Libro blu dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

di lettura

Pubblicato il Libro blu dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli con la sintesi dei risultati del 2019.

Libro blu dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) cura la gestione dei servizi doganali garantendo la conforme applicazione della normativa tributaria e extratributaria di settore. ADM assicura l’accertamento, la riscossione, la gestione dei diritti doganali e la fiscalità interna negli scambi internazionali. Definisce e attua le strategie e metodologie di vigilanza e controllo nel settore dogane, IVA negli scambi internazionali, accise, giochi e tabacchi.

Per il triennio 2017-2019 si registra un incremento del valore complessivo delle merci esportate (pari a 5,22 per cento) ed importate (pari a 7,98 per cento) a fronte di una riduzione delle relative quantità (per l’export 9,20 per cento e per l’import 4,93 per cento). Il valore di un kg di merce importata è passato da 0,84 euro per kg a 0,95 euro per kg (+13,10 per cento); quello di un kg di merce esportata da 3,22 euro a 3,73 euro (+15,84 per cento). Il risultato è giustificato dallo spostamento dei flussi dei traffici commerciali verso categorie merceologiche a maggiore valore, a discapito dei flussi di merci a basso valore di mercato (ad es. industria manifatturiera).

Con riferimento al valore degli scambi, nel corso del 2019 i principali paesi extra-UE con cui l’Italia ha realizzato di operazioni di esportazione e importazione, di maggiore valore sono:

  • Stati Uniti (export 21,5% - import 11,63%)
  • Svizzera (export  12,73% - import 7,74%)
  • Cina (export 5,92% - import 15,28%)
  • Russia (export 4% - import 8,39%)
  • Turchia (export 3,70% - import 8,82%)

Per il mercato USA, nel biennio 2018-2019, si è registrato un incremento del 9,85 per cento del valore delle esportazioni (da 44.903 milioni di euro a 49.326 milioni di euro) nonostante l’adozione di misure protezionistiche.

Risultati 2019

Il contributo garantito dall’agenzia delle Dogane e dei Monopoli all’Erario nel 2019 è stato pari a 75,7 miliardi di euro:

  • oltre 34 miliardi dalle accise sui prodotti energetici e sugli alcolici
  • 16,2 miliardi assicurati da accise e dazi doganali sull’import e l'export
  • tabacchi con 13,9 miliardi
  • giochi con con 11,4 miliardi.

Nel 2019 ADM ha avviato un programma, su scala nazionale, per la digitalizzazione delle procedure doganali nei porti, che ha consentito la riduzione dei tempi di sdoganamento e delle procedure in ambito accise (energie e alcoli) per il potenziamento della lotta alle frodi.

Il 2019 ha registrato un aumento dei controlli (+15,76 per cento sul 2018) realizzati pro-capite (PP) dal personale in servizio dell’Agenzia. L’attività di controllo e antifrode sugli scambi trova riscontro, in termini di efficacia, sul piano dei Maggiori Diritti Accertati (MDA). Nel corso del triennio 2017-2019, si è registrato l’aumento dei Maggiori Diritti Accertati del 6,4 per cento per un importo complessivo pari circa 1,9 miliardi di euro nel 2019.

Fonte: Libro Blu 2019

Dogane
L’azienda diventa responsabile per i reati di contrabbando
L’azienda diventa responsabile per i reati di contrabbando
La responsabilità dell’impresa ai sensi del dlgs. n. 231/01 ricorre ora anche nei casi di reato di contrabbando.
Brexit: corsa al Rex per beneficiare del dazio zero
Brexit: corsa al Rex per beneficiare del dazio zero
Con l’accordo di libero scambio sottoscritto da Ue e Uk, le merci di origine preferenziale, come tali correttamente auto-dichiarate dagli esportatori, beneficiano degli effetti dell’area di libero scambio con dazi di import zero.
Accordo commerciale UE - UK: origine preferenziale, REX e AEO
Accordo commerciale UE - UK: origine preferenziale, REX e AEO
Dal 1 gennaio 2021 il Regno Unito non più parte del mercato unico e ha  lasciato l'unione doganale UE insieme a tutte le politiche dell'Unione europea e agli accordi internazionali. 
Normativa Dual Use e relazioni commerciali UE - Stati Uniti
Normativa Dual Use e relazioni commerciali UE - Stati Uniti
Le competenze in materia di prodotti e tecnologie a duplice uso sono passate in capo all’Autorità nazionale UAMA (Unità per le autorizzazioni dei materiali di armamento).
L’obbligatorietà della dichiarazione doganale export in Italia
L’obbligatorietà della dichiarazione doganale export in Italia
Il 18 dicembre 2020 è stata pubblicata la circolare 49/2020 in vista della Brexit su “ufficio doganale territorialmente competente” e altre semplificazioni per gli operatori economici.
Diritti doganali in franchigia: merci di rientro nel territorio doganale Ue
Diritti doganali in franchigia: merci di rientro nel territorio doganale Ue
L’art. 154 del Codice Doganale dell’Unione stabilisce che, tutte le merci in libera pratica nell’Unione, che godono dello status di merci unionali,  perdono detta posizione doganale qualora escano in esportazione dal territorio doganale della UE.
Indicazione obbligatoria dell’origine in etichetta dei prodotti alimentari
Indicazione obbligatoria dell’origine in etichetta dei prodotti alimentari
A partire dal 1° aprile 2020 è obbligatorio e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri il Regolamento UE 775/2018 sull’indicazione del paese di origine o del luogo di provenienza dell’ingrediente primario di un alimento.
Guida alla classificazione tariffaria
Guida alla classificazione tariffaria
Scarica la “Guida pratica alla classificazione tariffaria” predisposta a novembre 2020 da Unioncamere Lombardia e Regione Lombardia.
Versione 2021 della Nomenclatura Combinata
Versione 2021 della Nomenclatura Combinata
Il 30 ottobre 2020, la Commissione Europea ha pubblicato, con il Regolamento di esecuzione (UE) 2020/1577 , l’ultima versione della Nomenclatura Combinata (NC) applicabile dal 1° gennaio 2021.
Esportare formaggi stagionati in Giappone
Esportare formaggi stagionati in Giappone
La scheda rappresenta uno strumento di valutazione delle opportunità e delle condizioni tecnico operative necessarie a esportare formaggi stagionati in Giappone.