Commercio con l’estero novembre 2021

di lettura

Nel trimestre settembre-novembre 2021, rispetto al precedente, l’export cresce dell’1,9%, l’import del 4,5%.

Image

A novembre si stima una crescita congiunturale per entrambi i flussi commerciali con l’estero, più intensa per le esportazioni (+2,7%) che per le importazioni (+1,7%).

A novembre l’export aumenta su base annua del 16,8%: la crescita è più sostenuta verso l’area Ue (+19,9%) rispetto ai mercati extra Ue (+13,4%).

L’import registra un incremento tendenziale più marcato (+27,9%), che coinvolge sia l’area Ue (+21,6%) sia, in misura molto più ampia, l’area extra Ue (+37,8%).

Nei primi undici mesi del 2021, la crescita tendenziale delle esportazioni (+18,4%) è dovuta in particolare all’aumento delle vendite di prodotti della raffinazione, metalli, prodotti chimici e alimentari che spiegano circa la metà dell’aumento tendenziale.

Principali partner commerciali

I paesi che forniscono i contributi maggiori all’incremento dell’export nazionale su base annua, sono:

  1. Germania (con un aumento del 17,3%)
  2. Stati Uniti (+24,4%)
  3. Paesi Bassi (+49,2%)
  4. Spagna (+21,8%)
  5. Francia (+10,0%)
  6. Belgio (+30,7%).

Sono in calo le vendite verso Svizzera (-5,7%), Regno Unito (-2,7%), Cina (-3,6%) e paesi ASEAN (-6,8%).

La stima del saldo commerciale a novembre 2021 è pari a +4.163 milioni di euro (era +6.864 a novembre 2020). Al netto dei prodotti energetici il saldo è pari a +8.156 milioni (era +8.497 a novembre dello scorso anno).

Flussi commerciali con l’estero, variazioni % tendenziali

Import export novembre 2021

Prezzi all’importazione

I prezzi all’import continuano ad aumentare su base mensile e ad accelerare su base annua (+15,9%, da +15,3% di ottobre), spinti principalmente dai rialzi dei prezzi di beni intermedi e beni di consumo non durevoli.

I prezzi all’importazione segnano incrementi tendenziali in quasi tutti i settori manifatturieri; i più elevati interessano:

  • fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (+56,0% Area euro, +26,5% Area non euro)
  • metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (+27,6% Area euro, +26,1% Area non euro)
  • fabbricazione di prodotti chimici (+24,7% Area euro, +14,8% Area non euro)
  • industria del legno, della carta e stampa (+18,2% Area euro, +20,6% Area non euro).

Prezzi all'import novembre 2021

Fonte: Istat (18 gennaio 2022)

Analisi di mercato
Venture capital in Italia: +48% nel 2022
Venture capital in Italia: +48% nel 2022
Italian Tech Alliance e Growth Capital hanno pubblicato i dati sugli investimenti in venture capital in Italia.
SACE SIMEST Export italiano novembre 2022
SACE SIMEST Export italiano novembre 2022
Tra gennaio e novembre le vendite all’estero di beni si sono confermate in ampio rialzo (+20,5% rispetto allo stesso periodo del 2021). L’andamento è guidato dai valori medi unitari (vmu; 20,1%), stabili i volumi (+0,3%).
Previsioni economiche BCE
Previsioni economiche BCE
La BCE ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita per l’Area dell’euro nel biennio 2023 e 2024 e al rialzo le proiezioni sull’inflazione.
Turismo invernale in montagna e cambiamenti climatici
Turismo invernale in montagna e cambiamenti climatici
Il turismo di montagna fornisce un contributo significativo all'economia delle aree alpine ed è uno dei pilastri del settore turistico italiano.
Messico: buone prospettive per il made in Italy
Messico: buone prospettive per il made in Italy
Il Messico è l’unico Paese dell’America Latina a essere realmente inserito all’interno delle catene del valore regionali e globali.
SACE SIMEST Export italiano ottobre 2022
SACE SIMEST Export italiano ottobre 2022
Nei primi 10 mesi del 2022 le esportazioni italiane di beni continuano a crescere (+20,8% rispetto a gennaio-ottobre 2021).
Rapporto Ismea Qualivita 2022
Rapporto Ismea Qualivita 2022
Ismea e Qualivita hanno pubblicato il report sulle produzioni agroalimentari e vitivinicole italiane Dop, Igp e Stg nel 2021.
La Croazia entra nell’Area dell’euro
La Croazia entra nell’Area dell’euro
Il 1° gennaio 2023 la Croazia ha adottato la moneta unica ed è diventata il 20° membro dell’area dell’euro.
Rapporto Italia 2022 Sustainable Development Goals (SDGs)
Rapporto Italia 2022 Sustainable Development Goals (SDGs)
L’Istat rende conto del cammino compiuto dall’Italia verso gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.
La Lombardia è la regione italiana che attrae più investimenti diretti
La Lombardia è la regione italiana che attrae più investimenti diretti
Regione Lombardia, in collaborazione con Il Sole 24 Ore | Radiocor, ha pubblicato il primo numero di Lombardia Economy con dati aggiornati sugli investimenti diretti esteri.