VAT-News: nuove misure anti Covid-19

di lettura

Scopri le novità IVA introdotte, a seguito della pandemia, in: Turchia, Canada, Bulgaria, Portogallo, Croazia e Grecia.

VAT-News: nuove misure anti Covid-19

UE – posticipata la riforma Iva commercio elettronico

Prorogata dal 1° gennaio al 1° luglio 2021 l’applicazione delle nuove regole Iva su vendite a distanza, commercio elettronico e regime semplificato Moss.  Il rinvio riguarda le novità di cui all’art. 2 della direttiva n. 2017/2455:

  • la previsione di un’unica soglia per le vendite a distanza pari a 10.000 euro, valida per tutti gli Stati membri, al di sopra della quale l’operazione si considera rilevante ai fini IVA nello Stato di destinazione dei beni
  • l’introduzione di specifici obblighi per i soggetti che facilitano talune vendite a distanza di beni tramite piattaforme digitali o mezzi similari, considerati debitori d’imposta per le vendite facilitate
  • l’estensione del regime MOSS (Mini One Stop Shop), attualmente applicabile solo ai servizi elettronici, di telecomunicazione e di teleradiodiffusione, alla generalità delle prestazioni di servizi rese nei confronti di consumatori privati, nonché alle vendite a distanza intracomunitarie di beni.

Turchia – riduzione aliquota IVA

La Turchia ha ridotto l’aliquota IVA sino al 31 dicembre 2020 dal 18% all’8% per le seguenti attività: eventi e convegni; eventi culturali; riparazioni domestiche; servizi di alloggio; servizi di ospitalità.

Canada– sospensione versamenti

L'Agenzia federale delle entrate rinuncerà agli interessi relativi allo slittamento dei versamenti sull'imposta su beni e servizi e sull'imposta sui servizi armonizzati tra aprile e giugno. Manitoba proroga la dichiarazione dei redditi al 20 ottobre 2020 per le piccole e medie imprese. Questa proroga riguarda le dichiarazioni che scadono da aprile a settembre. Anche le dichiarazioni trimestrali di aprile e luglio vengono posticipate al 20 ottobre. Non ci saranno penalizzazioni per le mancate dichiarazioni all'inizio dell'anno.

Bulgaria – riduzione aliquote iva

Il Governo bulgaro ha proposto la riduzione dell’aliquota IVA al 9% per le agenzie viaggi, palestre e impianti sportivi e ristoranti/caffè alcolici. Negli scorsi mesi la riduzione ha riguardato catering, bar e ristoranti.

Portogallo – posticipate le dichiarazioni Iva

Le dichiarazioni IVA IES / DA  sono state rinviate al 15 settembre. Inizialmente le dichiarazioni IVA di giugno dovevano essere presentate entro il 17 agosto e i pagamenti entro il 25 agosto. Le dichiarazioni del secondo trimestre erano in scadenza il 22 agosto.

Croazia – riduzione aliquote Iva sugli alimentari

La Croazia vuole l'aliquota dell'imposta sul valore aggiunto sui prodotti alimentari di base dal 25% al 13%. La data di attuazione non è stata ancora confermata.

Grecia – riduzione aliquote Iva

La Grecia ha ridotto l’ IVA sui libri di musica (6%) e sull'ingresso agli eventi sportivi (13%) fino al 30 giugno 2021. L'acconto IVA è stato ridotto per le imprese di una percentuale compresa tra il 30% e il 70% in funzione della diminuzione del loro fatturato nel primo semestre del 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019.

Gian Luca Giussani

Vuoi approfondire queste notizie? Hai quesiti da porre all’autore? Cerchi informazioni sulla fiscalità di altri Paesi?
Vai su www.lombardiapoint.it nella sezione “esperto risponde” poni il quesito all’attenzione di Gian Luca Giussani.

 

Fiscalità
VAT - News: Speciale Brexit
VAT - News: Speciale Brexit
Le novità IVA in Irlanda del Nord, Gran Bretagna e Regno Unito.
VAT-News: nuove misure anti Covid-19
VAT-News: nuove misure anti Covid-19
Scopri le novità IVA introdotte, a seguito della pandemia, in: Turchia, Canada, Bulgaria, Portogallo, Croazia e Grecia.
Guida pratica sulle novità Iva 2020 in ambito UE
Guida pratica sulle novità Iva 2020 in ambito UE
Il Consiglio europeo il 4 dicembre 2018 ha adottato alcune misure applicabili dal 1° Gennaio 2020, le c.d. Vat quick fixes.
Base imponibile comune a livello UE
Base imponibile comune a livello UE
Per finanziare la ripresa post pandemia, a fine maggio la Commissione Europea ha presentato la base imponibile comune consolidata per l’imposta sulle società che potrebbe mettere fine alle storture economiche e fiscali dell’Unione Europea.
Brexit: Guida sulle problematiche doganali e Iva
Brexit: Guida sulle problematiche doganali e Iva
Unioncamere Lombardia e Regione Lombardia hanno pubblicato “Brexit: Guida pratica e scenari futuri in ambito doganale e Iva”.
Guida pratica: triangolazioni e quadrangolazioni
Guida pratica: triangolazioni e quadrangolazioni
Unioncamere Lombardia ha realizzato una nuova guida pratica sulle operazioni triangolari e sulle “transazioni a catena” a cui partecipano più di tre operatori, dislocati in più Stati (quadrangolazioni).
Svizzera: trattamento degli accantonamenti straordinari per probabili perdite causate dalla pandemia
Svizzera: trattamento degli accantonamenti straordinari per probabili perdite causate dalla pandemia
Dopo la crisi sanitaria, molte aziende chiudendo i conti relativi al periodo d’imposta 2019, ragionano sull’istituire nel bilancio d’esercizio un accantonamento per le conseguenze legate alla pandemia Covid-19.
Prova cessioni intracomunitarie: nuovi chiarimenti dell’amministrazione finanziaria
Prova cessioni intracomunitarie: nuovi chiarimenti dell’amministrazione finanziaria
Con la circolare n. 12/E del 12 maggio 2020, l’Agenzia delle Entrate torna a occuparsi della prova delle cessioni intracomunitarie, per chiarire la portata applicativa del Reg. Ue n. 282 del 2011, introdotto dal Reg. Ue n.
Prova cessioni intracomunitarie franco magazzino: i chiarimenti dell’Agenzia delle entrate
Prova cessioni intracomunitarie franco magazzino: i chiarimenti dell’Agenzia delle entrate
Con la risposta all’istanza di interpello n. 117, pubblicata il 23 aprile 2020, l’Agenzia delle entrate torna ad occuparsi della prova delle cessioni intracomunitarie il cui trasporto viene effettuato a cura, o a nome dell’acquirente.
Prove di avvenuta consegna intracomunitaria: i chiarimenti dell’Agenzia delle entrate
Prove di avvenuta consegna intracomunitaria: i chiarimenti dell’Agenzia delle entrate
L’Agenzia delle Entrate ha fornito risposta a un interpello inerente alle nuove prove di avvenuta consegna intracomunitaria, ponendosi come obiettivo quello di semplificare il complesso sistema probatorio fornito dal Regolamento comunitario in vigore dal 1° gennaio 2020.