione doganale completa.

Marco Bertozzi

Dogane
CARGOX e ACI: la nuova procedura per esportare in Egitto
CARGOX e ACI: la nuova procedura per esportare in Egitto
Dopo una fase pilota iniziata il 1° aprile, il 1° ottobre 2021 è diventato obbligatorio l’utilizzo del sistema Advance Cargo Information (ACI) per gli scambi commerciali con l’Egitto.
Egitto: dal 1° ottobre Dichiarazione anticipata di informazioni sul carico
Egitto: dal 1° ottobre Dichiarazione anticipata di informazioni sul carico
Le informazioni anticipate sul carico (ACI) stanno diventando obbligatorie per tutte le spedizioni di importazione dall'Egitto.
Accordi commerciali
Commercio internazionale: accordi di libero scambio e semplificazioni
Sono 46 (includendo il Regno Unito) gli accordi di libero scambio conclusi dall’Unione europea che concedono alle imprese Ue condizioni vantaggiose nelle operazioni verso 78 Paesi extra-Ue.
Svizzera: abolizione dazi all’importazione e semplificazione codici doganali
Svizzera: abolizione dazi all’importazione e semplificazione codici doganali
Il parlamento federale svizzero ha approvato il 1 Ottobre 2021 l’abolizione dei dazi doganali sulla maggior parte dei prodotti industriali che entrerà in vigore il 1° gennaio 2022.
Convenzione Vienna settore orafo
Oreficeria: meno barriere all’export con la Convenzione di Vienna
L’adesione dell’Italia alla Convenzione di Vienna si tradurrà in minori oneri e barriere all’esportazione per le 7.500 imprese italiane del settore orafo.
Dual use
Nuovo Regolamento UE sui beni a duplice uso
Dal 9 settembre 2021 è in vigore il Regolamento UE 2021/821 sui beni a duplice uso. Estesi i controlli a beni e tecnologie e particolare attenzione agli aspetti di Cybersecurity.
Brexit e problemi doganali
Problemi doganali nel Regno Unito: cosa fare in caso di MRN scaduto?
Nonostante il Regno Unito sia uscito già da alcuni mesi dall’Unione Doganale, si continuano a ricevere segnalazioni di problemi dalle imprese per quanto riguarda le esportazioni verso le isole britanniche.
Origine preferenziale: le regole transitorie dell’accordo Paneuromediterraneo (PEM)
Origine preferenziale: le regole transitorie dell’accordo Paneuromediterraneo (PEM)
Nel 2012 sono iniziate le discussioni per modernizzare la Convenzione PEM (Paneuromediterraneo). La Convenzione riveduta deve essere approvata all'unanimità.
Ue - zona Paneuromediterranea: semplificate regole di origine
Ue - zona Paneuromediterranea: semplificate regole di origine
La Commissione europea ha pubblicato il 25 agosto 2021 una Guida sulle regole di origine transitorie applicabili nella zona Paneuromediterranea (PEM).
Accordo RCEP
Accordo commerciale RCEP
Il 15 novembre 2020 è stato finalizzato il Regional Comprehensive Economic Partnership (RCEP), accordo commerciale di libero scambio che, oltre ai 10 paesi ASEAN, comprende Australia, Cina, Corea del Sud, Giappone e Nuova Zelanda.