Riduzione fiscale negli USA: come cambia l’aliquota fiscale

Il 22 dicembre 2017 è stata approvata negli USA la Tax Reform Act “An Act to provide for reconciliation pursuant to titles II and V of the concurrent resolution on the budget for fiscal year 2018” che nonostante il titolo enigmatico ha  modificato drasticamente il sistema fiscale.

Riduzione fiscale negli USA: come cambia l’aliquota fiscale

In particolare, fra l’altro, a far data dal 1 gennaio 2018 è in essere una storica riforma delle aliquote fiscali con l’introduzione di una flat tax del 21% e con l’abrogazione della Corporate Alternative Minimum Tax (AMT).

La pregressa normativa relativa ai redditi societari prevedeva 4 fasce di reddito progressive articolate come segue:

  1. 15 % per i redditi tassabili da $ 0 a $ 50.000;
  2. 25% per i redditi imponibili da $ 50.001 a $ 75.000; 
  3. 34% per i redditi imponibili da $ 75.001 a $ 10.000.000;
  4. 35% per i redditi imponibili oltre i $ 10.000.000.

La nuova legge modifica essenzialmente l’assetto precedente eliminando le varie aliquote fiscali associate ai segmenti progressivi di reddito, avviando una modalità di tassazione con aliquota unica al 21%.

La riduzione si è estesa anche ai redditi individuali con una contrazione più contenuta, come in breve indicato di seguito:

  1. Con la precedente normativa gli individui erano sottoposti ad un sistema di tassazione progressiva con sei fasce di reddito associate a sei aliquote variabili dal 10%, 15%, 28%, 33%, 35% sino ad una aliquota massima del 39.6%.
  2. Con la nuova legge le aliquote fiscali diventano sette in corrispondenza di sette livelli di reddito con la seguente progressione: 10%, 12%, 22%, 24%, 32%, 35% e 36%.

Appare evidente che i redditi societari hanno beneficiato in misura maggiore rispetto a quelli individuali.

Senza entrare nella dinamica specifica delle tax brackets individuali basti pensare che le società hanno goduto dell’abbattimento del “top graduated rate” del 35% che è stato convertito nella misura fissa del 21%.

L’aliquota massima “individuale” del 39,6% invece si è ridotta al 36% restando gli altri scaglioni poco interessati dalle modifiche introdotte.

Inoltre, con la soppressione della AMT –  che aveva l’obiettivo di contenere il sistema delle deduzioni fiscali per i redditi più elevati – le società possono, di fatto, diminuire ulteriormente la pressione fiscale al di sotto della soglia del 21%.

Va detto che l’essenziale della riforma fiscale interessa le C Corporation posto che le S Corporation non sono tassate a livello societario, ma direttamente in capo ai singoli azionisti che molto spesso sono persone fisiche secondo una modalità molto diffusa negli USA nota come “pass-through system”.

Nondimeno, la S Corporation è riservata ai residenti statunitensi mentre gli investitori stranieri si avvalgono normalmente della C Corporation.

Nella descritta situazione, ai bassi costi di costituzione e “gestione” di un business in questo grande paese - che nel secondo semestre ha registrato una crescita “asiatica” superiore al 4% -  si affianca una tassazione particolarmente competitiva.

Avv. Maurizio Gardenal

Fiscalità
Le novità IVA 2019 nel commercio elettronico diretto
Novità e semplificazioni IVA 2019 nel commercio elettronico diretto Dal 1 gennaio 2019 dovranno entrare in vigore, a seguito del recepimento delle norme europee da effettuare entro il 31 dicembre 2018, le semplificazioni IVA relative al commercio elettronico diretto riferibili ai cosiddetti servizi elettronici.
Operatori economici affidabili: nuove regole per gli scambi intra Ue
Operatori economici: nuove regole per gli scambi intra Ue Dal prossimo gennaio 2019 anche in tema di IVA saranno introdotte importanti novità che trovano il proprio fondamento nell’auspicabile rapporto trasparente e collaborativo tra gli operatori economici e le amministrazioni.
Riduzione fiscale negli USA: come cambia l’aliquota fiscale
Riduzione fiscale negli USA: come cambia l’aliquota fiscale Il 22 dicembre 2017 è stata approvata negli USA la Tax Reform Act “An Act to provide for reconciliation pursuant to titles II and V of ...
La digital economy ai fini Iva
La digital economy ai fini Iva L’economia digitale è un mondo che corre parallelo a quello offline ma con velocità enormemente superiore.
ax Cut and Jobs Act: la riforma fiscale USA
Tax Cut and Jobs Act: la riforma fiscale USA Il 22 dicembre 2017 il Presidente degli Stati Uniti d’America D. J. Trump ha firmato una legge, nota come Tax Cut and Jobs Act "TCJA". ...
La fattura export
La fattura export Contrariamente a quanto accade in altri Paesi al mondo, in Italia e nell’Unione Europea non è, in generale, previsto alcun particolare accreditamento per poter esportare merci al di fuori del territorio doganale.
Svizzera: La riforma del sistema Iva e l’impatto per le aziende straniere
Svizzera: La riforma del sistema Iva Con decorrenza 1 gennaio 2018 è entrata in vigore la riforma del sistema della fiscalità indiretta-Iva svizzera, andando ad incidere in maniera considerevole sugli adempimenti per le imprese italiane che operano in Svizzera.
Prestazioni di servizio in ambito internazionale: Guida pratica
Prestazioni di servizio in ambito internazionale: Guida pratica Le prestazioni di servizi, negli ultimi anni, si stanno evolvendo e soprattutto si stanno orientando verso mercati internazionali.
Il soggetto passivo certificato e la riforma dell’ IVA comunitaria
Il soggetto passivo certificato e la riforma dell’ IVA comunitaria La Commissione Europea è impegnata nella riforma dell’IVA nell’ambito delle cosiddette operazioni intracomunitarie-transfrontaliere ...
Guida Pratica alla compilazione dei modelli Intrastat
Guida Pratica alla compilazione dei modelli Intrastat Unioncamere Lombardia, in collaborazione con il Dott. Andrea Toscano e Dott.