Le performance dell'export agroalimentare italiano nel 1° semestre 2019

di lettura

Nel primo semestre 2019 le esportazioni italiane del comparto agroalimentare (+7% tendenziale cumulato nei valori in euro) hanno confermato performance più favorevoli della media manifatturiera (che sta viaggiando, invece, ad un ritmo inferiore al +3%).

Le performance dell'Export Agroalimentare Italiano nel 1° semestre 2019

Agroalimentare: var. % tend. in euro nel 1° Semestre 2019 delle esportazioni italiane per mercato e comparto

Comparti e mercati trainanti

Come documenta la sezione Exportpedia relativa al dettaglio delle esportazioni territoriali di prodotti agroalimentari, i comparti più dinamici nelle variazioni tendenziali in euro nel primo semestre dell'anno sono risultati, nell'ordine:

  • Vino e bevande (+11.5% rispetto al corrispondente periodo 2018, pari a +240 milioni di euro), in virtù dei favorevoli andamenti sulla maggior parte dei mercati europei, Germania (+12.2%), Regno Unito (+11.3%), Francia (+18.8%) e Belgio (+27.3%) su tutti, ma anche delle performance delle vendite verso Stati Uniti (con un incremento di circa 30 milioni di euro, con un cumulato annuo superiore al miliardo di euro) e Giappone (+15.6%);
  • Cioccolato e Dolciumi (+10.7% rispetto al primo semestre 2018), grazie a dinamiche di crescita particolarmente favorevoli sui mercati di Francia (+20.3%), Austria e, tra le  destinazioni extra-europee, Israele (+48.4%), Arabia Saudita (+47.2%) ed Emirati Arabi (+23.7%).

Si segnalano, inoltre, le crescite dell'export italiano di Formaggi e altri prodotti del latte (+9.9% rispetto al corrispondente semestre 2018), Pasta, biscotti e altri prodotti da forno (+9.2%), Condimenti e piatti pronti (+8%) e di Altri Prodotti (+19.7%, grazie alla rilevante crescita delle vendite di prodotti a base tabacco).

Casi di eccellenza territoriali

A livello territoriale, nel primo semestre dell'anno l'export agroalimentare italiano ha visto i seguenti "casi di eccellenza":

  • Cuneo, con particolare riferimento alle vendite di cioccolato e dolciumi (+10.7% tendenziale, con crescite a due cifre verso Francia, Stati Uniti, Arabia Saudita, Israele), frutta e spezie (+31.4%, trainate dal mercato tedesco), e di vino e altre bevande sul mercato statunitense (+21.7 milioni di euro nel primo semestre 2019, dopo i +49 milioni di euro del 2018;
  • Verona, con il traino delle vendite di formaggi sul mercato tedesco (+28 milioni di euro rispetto al corrispondente periodo 2018, dopo l'aumento di oltre 21 milioni di euro dell'anno scorso), condimenti e piatti pronti (+24.6%), conserve e succhi (+38.1%) e pasta, biscotti e prodotti da forno (+44.1%);
  • Bologna, con la rilevante performance delle vendite di prodotti a base tabacco in Giappone, ma anche le crescite di prodotti da forno (+13.2% tendenziale cumulato) e di cereali e ortaggi (+19.8%);
  • Roma, grazie soprattutto agli incrementi delle vendite di bevande (40.8% tendenziale cumulato, con particolare riferimento all'export verso la Bulgaria) e di dolciumi (+22.5%) e conserve e succhi (+39.2%).

Da segnalare, inoltre, i casi di rilevante crescita nel primo semestre dell'anno delle vendite all'estero di dolci, condimenti e piatti pronti dalla provincia di Torino in Russia, di bevande dalla provincia di Bergamo in Canada, di vino dalla provincia di Asti verso numerosi mercati europei.

Marcello Antonioni.

Analisi di mercato
Osservatorio Vinitaly - Nomisma Wine Monitor 2020
Osservatorio Vinitaly - Nomisma Wine Monitor 2020
Solo un’azienda vitivinicola italiana su 10 aumenterà il proprio business nel 2020, mentre per oltre 7 imprese su 10 le vendite totali vireranno in negativo.
La produzione globale dopo il Covid: quale riassetto in Asia?
La produzione globale dopo il Covid: quale riassetto in Asia?
Pubblichiamo un abstract del Focus on di Sace - Simest  “La produzione globale dopo il Covid: verso un nuovo riassetto asiatico?”
SACE - Simest: Export italiano settembre 2020
SACE - Simest: Export italiano settembre 2020
L'export italiano di beni mostra una contrazione dell'11,6% nei primi nove mesi dell'anno, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.
GreenItaly 2020
GreenItaly 2020
L’Italia è leader europeo nel riciclo dei rifiuti e nell’economia circolare secondo l’undicesimo rapporto sulla green economy italiana di Symbola e Unioncamere.
L’economia delle regioni italiane (novembre 2020)
L’economia delle regioni italiane (novembre 2020)
Gli aggiornamenti congiunturali di Banca d’Italia sull’andamento dell’economia nelle regioni italiane (novembre 2020).
Prometeia:  Analisi dei settori industriali ottobre 2020
Prometeia: Analisi dei settori industriali ottobre 2020
A partire dai mesi estivi, l’industria manifatturiera italiana ha registrato un recupero intenso e diffuso, che tuttavia non potrà impedire un calo del fatturato del 14.3% a prezzi costanti nel 2020.
SACE - Simest: Export italiano agosto 2020
SACE - Simest: Export italiano agosto 2020
L'export italiano di beni mostra una contrazione del 13,3% nei primi otto mesi dell'anno, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.
ISMEA: bilancia agroalimentare nazionale I semestre 2020
ISMEA: bilancia agroalimentare nazionale I semestre 2020
Nonostante l’emergenza sanitaria mondiale, le esportazioni italiane di prodotti agroalimentari sono aumentate durante i primi sei mesi del 2020.
Promozione del turismo piccolo museale negli USA
Promozione del turismo piccolo museale negli USA
Una delle peculiarità dell’Italia è la presenza di numerosi piccoli musei locali collocati prevalentemente in centri di medie e piccole dimensioni e nei borghi storici. 
Brexit: The Border with the European Union
Brexit: The Border with the European Union
Il Governo britannico ha aggiornato ad ottobre 2020 il primo modello operativo sulle operazioni tra Gran Bretagna e Unione Europea del luglio scorso.