Certificazioni di Conformità in Arabia Saudita e Qatar

di lettura

Il Ministero Saudita del Commercio e Industria (MOCI) ha notificato la messa al bando dei prodotti elettrici a 127 Volt; in Qatar introdotti aggiornamenti sulla Certificazione di Conformità dei ricambi originali.

Arabia Saudita: prodotti elettrici

Il Ministero Saudita del Commercio e Industria (MOCI) ha notificato alle dogane saudite le seguenti novità normative.

  • Messa al Bando dei prodotti  funzionanti a 120 Volt, in vigore effettivo dal 20 Maggio 2012
  • I 220 Volt e il doppio voltaggio 127/220 Volt sono  permessi per 5 anni, a partire dal 20 novembre 2011
  • a partire dal 20 novembre 2016 saranno permessi per 5 anni solo gli apparecchi funzionanti a 220 e a 230 Volt
  • Dopo 10 anni, dal 20 novembre 2011, solo gli apparecchi funzionanti a 230/400 Volt potranno essere importati in Arabia Saudita
  • Le parti di ricambio per gli apparecchi funzionanti a 127 Volt sono permessi per 15 anni, a partire dal 20 Novembre 2011,

Il  Ministero Saudita della Salute ha inoltre bandito in via definitiva le sigarette elettroniche e ha richiesto a tutti i porti di ingresso nel paese che effettuino la confisca e la distruzione di questo prodotto.

Qatar: ricambi

I rapporti di prova (test report)  sono richiesti per le parti di ricambio originali (Original Equipment Manufacturer) soggette al programma (pastiglie freni, cinture di sicurezza, cerchioni) in conformità ai Gulf Standards

E’ richiesta una dichiarazione del produttore attestante l’originalità dei pezzi di ricambio. I produttori di pastiglie per freni devono fornire una dichiarazione che il prodotto non contiene asbesto.

  • Gulf Standards di riferimento sono:
  • Brake Pads (pastiglie freni): GSO02/ECE90:2009
  • Safety belts (cinture sicurezza): GSO97/1988
  • Wheel  rims (cerchioni): GSO ISO 4000-2:2008

I test report dei ricambi non originali (Replacement Spare Parts o Aftermarket) sono richiesti come da Gulf standards.

L’Autorità del Qatar ha inoltre introdotto alla Certificazione di Conformità nuovi prodotti:

  • Asciugacapelli
  • Aspiratori
  • Ferri da stiro a vapore

I requisiti degli apparecchi elettrici devono essere forniti tramite CB test secondo le norme IEC/GS.

L’ispezione fisica è richiesta per l’emissione del Certificato di Conformità.

Aggiornamento a cura di SGS

Dogane
Nuovo corridoio ferroviario veloce per il trasporto di merci in container tra Gioia Tauro e Bologna
Nuovo corridoio ferroviario veloce per il trasporto di merci in container tra Gioia Tauro e Bologna
Nasce il Fast Corridor ferroviario per ottimizzare lo spostamento delle merci containerizzate dal magazzino di temporanea custodia di Gioia Tauro al magazzino di Bologna Interporto.
CETA: i benefici per le imprese italiane
CETA: i benefici per le imprese italiane
A cinque anni dall’entrata in vigore del Comprehensive Economic and Trade Agreement (CETA) tra Canada e Unione Europea, SACE traccia un primo bilancio.
Esportazione di merce vietata in Russia: rischi, sanzioni e strategie difensive
Esportazione di merce vietata in Russia: rischi, sanzioni e strategie difensive
L’introduzione in Unione Europea dei Regolamenti n. 263/2022 e 576/2022 ha determinato importanti restrizioni sul commercio internazionale verso la Russia e la Bielorussia.
Nuovi termini di presentazione elenchi Intrastat
Nuovi termini di presentazione elenchi Intrastat
Con riferimento all’obbligo che ricade sugli operatori di comunicare in dogana le operazioni intracomunitarie, sono intervenute modifiche in merito alla scadenza di presentazione degli elenchi riepilogativi Intrastat.
Dichiarazioni di origine preferenziale: tra presente e futuro
Dichiarazioni di origine preferenziale: tra presente e futuro
Per dichiarare il carattere preferenziale delle merci oggetto di esportazione (verso i Paesi firmatari di accordi di origine preferenziale con l’UE) i fornitori devono fornire indicazioni di origine preferenziale agli esportatori in merito alla materie prime, semilavorati o prodotti finiti che vengono a loro ceduti.
Digitalizzazione delle dichiarazioni doganali di importazione e prospetto di riepilogo ai fini contabili
Digitalizzazione delle dichiarazioni doganali di importazione e prospetto di riepilogo ai fini contabili
Dal 9 giugno è entrato in vigore il nuovo sistema di presentazione delle dichiarazioni doganali all’importazione (mod. H1-H5), che trasforma la bolletta doganale in un data set immateriale.
Certificati Eur1: nuove procedure di rilascio ordinario o facilitato
Certificati Eur1: nuove procedure di rilascio ordinario o facilitato
Dal 1° aprile è entrata a regime la nuova procedura di rilascio dei certificati di origine preferenziale Eur1.
Infoexport: Procedure doganali e documenti di spedizione in India
Infoexport: Procedure doganali e documenti di spedizione in India
Produciamo conserve alimentari e un importatore indiano vorrebbe acquistare i nostri prodotti. Tra i documenti che ci richiede compare una certificazione “registration of goods - quality confirmation”. Esiste una certificazione specifica ...
Nuovo sistema dell’origine delle merci in ambito doganale e intrastat
Nuovo sistema dell’origine delle merci in ambito doganale e intrastat
L’origine non preferenziale entra nei modelli Intrastat cessione, obbligando le imprese impegnate sul mercato unionale a indicare l’elemento dell’origine doganale delle merci nei modelli dichiarativi periodici.
Novità intrastat 2022
Novità intrastat 2022
L’Agenzia delle Dogane ha diramato le nuove istruzioni per la compilazione delle dichiarazioni intrastat valide per il 2022 (decorrenza prima dichiarazione 25.02.22 riepilogativa del gennaio 2021).