Digitalizzazione Certificato EUR 1, A.TR e EURMED

di lettura

L’Agenzia delle Dogane e Monopoli il 12 marzo 2021 ha organizzato l’Open hearing “EUR 1 – full digital” dedicato alle nuove procedure per la richiesta e il rilascio dei certificati EUR 1, A.TR e EURMED.

Image

Il certificato EUR 1 è un documento che attesta l’origine preferenziale comunitaria di merci destinate a uno dei paesi extra-UE che godono di accordi preferenziali daziari con l’Unione Europea.

Nell’ambito della “Convenzione Pan Euro Mediterranea” sull’origine preferenziale il documento è il certificato EURMED, mentre con la Turchia il documento è il certificato A.TR. - con esclusione dei prodotti agricoli e di quelli una volta previsti nell’ambito CeCA (prodotti di base del carbone e dell’acciaio) per i quali il meccanismo è quello dell’EUR.1.

Ricordando che la possibilità di rilascio di certificati previdimati attestanti l'origine preferenziale della merce era prevista originariamente nel 2019 ed è stata prorogata, ad oggi, per motivi di Covid-19 grazie alla Circolare nr. 2/2021 del 15/01/2021 emessa dall’Agenzia delle Dogane e Monopoli (ADM)  fino al 30 aprile 2021 .

Primo certificato full digital

Durante l’Open hearing l’Agenzia delle Dogane ha confermato la disponibilità delle funzionalità di richiesta e di rilascio del primo certificato EUR1 full digital per merci destinate, per adesso, alla Confederazione Svizzera e ha illustrato i benefici che derivano dalla completa dematerializzazione del documento.

Con la procedura - consultabile a questo link - le imprese che operano con il paese Elvetico, potranno:

  • richiedere il certificato preferenziale al momento della presentazione della dichiarazione di esportazione
  • una volta generato il documento, potranno stamparlo in carta semplice senza più doverlo richiedere nel modello a tutti noto.

Qualora il periodo di previdiminazione non venisse ulteriormente prorogato, la procedura digitale permetterà di evitare ritardi nella emissione dei documenti.

Resta inteso che l’attestazione di origine su fattura, prevista con lo Status di Esportatore Autorizzato, rimane ancora la migliore modalità per la certificazione di origine preferenziale.

Le imprese dovrebbero informarsi e cogliere tale possibilità in quanto la digitalizzazione dei documenti coinvolgerà in futuro anche le altre prove di origine.

Marco Bertozzi

Dogane
Certificati Eur1: nuove procedure di rilascio ordinario o facilitato
Certificati Eur1: nuove procedure di rilascio ordinario o facilitato
Dal 1° aprile è entrata a regime la nuova procedura di rilascio dei certificati di origine preferenziale Eur1.
Infoexport: Procedure doganali e documenti di spedizione in India
Infoexport: Procedure doganali e documenti di spedizione in India
Produciamo conserve alimentari e un importatore indiano vorrebbe acquistare i nostri prodotti. Tra i documenti che ci richiede compare una certificazione “registration of goods - quality confirmation”. Esiste una certificazione specifica ...
Nuovo sistema dell’origine delle merci in ambito doganale e intrastat
Nuovo sistema dell’origine delle merci in ambito doganale e intrastat
L’origine non preferenziale entra nei modelli Intrastat cessione, obbligando le imprese impegnate sul mercato unionale a indicare l’elemento dell’origine doganale delle merci nei modelli dichiarativi periodici.
Novità intrastat 2022
Novità intrastat 2022
L’Agenzia delle Dogane ha diramato le nuove istruzioni per la compilazione delle dichiarazioni intrastat valide per il 2022 (decorrenza prima dichiarazione 25.02.22 riepilogativa del gennaio 2021).
Sanzioni internazionali: Bielorussia
Sanzioni internazionali: Bielorussia
Le imprese si ritrovano sempre più spesso a fare i conti con misure restrittive sanzionatorie implementate contro alcuni stati che minacciano la pace e la sicurezza internazionale (Iran, Siria, Russia, Iraq, Corea del Nord).
Infoexport: esportazioni in groupage e MRN
Infoexport: esportazioni in groupage e MRN
Effettuiamo esportazioni tramite corrieri che ci fanno pervenire il numero MRN necessario per verificare l'avvenuta esportazione. Ho chiesto se mi potevano rendere la bolla doganale, ma mi hanno risposto che non sono tenuti a rendere la bolla (che ...
Commercio EU – UK: le insidie del 2022
Commercio EU – UK: le insidie del 2022
A un anno dalla Brexit, le relazioni commerciali tra il Regno Unito e l'UE sono ancora in evoluzione.
Infoexport: come esportare vino in Svizzera
Infoexport: come esportare vino in Svizzera
Stiamo per esportare vino in Svizzera a cliente finale, ristoratore. Vorremmo informazioni su: documentazione necessaria, iter da seguire, imposte e dazi a nostro carico.
Misure restrittive nei confronti dell’Iran
Misure restrittive nei confronti dell’Iran
La vendita, la fornitura, il trasferimento o l’esportazione di molteplici beni e tecnologie a qualsiasi persona, o organismo iraniani, o per un uso in Iran, sono soggetti ad autorizzazione preventiva.
Approvata la disciplina dello Sportello unico doganale e dei controlli
Approvata la disciplina dello Sportello unico doganale e dei controlli
Il processo di digitalizzazione e modernizzazione consentirà una notevole semplificazione delle procedure doganali: un’ora per il controllo documentale, 5 ore per il controllo merci.