Agroalimentare: andamento export mondiale

di lettura

Nel 3° trimestre frenata per l'export mondiale, ma "a macchia di leopardo" a livello merceologico e, soprattutto, geografico. In base alle pre-stime formulate da StudiaBo a partire dalle dichiarazioni doganali più recenti di circa 70 paesi a livello mondiale, nel 3° trimestre dell’anno le esportazioni mondiali di Agroalimentare hanno segnato un risultato ancora positivo (+1.4% tendenziale a prezzi costanti), seppure mostrando un significativo rallentamento nella componente confezionati e bevande.

Image

Come illustrano i due grafici sotto riportati, il segmento Alimentare non confezionato evidenzia la prosecuzione di un ritmo di crescita delle esportazioni mondiali moderatamente positivo (+2.6% tendenziale a prezzi costanti), a fronte, invece, di un segmento Alimentare confezionato e bevande in significativa frenata (+0.1%) rispetto alla prima parte dell'anno.

Come già documentato in un precedente articolo, il terzo trimestre 2018 ha confermato la fase favorevole del mercato statunitense (che risulta ancora il mercato con i maggiori contributi positivi alla crescita dell'export mondiale di agroalimentare), a cui si aggiungono le consistenti performance di crescita di numerosi mercati asiatici: in primis Sud Corea (+ 10.6% tendenziale a prezzi costanti; +8% da inizio anno), ma anche area ASEAN (Vietnam su tutti: +9.2% in quantità da inizio anno), oltre che di Giappone e Cina (seppure in rallentamento nel trimestre più recente).
Va inoltre sottolineato il proseguimento della dinamica favorevole, anche se in significativo rallentamento nella componente "confezionati e bevande", dei mercati UE (in particolare, la conferma del mercato polacco - già segnalato in un precedente articolo - e di Olanda, Regno Unito, Francia, quali principali mercati UE per contributi alla crescita nell'ultimo trimestre).

In una fase congiunturale che presenta andamenti di mercato (anche molto) differenti tra prodotto e prodotto e, soprattutto, tra paese e paese, le imprese esportatrici di agroalimentare made in Italy sono chiamate a intensificare lo sforzo di monitoraggio del proprio portafoglio mercati, al fine di orientare al meglio gli investimenti promozionali e commerciali.

Marcello Antonioni

Analisi di mercato
La cosmetica in Lombardia
La cosmetica in Lombardia
Assolombarda e Cosmetica Italia hanno pubblicato dati aggiornati sul settore cosmetico lombardo e sulle principali destinazioni del made in Italy.
Foreign Direct Investment 2021
Foreign Direct Investment 2021
I flussi globali degli Investimenti Diretti Esteri sono aumentati dell'88% nel 2021 a 1.815 miliardi di USD (+37% rispetto ai livelli pre-pandemici). Tuttavia, le prospettive restano incerte, dato l'attuale contesto geopolitico.
SACE - Simest: export italiano febbraio 2022
SACE - Simest: export italiano febbraio 2022
Tra gennaio e febbraio 2022 le esportazioni italiane sono cresciute del +22,6% in termini tendenziali mostrando, da un lato, una componente di rimbalzo rispetto a inizio 2021, e dall’altro, una forte crescita dei valori esportati a fronte di un aumento più contenuto dei volumi.
Vino: performance 2021 e impatto del conflitto in Ucraina
Vino: performance 2021 e impatto del conflitto in Ucraina
Secondo il Focus SACE, il 2021 è stata un’annata scarsa per la produzione mondiale di vino: 250 milioni di ettolitri (-4% rispetto al 2020 e -7% rispetto alla media ventennale).
Rapporto sulla competitività dei settori produttivi
Rapporto sulla competitività dei settori produttivi
Il Rapporto dell’Istat sulla competitività dei settori produttivi fornisce un quadro informativo sulla struttura, la performance e la dinamica del sistema produttivo italiano.
L’economia globale del benessere
L’economia globale del benessere
Il rapporto del Global Wellness Institute stila una classifica di 150 paesi in base alla loro spesa annuale in 11 comparti del settore benessere (alimentazione, attività fisica, bellezza, benessere mentale...).
Congiuntura agroalimentare 2021
Congiuntura agroalimentare 2021
Il Report Agrimercati di Ismea analizza le dinamiche dell’agroalimentare italiano nel 2021 e le nuove criticità legate al conflitto Russia - Ucraina.
MedTech: trend globali e previsioni
MedTech: trend globali e previsioni
L’Area Studi Mediobanca ha analizzato i conti annuali delle 227 maggiori imprese del MedTech italiano con fatturato aggregato pari a 18,6 miliardi di cui il 40% realizzati all’estero.
Bollettino economico Banca d’Italia aprile 2022
Bollettino economico Banca d’Italia aprile 2022
Banca d’Italia pubblica le stime dell’impatto sull’economia nazionale del conflitto Russia - Ucraina.
Indice PMI settore manifatturiero Eurozona,  marzo 2022
Indice PMI settore manifatturiero Eurozona, marzo 2022
L'indice PMI del manifatturiero dell’Eurozona, a marzo, scende a 56.5 (era 58.2 a febbraio) a causa dell'inflazione e delle tensioni geopolitiche crescenti.