Finanziamenti agevolati SIMEST fino al 40% a fondo perduto

di lettura

Le imprese possono ottenere i finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione offerti da SIMEST a fondo perduto fino al 40%.

Finanziamenti agevolati SIMEST fino al 40% a fondo perduto

Il Comitato Agevolazioni ha deliberato una serie di misure contenute nel “Decreto Rilancio” per potenziare lo strumento dei finanziamenti agevolati che SIMEST offre alle imprese a valere sul Fondo 394 - che per il 2020 ha una dotazione di 600 milioni - cui si aggiungono 300 milioni per le quote di cofinanziamento a fondo perduto.

Le imprese possono ora chiedere fino al 40% del finanziamento a fondo perduto (tranne il finanziamento "Inserimento Mercati esteri", dove la misura è al 20%), con un importo massimo concedibile a fondo perduto di € 100.000. Quota che salirà per un limite di 800 mila euro di aiuti complessivi per singola impresa, non appena arriverà il via libera della Commissione UE all'applicazione alla misura del "temporary framework" sugli aiuti di stato.

È già attiva fino a fine anno l’esenzione dalla prestazione delle garanzie da parte delle imprese richiedenti, che possono ottenere i finanziamenti agevolati senza sottoporsi a alla valutazione del merito creditizio da parte delle banche. Il processo è gestito sulla piattaforma digitale del Polo per l’internazionalizzazione e l’impresa riceve materialmente il finanziamento entro circa un mese dall’avvio dell’istruttoria.

Il Presidente SIMEST, Pasquale Salzano ha anticipato che altre decisioni diverranno operative nelle prossime settimane:

  • “l’estensione dell’operatività dei finanziamenti agevolati a progetti nei Paesi UE, finora esclusi dal perimetro di intervento e invece fondamentali in questa fase di regionalizzazione del commercio e di probabile riorganizzazione delle filiere produttive
  • la possibilità per le aziende, di qualsiasi dimensione, di coprire i costi di partecipazione a Fiere internazionali che si svolgono in Italia, perché è nel nostro Paese che inizia l’internazionalizzazione”.

Aggiunge l’AD di SIMEST, Mauro Alfonso: “Fondamentali per la massima diffusione tra le imprese italiane che operano anche all’estero di uno strumento di accesso diretto e veloce alla liquidità saranno l’aumento degli importi massimi concedibili, così come l’ampliamento della tipologia di spese finanziabili e la platea delle aziende a cui si rivolge, visto che in alcuni casi decade il vincolo della dimensione di PMI ”.

Viene inoltre ampliato il raggio di azione degli strumenti e la platea di imprese finanziabili attraverso, ad esempio, l’eliminazione del vincolo del finanziamento E-Commerce a piattaforme con un dominio di primo livello nazionale o l’ampliamento del concetto di Temporary Export Manager ad altre figure manageriali temporanee con incarichi finalizzati all’internazionalizzazione (es. “Digital Marketing Manager” e “Innovation Manager”).

SIMEST condurrà la Campagna di comunicazione multicanale sulla finanza agevolataUn impegno straordinario, per tornare a correre nel mondo”  per diffondere presso le PMI la conoscenza e l’utilizzo di questi strumenti che assistono le imprese nei percorsi di internazionalizzazione.

Fonte: Sace - Simest

Altre tematiche
Nel 2020 SIMEST supporta 3.842 aziende
Nel 2020 SIMEST supporta 3.842 aziende
Secondo il bilancio 2020, SIMEST ha più che raddoppiato le aziende supportate (+112%) e concesso oltre € 1miliardo di finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione (+263%), con risorse mobilitate complessive pari a € 4,3 miliardi.
Trend costi di trasporto internazionali e materie prime
Trend costi di trasporto internazionali e materie prime
Da qualche mese le aziende stanno affrontando, oltre alla pandemia, l’esplosione dei costi di trasporto internazionali, l’aumento dei costi delle materie prime e l’allungamento dei tempi di consegna.
ONU e Banca Mondiale: le opportunità offerte da bandi e progetti
ONU e Banca Mondiale: le opportunità offerte da bandi e progetti
Gli ambiti di competenza delle Nazioni Unite vanno dal campo della sicurezza a quello socio-economico e dei diritti umani. 
Primo “Basket Bond di filiera”: 21 milioni per la crescita di tre imprese vitivinicole
Primo “Basket Bond di filiera”: 21 milioni per la crescita di tre imprese vitivinicole
CDP e UniCredit hanno sottoscritto la prima emissione per favorire lo sviluppo delle imprese appartenenti alle filiere strategiche dell’economia italiana.
Marchio di conformità UKCA
Marchio di conformità UKCA
Dal 1 ° gennaio 2021, il marchio UKCA  UK (Conformity Assessed = conformità valutata del Regno Unito)  inizierà a sostituire il marchio CE per le merci vendute in Gran Bretagna UK .
EPO: Patent Index 2020
EPO: Patent Index 2020
Nel 2020, l’Ufficio europeo dei brevetti (EPO) ha ricevuto 180.250 domande di brevetto (solo lo 0.7% in meno rispetto al 2019, malgrado la pandemia).
ADR 2021 - trasporto internazionale merci pericolose su strada
ADR 2021 - trasporto internazionale merci pericolose su strada
Il primo gennaio 2021 è entrato in vigore il regolamento ADR riguardante il trasporto internazionale di merci pericolose su strada, per i trasporti nazionali è prevista una proroga fino al 1° luglio 2021.
Porti di Genova e Savona punto di riferimento per le PMI del Nord Italia
Porti di Genova e Savona punto di riferimento per le PMI del Nord Italia
L’accordo Ports of Genoa - Promos Italia vuole favorire il recupero in capo all’impresa italiana di quote di logistica per trattenere e sviluppare il valore delle merci scambiate.
Sequestro conservativo europeo dei conti correnti: prime applicazioni
Sequestro conservativo europeo dei conti correnti: prime applicazioni
La procedura di ordinanza europea di sequestro conservativo su conti bancari del debitore, da dicembre 2020, può essere effettivamente richiesta anche in Italia.
Italian Maritime Economy 2020
Italian Maritime Economy 2020
Il report annuale Italian maritime economy di SRM analizza l’impatto del Covid-19 sul trasporto marittimo.