L'accordo Unione Europea - Giappone: opportunità per le imprese italiane

Il 6 luglio il Giappone e l'UE hanno raggiunto un "accordo in linea di principio" su un futuro "accordo di partenariato economico". Ma cosa cambierà per le imprese italiane?

L'accordo Unione Europea - Giappone: opportunità per le imprese italiane

Il partenariato è stato accolto dalla Commissione europea come "il più importante accordo commerciale bilaterale mai concluso dall'UE" e comporterà non solo alla riduzione delle tariffe e alle barriere non tariffarie, ma impegnerà entrambe le parti a sviluppare la sostenibilità, compresa l'attuazione del Accordo sul clima di Parigi. 

L'accordo (JEEPA -Japan-EU Economic Partnership Agreement ), il cui sviluppo è stato è iniziato nel 2013, spera, tra l’altro di ridurre o eliminare le tariffe e di armonizzare le norme per gli alimenti e le bevande che vanno dall'UE al Giappone, e, allo stesso per automobili e elettronica di consumo provenienti dal Giappone al UE. 

In dettaglio l’accordo riguarda:

  • prodotti agroalimentari
  • macchinari elettrici
  • prodotti farmaceutici
  • dispositivi medici (apparecchi a raggi x, pacemaker, ecc.)
  •  veicoli a motore
  • mezzi di trasporto
  • tessile e abbigliamento
  • calzature e prodotti in cuoio
  • prodotti forestali.

Il JEEPA accordo porterà notevoli benefici alle imprese europee e aumenterebbe:

  • del 170-180% (+10 miliardi) le esportazioni di alimenti processati 
  • del 4-22% (+700 milioni-3 miliardi) le esportazioni nella chimica
  •  dell'1-6% (+650 milioni di euro) le esportazioni di macchinari elettrici. 
  • Sono 74 mila le società Ue che esportano in Giappone, 78% delle quali piccolo e medie.

Tale notevole incremento deriverebbe principalmente dalla abolizione/diminuzione dei dazi all’importazione nel paese del sol levante. Ad oggi, infatti, solo per citarne alcuni, le tariffe doganali  

Sono elevate su questi e altri prodotti alimentari e bevande europei:

  • 30-40% sul formaggio
  • 38,5% sulle carni bovine
  • 15% sui vini
  • fino al 24% sulle paste alimentari
  • fino al 30% sul cioccolato

Il partenariato EU – JP prevede semplificazioni riguardanti le normative di inserimento delle merci nel paese, a solo titolo esemplificativo esistono procedure complicate e costose per far approvare ogni singola varietà di frutta importata.

L’accordo dovrebbe entrare in vigore all’inizio del 2019. Le imprese italiane dovrebbero strutturarsi per intraprendere fin da ora rapporti con il paese e sfruttare l’opportunità delle semplificazioni offerte.

Dott. Marco Bertozzi

Fonte: Commissione Europea

Analisi di mercato
Belt and Road: quali impatti sul commercio internazionale e sugli IDE
Belt and Road: quali impatti sul commercio internazionale e sugli IDE Era il 2013 quando il Presidente cinese Xi Jinping presentava al mondo la Belt and Road Initiative (BRI), il mega-progetto che intende rivitalizzare ...
Costa D’Avorio: opportunità per l'agroindustria
Costa D’Avorio: opportunità per l'agroindustria italiana Archiviata la crisi politica e sociale del decennio 2002-2012 e fatto salvo il riacutizzarsi del rischio politico con una rivolta militare avvenuta nel gennaio 2017, la Costa d’Avorio è una delle economie più dinamiche del continente africano.
Agroalimentare: andamento export mondiale
Agroalimentare: andamento export mondiale Nel 3° trimestre frenata per l'export mondiale, ma "a macchia di leopardo" a livello merceologico e, soprattutto, geografico.
Croazia: import prodotti di fascia alta
Croazia: import prodotti di fascia alta Secondo l’analisi di StudiaBo-Promos Milano realizzato per Tribuna Economica sulle importazioni del mercato croato per fasce di prezzo, si ...
Elezioni Usa alle porte. Quali scenari?
Elezioni Usa midterm: quali scenari? “It’s the economy, stupid!”: si tratta di uno dei famosi slogan che permise a Bill Clinton di prevalere su George Bush senior alle presidenziali del ’92.
Sistema Salute: cresce l'export nel 3° trimestre 2018
Sistema Salute: cresce l'export nel 3° trimestre 2018 Nell’ultimo trimestre +17.7% tendenziale in euro, confermandosi su livelli di massimo assoluto. Continua la crescita con tassi a due cifre delle importazioni USA.
USA, Canada e Messico: Dal 1° dicembre al via l'accordo trilaterale
USA, Canada e Messico: Dal 1° dicembre al via l'accordo trilaterale Dopo 13 mesi di negoziati, gli Stati Uniti, il Messico e il Canada hanno concluso l'accordo Stati Uniti, Messico, Canada (USMCA) progettato per sostituire l'accordo di libero scambio nordamericano del quarto di secolo (NAFTA).
La Moda made in Italy e i mercati internazionali
La moda made in Italy e i mercati internazionali Nel 3° trimestre dell’anno raggiunto un nuovo punto di massimo delle esportazioni italiane di prodotti finiti per la persona.
Che export tira? Scopri i dati di agosto
Che export tira? Scopri i dati di agosto Nell'articolo dell'Ufficio Studi SACE- SIMEST i principali dati riguardanti l'andamento dell'export italiano aggiornati ad agosto 2018, con focus sui principali mercati di esportazione e sui settori che hanno trainato maggiormente le vendite.
Albania: import prodotti di fascia alta
Albania: import prodotti di fascia alta Secondo l’analisi di StudiaBo sulle importazioni del mercato albanese per fasce di prezzo, si documentano le seguenti opportunità sui ...