VAT-News: nuove misure anti Covid-19

di lettura

Scopri le novità IVA introdotte, a seguito della pandemia, in: Turchia, Canada, Bulgaria, Portogallo, Croazia e Grecia.

Image

UE – posticipata la riforma Iva commercio elettronico

Prorogata dal 1° gennaio al 1° luglio 2021 l’applicazione delle nuove regole Iva su vendite a distanza, commercio elettronico e regime semplificato Moss.  Il rinvio riguarda le novità di cui all’art. 2 della direttiva n. 2017/2455:

  • la previsione di un’unica soglia per le vendite a distanza pari a 10.000 euro, valida per tutti gli Stati membri, al di sopra della quale l’operazione si considera rilevante ai fini IVA nello Stato di destinazione dei beni
  • l’introduzione di specifici obblighi per i soggetti che facilitano talune vendite a distanza di beni tramite piattaforme digitali o mezzi similari, considerati debitori d’imposta per le vendite facilitate
  • l’estensione del regime MOSS (Mini One Stop Shop), attualmente applicabile solo ai servizi elettronici, di telecomunicazione e di teleradiodiffusione, alla generalità delle prestazioni di servizi rese nei confronti di consumatori privati, nonché alle vendite a distanza intracomunitarie di beni.

Turchia – riduzione aliquota IVA

La Turchia ha ridotto l’aliquota IVA sino al 31 dicembre 2020 dal 18% all’8% per le seguenti attività: eventi e convegni; eventi culturali; riparazioni domestiche; servizi di alloggio; servizi di ospitalità.

Canada– sospensione versamenti

L'Agenzia federale delle entrate rinuncerà agli interessi relativi allo slittamento dei versamenti sull'imposta su beni e servizi e sull'imposta sui servizi armonizzati tra aprile e giugno. Manitoba proroga la dichiarazione dei redditi al 20 ottobre 2020 per le piccole e medie imprese. Questa proroga riguarda le dichiarazioni che scadono da aprile a settembre. Anche le dichiarazioni trimestrali di aprile e luglio vengono posticipate al 20 ottobre. Non ci saranno penalizzazioni per le mancate dichiarazioni all'inizio dell'anno.

Bulgaria – riduzione aliquote iva

Il Governo bulgaro ha proposto la riduzione dell’aliquota IVA al 9% per le agenzie viaggi, palestre e impianti sportivi e ristoranti/caffè alcolici. Negli scorsi mesi la riduzione ha riguardato catering, bar e ristoranti.

Portogallo – posticipate le dichiarazioni Iva

Le dichiarazioni IVA IES / DA  sono state rinviate al 15 settembre. Inizialmente le dichiarazioni IVA di giugno dovevano essere presentate entro il 17 agosto e i pagamenti entro il 25 agosto. Le dichiarazioni del secondo trimestre erano in scadenza il 22 agosto.

Croazia – riduzione aliquote Iva sugli alimentari

La Croazia vuole l'aliquota dell'imposta sul valore aggiunto sui prodotti alimentari di base dal 25% al 13%. La data di attuazione non è stata ancora confermata.

Grecia – riduzione aliquote Iva

La Grecia ha ridotto l’ IVA sui libri di musica (6%) e sull'ingresso agli eventi sportivi (13%) fino al 30 giugno 2021. L'acconto IVA è stato ridotto per le imprese di una percentuale compresa tra il 30% e il 70% in funzione della diminuzione del loro fatturato nel primo semestre del 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019.

Gian Luca Giussani

Vuoi approfondire queste notizie? Hai quesiti da porre all’autore? Cerchi informazioni sulla fiscalità di altri Paesi?
Vai su www.lombardiapoint.it nella sezione “esperto risponde” poni il quesito all’attenzione di Gian Luca Giussani.

 

Fiscalità
Stabile organizzazione ai fini Iva
Stabile organizzazione ai fini Iva
La stabile organizzazione è una elaborazione del diritto tributario, svincolata da altri istituti di matrice civilistica, caratterizzata da molte incertezze ascrivibili soprattutto alla scelta del legislatore unionale di non introdurre una sua puntuale definizione.
Emirati Arabi Uniti: nuova imposta sul reddito delle società
Emirati Arabi Uniti: nuova imposta sul reddito delle società
Il 31 gennaio 2022 il Ministero delle Finanze degli Emirati Arabi Uniti ha annunciato che verrà istituito un regime fiscale federale per le imprese. Entro breve verrà emessa una legge federale che disciplinerà l'imposta sulle società (Corporate Tax Law).
Iva all’importazione non detraibile per i soggetti non proprietari dei beni
Iva all’importazione non detraibile per i soggetti non proprietari dei beni
Novità per perfezionamenti e lavorazioni a seguito della recente giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Ue (causa c-621/19).
Riforma accise, plastic tax, CBAM: dal 2022 inizia la tassazione ambientale
Riforma accise, plastic tax, CBAM: dal 2022 inizia la tassazione ambientale
Il futuro della tassazione indiretta è sempre più orientato verso l’applicazione di meccanismi premiali per i beni poco inquinanti e, di contro, per l’imposizione di meccanismi disincentivanti fondati sulla leva fiscale.
Rimborso IVA UE
Procedura di Rimborso Iva Ue
Per chiedere a un altro Stato comunitario il rimborso dell’Iva pagata sugli acquisti di beni e servizi effettuati nel 2020 nell’esercizio di attività economica, il contribuente italiano deve presentare domanda di rimborso, entro il 30 settembre, all’Agenzia delle Entrate.
Operazioni da e verso San Marino: approvate regole per emissione fattura elettronica
Operazioni da e verso San Marino: approvate regole per emissione fattura elettronica
Il DM 21 giugno 2021 (in Gazzetta Ufficiale 15 luglio 2021, n. 168), da attuazione alle disposizioni dell'articolo 12 del decreto-legge n.
E-commerce – importazioni
E-commerce – importazioni
Dal primo luglio 2021 sono intervenute importanti modifiche alle importazioni effettuate attraverso l’e-commerce. Forniamo alcuni chiarimenti sul nuovo sistema.
Sugar tax attuabile dal 1° gennaio 2022
Sugar tax attuabile dal 1° gennaio 2022
La sugar tax, imposta gravante sulla vendita di bevande edulcorate, entrerà in vigore il 1° gennaio 2022.
Il ruolo del marketplace ai fini Iva nelle vendite a distanza
Il ruolo del marketplace ai fini Iva nelle vendite a distanza
Dal 1° luglio 2021, si applicherà una nuova disciplina, per le vendite on line nei confronti dei consumatori finali, ai fini Iva.
Nuovo sportello Unico Iva (OSS) per le vendite on line
Nuovo sportello Unico Iva (OSS) per le vendite on line
A decorrere dal 1° luglio 2021, nel comparto del commercio elettronico indiretto, avverrà una vera e propria rivoluzione ai fini Iva.