Croazia: import prodotti di fascia alta

di lettura

Secondo l’analisi di StudiaBo-Promos Milano realizzato per Tribuna Economica sulle importazioni del mercato croato per fasce di prezzo, si documentano le seguenti opportunità sui segmenti “premium-price”. 

Croazia: import prodotti di fascia alta

Sistema salute

Si segnalano valori particolarmente elevati delle importazioni croate per: Farmaci (857 milioni di euro nel 2017), Strumenti e attrezzature medico e dentistici (101.7 milioni di euro), Siringhe, protesi e altri prodotti per la salute (64.8 milioni di euro, di cui il 10% dall’Italia), Igiene personale (31 milioni di euro, dei quali il 9.3% dall’Italia) e di Elettromedicali (23.9 milioni di euro). 

Sistema casa

Nel Sistema casa vanno evidenziate le importazioni “premium-price” di Elettronica di consumo (140.5 milioni di euro nel 2017), Elettrodomestici per la casa (111.2 milioni di euro, con l’Italia al primo posto tra i paesi partner, con il 21.4% dei flussi), Mobili ed elementi d'arredo (50.1 milioni di euro, di cui quasi il 32 per cento dall’Italia), Lampadari e apparecchi di illuminazione (38.1 milioni di euro, dei quali il 20% dall’Italia) e Porte e finestre (34.3 milioni di euro, di cui quasi il 30 per cento proveniente dall’Italia);

Agroalimentare

Nel comparto Agroalimentare si segnalano i casi di Acqua e bevande analcoliche (48.1 milioni di euro di importazioni di fascia Alta e Medio-Alta di prezzo), Carne e pesce, lavorati e confezionati (39.1 milioni di euro, di cui quasi il 20 per cento proveniente dall’Italia), Bevande alcoliche (25.4 milioni di euro, con una quota italiana dell’11.7%), Zucchero, cioccolata, dolciumi e gelati (24.2 milioni di euro) e Ortaggi e frutta, lavorati e confezionati (19.3 milioni di euro, di cui l’11.5 per cento dall’Italia).

Sistema moda

Nel comparto Sistema moda risultano numerosi i settori con valori significativi di importazioni “premium”; in particolare, Calzature (178.1 milioni di euro nel 2017, con l’Italia leader con circa il 21% dei flussi), Biancheria intima e calzetteria (160.4 milioni di euro, di cui quasi il 76 per cento dall’Italia), Profumi e cosmetici (119.5 milioni di euro), Abbigliamento esterno (98.4 milioni di euro, di cui oltre il 46 per cento dall’Italia) e Lenti e occhiali (36.4 milioni di euro, di cui  il 59.4% proveniente dall’Italia).

ICT

Nell’ICT da segnalare, infine, le importazioni croate di fascia Alta e Medio-Alta di prezzo di Apparecchiature per le comunicazioni (272 milioni di euro). 

Metalmeccanica

Nella filiera Metalmeccanica, i maggiori valori “premium-price” vendono espressi dalle importazioni di Automobili, autobus e roulotte (802 milioni di euro nel 2017), Autoveicoli per il trasporto merci (270 milioni di euro, con una quota italiana dell’8%), Pneumatici e camere d'aria (110 milioni di euro) e Macchine agricole (78.5 milioni di euro, dei quali il 17.2 per cento dall’Italia). 
Nella filiera Chimica si segnalano i casi di Prodotti chimici per l'industria (33.9 milioni di euro di importazioni premium, di cui ben l’81.4 per cento proveniente dall’Italia), Fitofarmaci e di altri prodotti chimici per l'agricoltura (65.2 milioni di euro di importazioni premium, di cui il 14.7% dall’Italia) e di Oli essenziali, adesivi e colle (31.4 milioni di euro). 

Marcello Antonioni

Tag dell'informativa

Analisi di mercato
Diffusione delle tecnologie nelle aziende zootecniche (2020)
Diffusione delle tecnologie nelle aziende zootecniche (2020)
Secondo il recente report dell’Istat, nel 2020, il 38,5% delle aziende zootecniche italiane ha una gestione informatizzata degli allevamenti (rispetto al 6,6% del 2010).
Previsioni export Confindustria e indici PMI dell’eurozona
Previsioni export Confindustria e indici PMI dell’eurozona
Il PIL italiano tornerà in territorio positivo nel 2° trimestre 2021 dopo la contrazione (-0,4%) registrata nel trimestre precedente. Un forte rimbalzo atteso nel 3° trimestre.
I 30 brand italiani di maggior valore
I 30 brand italiani di maggior valore
Secondo Kantar i marchi italiani entrati nella Top 30 hanno generato ricavi per 114,5 miliardi di dollari (+11% rispetto all’anno precedente).
SACE: Focus on Colombia
SACE: Focus on Colombia
La Colombia è il terzo Paese dell’America Latina per dimensioni demografiche (51 milioni di abitanti) e quarto per Pil dopo Brasile, Messico e Argentina.
Bollettino economico Banca d’Italia Aprile 2021
Bollettino economico Banca d’Italia Aprile 2021
La prosecuzione delle campagne di vaccinazione e il forte sostegno delle politiche monetarie e fiscali si riflettono in un deciso miglioramento delle prospettive di medio termine.
SACE - Simest: Export italiano Febbraio 2021
SACE - Simest: Export italiano Febbraio 2021
Nei primi due mesi del 2021 l'export italiano di beni registra una contrazione pari al 6,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.
Andamento Euro-coin
Andamento Euro-coin
€-coin è l’indicatore sviluppato dalla Banca d’Italia che fornisce una stima sintetica del quadro congiunturale corrente nell’area dell’euro.
Comportamenti d’acquisto dei consumatori di prodotti food
Comportamenti d’acquisto dei consumatori di prodotti food
Eurobarometro ha analizzato i comportamenti e le opinioni dei consumatori europei nei confronti delle modalità di scelta e di acquisto dei prodotti alimentari.
Scenari al 2030 per l’economia italiana
Scenari al 2030 per l’economia italiana
Secondo Prometeia, nel 2030 il Pil italiano potrebbe segnare un balzo di oltre 10 punti percentuali rispetto al 2019, con una crescita media nei dieci anni vicina al 2% (se i fondi Next Generation EU verranno utilizzati in modo efficiente).
PIL in ripresa dal secondo trimestre 2021
PIL in ripresa dal secondo trimestre 2021
Secondo la pubblicazione trimestrale elaborata dall’Istituto di previsione economica tedesco Ifo, dall’Istat e dall’Istituto svizzero KOF nel IV trimestre 2020, il Pil dell'area dell'euro è diminuito meno del previsto (-0,7%).