Croazia: import prodotti di fascia alta

di lettura

Secondo l’analisi di StudiaBo-Promos Milano realizzato per Tribuna Economica sulle importazioni del mercato croato per fasce di prezzo, si documentano le seguenti opportunità sui segmenti “premium-price”. 

Image

Sistema salute

Si segnalano valori particolarmente elevati delle importazioni croate per: Farmaci (857 milioni di euro nel 2017), Strumenti e attrezzature medico e dentistici (101.7 milioni di euro), Siringhe, protesi e altri prodotti per la salute (64.8 milioni di euro, di cui il 10% dall’Italia), Igiene personale (31 milioni di euro, dei quali il 9.3% dall’Italia) e di Elettromedicali (23.9 milioni di euro). 

Sistema casa

Nel Sistema casa vanno evidenziate le importazioni “premium-price” di Elettronica di consumo (140.5 milioni di euro nel 2017), Elettrodomestici per la casa (111.2 milioni di euro, con l’Italia al primo posto tra i paesi partner, con il 21.4% dei flussi), Mobili ed elementi d'arredo (50.1 milioni di euro, di cui quasi il 32 per cento dall’Italia), Lampadari e apparecchi di illuminazione (38.1 milioni di euro, dei quali il 20% dall’Italia) e Porte e finestre (34.3 milioni di euro, di cui quasi il 30 per cento proveniente dall’Italia);

Agroalimentare

Nel comparto Agroalimentare si segnalano i casi di Acqua e bevande analcoliche (48.1 milioni di euro di importazioni di fascia Alta e Medio-Alta di prezzo), Carne e pesce, lavorati e confezionati (39.1 milioni di euro, di cui quasi il 20 per cento proveniente dall’Italia), Bevande alcoliche (25.4 milioni di euro, con una quota italiana dell’11.7%), Zucchero, cioccolata, dolciumi e gelati (24.2 milioni di euro) e Ortaggi e frutta, lavorati e confezionati (19.3 milioni di euro, di cui l’11.5 per cento dall’Italia).

Sistema moda

Nel comparto Sistema moda risultano numerosi i settori con valori significativi di importazioni “premium”; in particolare, Calzature (178.1 milioni di euro nel 2017, con l’Italia leader con circa il 21% dei flussi), Biancheria intima e calzetteria (160.4 milioni di euro, di cui quasi il 76 per cento dall’Italia), Profumi e cosmetici (119.5 milioni di euro), Abbigliamento esterno (98.4 milioni di euro, di cui oltre il 46 per cento dall’Italia) e Lenti e occhiali (36.4 milioni di euro, di cui  il 59.4% proveniente dall’Italia).

ICT

Nell’ICT da segnalare, infine, le importazioni croate di fascia Alta e Medio-Alta di prezzo di Apparecchiature per le comunicazioni (272 milioni di euro). 

Metalmeccanica

Nella filiera Metalmeccanica, i maggiori valori “premium-price” vendono espressi dalle importazioni di Automobili, autobus e roulotte (802 milioni di euro nel 2017), Autoveicoli per il trasporto merci (270 milioni di euro, con una quota italiana dell’8%), Pneumatici e camere d'aria (110 milioni di euro) e Macchine agricole (78.5 milioni di euro, dei quali il 17.2 per cento dall’Italia). 
Nella filiera Chimica si segnalano i casi di Prodotti chimici per l'industria (33.9 milioni di euro di importazioni premium, di cui ben l’81.4 per cento proveniente dall’Italia), Fitofarmaci e di altri prodotti chimici per l'agricoltura (65.2 milioni di euro di importazioni premium, di cui il 14.7% dall’Italia) e di Oli essenziali, adesivi e colle (31.4 milioni di euro). 

Marcello Antonioni

Tag dell'informativa

Analisi di mercato
Nota mensile Istat dicembre 2021
Nota mensile Istat dicembre 2021
In Italia, a novembre, l’indice della produzione industriale ha mostrato un deciso incremento. Nel quarto trimestre, la fiducia di famiglie e imprese si è mantenuta su livelli storicamente elevati.
Olio di oliva: campagna 2021/22
Olio di oliva: campagna 2021/22
Secondo il Rapporto Ismea dedicato all’olio di oliva, le prime stime produttive a livello internazionale attestano i volumi della campagna in corso a 3,1 milioni di tonnellate.
Ottimo 2021 per macchine utensili, robotica e automazione
Ottimo 2021 per macchine utensili, robotica e automazione
Secondo dati UCIMU-sistemi per produrre tutti i principali indicatori settoriali hanno registrato incrementi a doppia cifra. Il trend proseguirà anche nel 2022, anno in cui sarà recuperato il terreno perso nel 2020.
SACE - Simest: export italiano ottobre 2021
SACE - Simest: export italiano ottobre 2021
Nei primi dieci mesi del 2021 l'export italiano di beni è cresciuto del 18,6%. Seppur in decelerazione rispetto ai mesi precedenti, le vendite oltreconfine si mantengono superiori rispetto ai livelli pre-crisi.
Global Trade Report 2022 Euler Hermes
Global Trade Report 2022 Euler Hermes
Secondo l’analisi di Euler Hermes (Allianz), il commercio globale crescerà nel 2022 del 5,4% anche se le discontinuità nelle catene di approvvigionamento rimarranno elevate fino alla seconda metà dell’anno.
Prospettive per l’economia italiana 2021-2022
Prospettive per l’economia italiana 2021-2022
L’Istat prevede una crescita sostenuta del Pil italiano nel biennio 2021-2022 (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo).
Worldwide Cost of Living 2021
Worldwide Cost of Living 2021
Secondo il rapporto dell'Economist Intelligence Unit, la città più costosa al mondo in cui vivere è Tel Aviv che guadagna 5 posizioni rispetto alla precedente edizione.
Ocse rivede al rialzo Pil Italia, Pil mondiale al ribasso
Ocse rivede al rialzo Pil Italia, Pil mondiale al ribasso
Secondo gli ultimi dati Istat, nel terzo trimestre l’economia italiana è cresciuta del 2,6% e la crescita acquisita per l'intero anno supera i sei punti percentuali.
Struttura e competitività delle imprese multinazionali (2019)
Struttura e competitività delle imprese multinazionali (2019)
Nel 2019, il fatturato delle imprese a controllo estero ha registrato un incremento decisamente più ampio di quello delle imprese residenti in Italia (+5% contro +0,8%).
Export settembre 2021
SACE - Simest: export italiano settembre 2021
Tra gennaio e settembre  il ritmo di crescita delle esportazioni è rallentato, ma si mantiene su livelli elevati (+20,1% su gen-set’20).