Libro blu dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

di lettura

Pubblicato il Libro blu dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli con la sintesi dei risultati del 2019.

Image

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) cura la gestione dei servizi doganali garantendo la conforme applicazione della normativa tributaria e extratributaria di settore. ADM assicura l’accertamento, la riscossione, la gestione dei diritti doganali e la fiscalità interna negli scambi internazionali. Definisce e attua le strategie e metodologie di vigilanza e controllo nel settore dogane, IVA negli scambi internazionali, accise, giochi e tabacchi.

Per il triennio 2017-2019 si registra un incremento del valore complessivo delle merci esportate (pari a 5,22 per cento) ed importate (pari a 7,98 per cento) a fronte di una riduzione delle relative quantità (per l’export 9,20 per cento e per l’import 4,93 per cento). Il valore di un kg di merce importata è passato da 0,84 euro per kg a 0,95 euro per kg (+13,10 per cento); quello di un kg di merce esportata da 3,22 euro a 3,73 euro (+15,84 per cento). Il risultato è giustificato dallo spostamento dei flussi dei traffici commerciali verso categorie merceologiche a maggiore valore, a discapito dei flussi di merci a basso valore di mercato (ad es. industria manifatturiera).

Con riferimento al valore degli scambi, nel corso del 2019 i principali paesi extra-UE con cui l’Italia ha realizzato di operazioni di esportazione e importazione, di maggiore valore sono:

  • Stati Uniti (export 21,5% - import 11,63%)
  • Svizzera (export  12,73% - import 7,74%)
  • Cina (export 5,92% - import 15,28%)
  • Russia (export 4% - import 8,39%)
  • Turchia (export 3,70% - import 8,82%)

Per il mercato USA, nel biennio 2018-2019, si è registrato un incremento del 9,85 per cento del valore delle esportazioni (da 44.903 milioni di euro a 49.326 milioni di euro) nonostante l’adozione di misure protezionistiche.

Risultati 2019

Il contributo garantito dall’agenzia delle Dogane e dei Monopoli all’Erario nel 2019 è stato pari a 75,7 miliardi di euro:

  • oltre 34 miliardi dalle accise sui prodotti energetici e sugli alcolici
  • 16,2 miliardi assicurati da accise e dazi doganali sull’import e l'export
  • tabacchi con 13,9 miliardi
  • giochi con con 11,4 miliardi.

Nel 2019 ADM ha avviato un programma, su scala nazionale, per la digitalizzazione delle procedure doganali nei porti, che ha consentito la riduzione dei tempi di sdoganamento e delle procedure in ambito accise (energie e alcoli) per il potenziamento della lotta alle frodi.

Il 2019 ha registrato un aumento dei controlli (+15,76 per cento sul 2018) realizzati pro-capite (PP) dal personale in servizio dell’Agenzia. L’attività di controllo e antifrode sugli scambi trova riscontro, in termini di efficacia, sul piano dei Maggiori Diritti Accertati (MDA). Nel corso del triennio 2017-2019, si è registrato l’aumento dei Maggiori Diritti Accertati del 6,4 per cento per un importo complessivo pari circa 1,9 miliardi di euro nel 2019.

Fonte: Libro Blu 2019

Dogane
Svizzera: abolizione dazi all’importazione e semplificazione codici doganali
Svizzera: abolizione dazi all’importazione e semplificazione codici doganali
Il parlamento federale svizzero ha approvato il 1 Ottobre 2021 l’abolizione dei dazi doganali sulla maggior parte dei prodotti industriali che entrerà in vigore il 1° gennaio 2022.
Convenzione Vienna settore orafo
Oreficeria: meno barriere all’export con la Convenzione di Vienna
L’adesione dell’Italia alla Convenzione di Vienna si tradurrà in minori oneri e barriere all’esportazione per le 7.500 imprese italiane del settore orafo.
Dual use
Nuovo Regolamento UE sui beni a duplice uso
Dal 9 settembre 2021 è in vigore il Regolamento UE 2021/821 sui beni a duplice uso. Estesi i controlli a beni e tecnologie e particolare attenzione agli aspetti di Cybersecurity.
Brexit e problemi doganali
Problemi doganali nel Regno Unito: cosa fare in caso di MRN scaduto?
Nonostante il Regno Unito sia uscito già da alcuni mesi dall’Unione Doganale, si continuano a ricevere segnalazioni di problemi dalle imprese per quanto riguarda le esportazioni verso le isole britanniche.
Origine preferenziale: le regole transitorie dell’accordo Paneuromediterraneo (PEM)
Origine preferenziale: le regole transitorie dell’accordo Paneuromediterraneo (PEM)
Nel 2012 sono iniziate le discussioni per modernizzare la Convenzione PEM (Paneuromediterraneo). La Convenzione riveduta deve essere approvata all'unanimità.
Ue - zona Paneuromediterranea: semplificate regole di origine
Ue - zona Paneuromediterranea: semplificate regole di origine
La Commissione europea ha pubblicato il 25 agosto 2021 una Guida sulle regole di origine transitorie applicabili nella zona Paneuromediterranea (PEM).
Accordo RCEP
Accordo commerciale RCEP
Il 15 novembre 2020 è stato finalizzato il Regional Comprehensive Economic Partnership (RCEP), accordo commerciale di libero scambio che, oltre ai 10 paesi ASEAN, comprende Australia, Cina, Corea del Sud, Giappone e Nuova Zelanda.
Nuovo Regolamento dual use 2021/821
Nuovo Regolamento dual use 2021/821
È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale Ue dell’11 giugno 2021 il Regolamento (Ue) 2021/821 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 20 maggio 2021 che istituisce un regime dell’Unione di controllo dei prodotti a duplice uso. ...
Origine non preferenziale: linee guida della Commissione
Origine non preferenziale: linee guida della Commissione
Pubblichiamo un riassunto delle linee guida fornite dalla Commissione Europea in materia di origine non preferenziale (Made in).
Egitto: nuovi adempimenti per gli esportatori comunitari dal primo luglio 2021
Egitto: nuovi adempimenti per gli esportatori comunitari dal primo luglio 2021
Il nuovo sistema di preregistrazione delle importazioni in Egitto entrerà in vigore in via definitiva dal 1° luglio 2021 unicamente per spedizioni in arrivo ai porti marittimi egiziani.